SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Il sindaco di Senigallia sull’Aeroporto delle Marche, di “interesse nazionale”

Mangialardi esprime la sua soddisfazione al Presidente Spacca

Immagini dell'Aeroporto delle Marche "Raffaello Sanzio"

Il Sindaco Mangialardi ha inviato una lettera al Governatore della Regione Gian Mario Spacca per manifestare, a nome suo e dell’intera città, la gioia e la soddisfazione di in seguito all’inserimento dell’aereoporto “R.Sanzio” tra quelli di interesse nazionale. L’aeroporto marchigiano è infatti tra i 31 indicati nel nuovo Piano di riassetto varato, nei giorni scorsi, dal ministro delle Infrastrutture Corrado Passera.

Nella nota il Sindaco ha rilevato come si tratti di un risultato che premia l’impegno della Regione e la tenacia con cui il Presidente Spacca, con il sostegno dell’esecutivo marchigiano, ha saputo condurre il confronto con il Governo italiano.

La salvaguardia e le prospettive di valorizzazione dell’aeroporto di Ancona/Falconara consentono di guardare con più fiducia ai rapporti con il resto d’Europa e in particolare collocano l’Adriatico in posizione strategica rispetto ai collegamenti interregionali, favorendo quella necessaria integrazione del sistema nazionale dei trasporti.

Il Sindaco Mangialardi ha ricordato poi come anche l’Amministrazione comunale si sia mobilitata a favore dell’aeroporto marchigiano proprio per la consapevolezza del ruolo strategico che lo scalo riveste per lo sviluppo dell’economia del territorio.

A tale proposito, ha infatti evidenziato come il Consiglio Comunale di Senigallia lo scorso 20 settembre aveva approvato una mozione con la quale impegnava la Giunta Comunale a sostenere la Regione Marche e gli azionisti pubblici nella difesa dello scalo passeggeri dell’aeroporto delle Marche.

Il Sindaco ha sottolineato poi come l’inserimento dell’Aeroporto tra gli scali di interesse nazionale possa rappresentare un ulteriore volano nel settore del trasporto passeggeri e potrà costituire un contributo rilevante allo sviluppo del comparto turistico delle Marche, settore strategico per il rilancio economico e occupazionale della Regione.

Commenti
Solo un commento
O. Manni
Paul Manoni 2013-02-01 21:16:01
Mi permetto di dissentire parzialmente. Il Sanzio è un aeroporto che logisticamente farebbe invidia. Rimini o perfino Pescara, hanno 1/4 del potenziale che avrebbe il Sanzio, ma riescono comunque a garantire una montagna di COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI. Cosa che il Sanzio non riesce a fare, e che causa il mancato arrivo dei TURISTI (a cui Senigallia sarebbe interessatissima!) stranieri. Insomma, ben venga un potenziamento delle rotte nazionali e l'inserimento del Sanzio tra gli aeroporti di interesse nazionale, ma per portare soldini è necessario quantomeno farli arrivare da dove ci sono. Il Fellini di Rimini per esempio, aprendo le rotte con la Russia, si è garantito un turismo di tutto rispetto anche fuori dalla stagione estiva...Ed il Fellini è un aeroporto che per grandezza, accoglienza e logistica, è simile al Sanzio prima della costruzione dei terminal nuovi di arrivi e partenze. Ossia come il Sanzio di 20 anni fa quasi!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura