SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Comune di Ostra Vetere

Vigor Senigallia Femminile, è stata davvero una “mirabile avventura”

C'era anche Antonio Cabrini all'incontro che ha ricordato la gloriosa società, scomparsa nel 2008

1.745 Letture
Un commento
"La mirabile avventura", copertina libro

Antonio Cabrini – indimenticato terzino della Juventus e della nazionale ed attuale C.T. dell’Italia femminile – come ospite d’onore, ma anche molti protagonisti di una lunga parabola sportiva.

Erano davvero in tanti all’Hotel City di Senigallia giovedì 11 aprile per un incontro organizzato dal Panathlon a ricordo della lunga avventura – sportiva e non solo – della Vigor Senigallia Femminile, durata dal 1978 (anche se il nome Vigor venne assunto soltanto nel 1992) fino al 2008.

Ad intervenire – assieme a tante ex giocatrici della società – anche l’attuale sindaco Maurizio Mangialardi e il suo predecessore Luana Angeloni.

L’occasione è stata fornita dalla presentazione di un libro ideato e realizzato da “Cino Giulianelli”, fondatore della società nel 1978 (assieme all’ex centrocampista della Vigor maschile “Pippo” Giuffrida) ed unico presidente fino alla scomparsa del club.

“La mirabile avventura” – titolo del volume di Giulianelli – ricorda attraverso foto, dati, numeri, e racconti, la nascita e l’ascesa non soltanto del calcio femminile a Senigallia, ma anche nella Regione Marche, all’interno del quale il movimento senigalliese fu una guida.

Con pochi soldi e tanta passione, a partire dagli anni 90′ Senigallia riuscì a raggiungere la serie B e poi la A, con cinque stagioni consecutive fra A1 e A2 fino al 2007, una Coppa Europea disputata, una finale di Coppa Italia, e alcuni elementi lanciati in nazionale, come lo storico capitano – senigalliese doc – Elisa Rosciani.

Altre giocatrici – come Raffaella Manieri e Giulia Domenichetti, presenti all’incontro – proprio con la Vigor mossero in quel periodo i primi passi nel calcio di vertice, raggiungendo un posto in maglia azzurra che ancora oggi conservano.

Per un beffardo gioco del destino, la Vigor chiuse i battenti – travolta da difficoltà economiche insostenibili – proprio tra il 2007 ed il 2008, mentre Giulianelli iniziava a comporre il libro ora pubblicato.

Un peccato che una così lunga storia sia finita – ha evidenziato Antonio Cabrini – spero che a Senigallia si possa tornare a fare calcio femminile, magari partendo dalle giovani. E’ una disciplina genuina, priva degli eccessi che si trovano nel maschile“.

In attesa di qualcuno in possesso dell’insolita  “folle” passione di “Cino” Giulianelli, a far rivivere quella “mirabile avventura” rimane un libro.

A margine della serata anche la presentazione dell’iniziativa “Un culla termica per la vita”, alla quale il Panathlon aderisce mettendo all’asta alcune maglie di campioni grazie anche alla collaborazione di due uomini in passato parte della famiglia Vigor (stavolta maschile) come Giorgio Marcellini e l’ex allenatore Francesco Conti.

Commenti
Solo un commento
Marco 2013-04-13 22:22:01
Caro Giuliano (Cino), sei sempre un inguaribile che vuol bene a tutti, oggi per una tua nuova iniziativa sulla Vigor Femminile, di cui sei stato sempre e lo sarai per sempre il Presidentissimo, avevi tanta gente attorno specialmente politici, ma dove erano questi Signori quando tu da solo ti sei dovuto sobbarcare spese enorm che hai comtinuato ad onorare anche dopo che la Vigor Femminile aveva dovuto chiudere i battenti,
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura