SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia: Polizia insegue un uomo responsabile di danneggiamenti

In fuga da via Capanna alla Cesanella e strada della Marina, poi perde il controllo dell'auto e scappa a piedi

3.278 Letture
commenti
Auto della Polizia davanti al Commissariato di Senigallia

Rompe il lunotto posteriore di un’auto in sosta, poi scappa: inseguito dalla Polizia, abbandona l’auto e fa perdere le sue tracce dileguandosi nella campagna di Senigallia.

Poco dopo le venti di lunedì sera, 11 marzo, una coppia di residenti parcheggia la propria auto in via Capanna. Il marito scende per raggiungere un kebab, lasciando la moglie da sola per qualche minuto a bordo dell’auto. La donna poco dopo sente un forte rumore alle sue spalle, si gira e si accorge che il lunotto della sua auto è stato infranto con una bottiglia scagliata dall’uomo che in tutta fretta sta salendo in un’auto in sosta a poca distanza. L’uomo mette in moto l’auto e si allontana a tutta velocità. La donna riesce a memorizzare il modello dell’auto – una Opel Corsa – e solo in parte il numero della targa.

Ricevuta la segnalazione al 113, una volante della polizia intercetta poco dopo in via Raffaello Sanzio una Opel Corsa priva di targa posteriore, che, all’avvicinarsi della volante, si mette in fuga. Gli agenti si lanciano allora all’inseguimento, attivando la sirena. L’Opel lascia via Sanzio e si dirige verso l’interno, percorrendo via Giotto, via Tintoretto, via Botticelli e infine via Mattei, fino ad imboccare contromano la rotatoria posta all’intersezione con strada della Marina di Scapezzano. Nella rotatoria, l’Opel perde aderenza, effettua un testacoda e si trova bloccata dalla’auto della polizia.
Allora l’uomo alla guida della Opel, un giovane di media altezza, scende dall’auto e fugge a piedi in direzione della campagna, facendo perdere rapidamente le sue tracce.

All’interno dell’Opel abbandonata, gli agenti hanno poi ritrovato la targa posteriore della stessa auto, coincidente con i pochi dati memorizzati dalla donna in via Capanna.

Gli accertamenti ancora in corso si concentrano sulla proprietà dell’auto e i collegamenti con l’uomo datosi alla fuga.

Commenti
Ci sono 6 commenti
Marcolino 2013-03-12 21:41:19
Beh, ma non l'hanno inseguito anche a piedi?
Michele 2013-03-12 22:32:02
Se hai la sfiga di capitare in quel momento sulla sua strada magari fai un frontale e ti ammazza per un vetro rotto. Questi sono i frutti della politica Senigalliese di tolleranza verso i reati e di incapacità nel gestire le crisi perchè ormai è inutile nascondersi dietro ad un dito negli ultimi anni c'è stato un aumento di delinquenti senza precedenti e ancora non ho visto adottare nessun provvedimento, facciamo come gli struzzi mettiamo la testa sotto la sabbia e facciamo finta di niente, ricordate che la testa sta sotto ma il culo rimane fuori comunque ed è il vostro signori.
marianna 2013-03-13 00:33:56
questi inseguimenti nei centri abitati non mi piacciono per niente , comunque...
giovanni 2013-03-13 01:55:02
sono quei (...omissis...) arabi che litigando tra loro e mettono in pericolo persone innocenti,, in piu diventano pericolosi quando sono fomentati dal alcol...complimenti agli agenti di polizia che comunque anche loro in questi casi rischiano in primis la pelle.
Senigalliese 2013-03-13 10:16:54
È stato inseguito nelle campagne. È intervenuta anche la municipale. Purtroppo senza esito
renzo 2013-03-13 12:00:36
Sarebbe bastato sparargli alla testa e il problema era risolto.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno