SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Anche le Marche a Francoforte nel giorno della protesta contro la BCE

Tanti i militanti dei Centro Sociali per protestare contro l'austerità imposte nella gestione della crisi

Netservice - Web design, costruzione siti internet
La Banca centrale europea (BCE)

Alcuni decine di militanti dei Centro Sociali delle Marche, sono stati il 31 maggio a Francoforte per “Blockupy” ed hanno bloccato l’accesso alla sede della Banca Centrale Europea per protestare contro le misure di austerità imposte nella gestione della crisi del debito pubblico. La Coalizione italiana, ventotto centri sociali che hanno portato nella città tedesca oltre cinquecento attiviste e attivisti, ha contribuito alla riuscita del blocco della zona Sud.

I manifestanti, ciascuno con le proprie differenze di provenienza e di affinità, hanno saputo dar vita – coalizzandosi – ad un percorso comune che non solo ha reso possibile il blocco reale della BCE, ma ha anche costruito una intera giornata di sciopero, imposto dal basso, nel cuore degli affari finanziari di tutta Europa. E’ l’Europa dal basso, che coopera, che resiste e costruisce l’alternativa, per i diritti e la democrazia, i beni comuni e il reddito, contro l’Europa dell’austerità e della speculazione finanziaria.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Emergenza Coronavirus

Coronavirus: tutte le notizie
Scarica nuova autocertificazione




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura