SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Papa e Vescovi contro gli omosessuali, iniziata la campagna elettorale

I circoli UAAR di Senigallia e Ancona: "Un Dio così crudele crediamo non possa esistere"

La Boutique del Materasso - Coupon
Unioni Civili

Ce lo aspettavamo. Cos’altro poteva accadere dopo le dure ed ingiuste parole di Ratzinger dei giorni scorsi, quando definiva ”un’offesa contro la verità della persona umana” e “una ferita grave inflitta alla giustizia e alla pace” la richiesta di molte associazioni, fra cui l’UAAR, di avere anche in Italia una legge che riconosca i matrimoni omosessuali?

Il Vescovo emerito di Senigallia Odo Fusi Pecci nei giorni scorsi ha rilasciato un’intervista in cui rinnova tutti gli stereotipi e i pregiudizi dell’armamentario omofobo clericale e attacca gli “arroganti” che conducono le ormai più che giustificate campagne a favore di leggi più garantiste.

Ce lo aspettavamo che l’ irrazionalità, l’ignoranza e la superstizione, emergesse con il consueto contorno di accuse su presunte “manifestazioni del demonio”, nonché invettive contro i “pervertiti” e i “viziosi”, che nella sua mente sarebbero i gay e le lesbiche che si amano e vorrebbero continuare ad amarsi in uno stato laico e democratico e in una società tollerante.

Egli giustifica il suo intervento parlando di “Verità della legge di Dio”, di “diritto naturale” e appellandosi ad un “piano di Dio” e a ciò che “Dio ha deciso e chiaramente detto”.

Noi, quali atei ed agnostici razionalisti, crediamo che un Dio così crudele semplicemente non esista, e che certe convinzioni nate e maturate all’interno delle gerarchie religiose siano frutto di una lunga vita passata fra l’intolleranza ed il pregiudizio.

Ricordiamo ai cittadini, che i diritti civili sono conquiste di tutti, che non piovono dal cielo, ma vanno conquistati e difesi giorno per giorno.

A noi non resta che rilevare con tristezza che queste dichiarazioni, unite a quelle dei giorni scorsi del Papa, danno il via alla campagna elettorale del Vaticano e alla tradizionale interferenza delle gerarchie cattoliche nella vita politica italiana.

Roberto Giorgetti – Circolo UAAR di Ancona
Paul Manoni – delegato di Senigallia

Commenti
Ci sono 16 commenti
Luca Antonietti 2012-12-22 16:15:05
UAAR chi rappresenterebbe? Da quando vi è la necessità di un gruppo per rappresentare chi non crede?
Il titolo mi sembra totalmente fuori misura.
Il clero non è contro nessuno e dare pubblicità a posizioni laiciste estreme non aiuta ad un dialogo civile ma orientato ideologicamente. Cristo è nato anche per l'UAAR... Questa è la vera buona notizia.
Buon Natale amici!

Luca
O. Manni
Paul Manoni 2012-12-22 17:43:16
@Luca Antonietti, documentati su cosa sia l'UAAR. Se non riesci a vedere in questo paese, la necessità di un'Associazione leggittima e regolarmente registrata sull'albo nazionale, significa che sei cieco. Già l'affermare che "il clero non è contro nessuno", dopo il teatrino di ieri e di oggi, è abbastanza discutibile. Come se un qualsivoglia dialogo su certe tematiche in questo paese, non sia orientato delle ideologie "estreme" di questa Chiesa, che nulla ha a che vedere con Gesù Cristo. Vivi sulla Luna, vero?
Luigi De Lauretis Nisii 2012-12-22 19:52:42
Condivido totalmente il commento di Paul Manoni.
Giacomo 2012-12-22 21:57:48
Da notare l'ossimoro: "Un Dio...crediamo non possa esistere". A qualcosa quindi l'UAAR crede! :-)
O. Manni
Paul Manoni 2012-12-23 06:40:00
@Giacomo, "credere" per fortuna non è un verbo che riguarda solo la religione. Si "crede" quando sule cose che emergono e le questioni, non sono "dimostrate" o "dimostrabili" con certezza. Si riferisce in genere a cose che debbono o che si pensa debbano avvenire, o anche a cose già avvenute ma non ancora note con certezza, e può si, esprimere una fede, ma anche soltanto speranza, dubbio, sospetto o timore che sia. ES: "Io CREDO che gli unicorni non esistano". Possiamo dare per "certa" l'esistenza di dio o degli unicorni? Direi di no. Ma la razionalità ci impone di non dare per scontate la loro "non esistenza", ed essendo l'UAAR un'associazione, non solo di "ATEI" (che negano tali esistenze), ma anche di "AGNOSTICI" (che sospendo il loro giudizio su tali esistenze in assenza di prove e di certezze), va da se che il verbo "credere", così come viene utilizzato nell'articolo, è assolutamente corretto. Tu CREDI che sia un ossimoro. Io ti dimostro di no. ;)
Andrea Cesanelli 2012-12-23 10:54:07
Dirò una cosa che sembrerà un po' controcorrente ma credo Vendola abbia la sua parte di colpa, e mi spiego: io penso che la Chiesa abbia il diritto a dire chi vive secondo i suoi precetti e chi no, ha ragione a dire che Vendola non vive secondo i precetti biblici; già definirlo pervertito invece è un'esagerazione forse equiparabile a odio discriminatorio sulla base dell'orientamento sessuale (a quando una legge in merito chiara in Italia?); in ogni caso la condanna a Vendola vale anche per chi vive more uxorio, chi tradisce il coniuge e molti altri casi, a meno di voler interpretare la legge biblica per gli amici e applicarla solo ai nemici (ideologici o d'altro tipo). Ad ogni modo credo sia meglio che la Chiesa si sia espressa onde far chiarezza su dove è la tolleranza e dove non lo è, sarebbe opportuno ora che anche Vendola facesse chiarezze e, con coraggio e intelligenza, prendesse le distanze sia per motivi personali sia nell'interesse di un vero laicismo progressista e social riformatore che dovrebbe rappresentare pubblicamente.
In questo senso credo fin qui abbia un po' peccato in senso laico di collusione con il nemico, e ora ne paga lo scotto, a mio modesto avviso.
Ai posteri l'ardua sentenza, a tutti intanto buon Sole Invitto o Natale.
Andrea Cesanelli 2012-12-23 10:58:05
una notazione, l'UAAR rappresenta i razionalisti agnostici o atei, credo ci sia poco da indignarsi che esista una simile organizzazione persino per qualche oscurantista che non concepisce che ci possano essere persone che hanno una visione della vita diversa dalla loro. In merito al fatto che non credere in dio sia una religione o una fede, rimando tutti all'ottima spiegazione insita nella 'Teiera di Russell'.
Buona festa pagana del SOLE INVITTO che i cristiani hanno usurpato chiamandola natale di cristo per loro convenienza.
Luca Antonietti 2012-12-23 12:11:44
Ricordiamo le parole di Frank Furedi, ex presidente dell’organizzazione politica trotzkista inglese, oggi sostenitore della British Humanist Association: «Il nuovo ateismo si è trasformato non solo in una religione laica, ma in una religione secolare fortemente intollerante e dogmatica [...] la minaccia più potente per la realizzazione del potenziale umano proviene oggi, non dalla religione, ma dal disorientamento morale della cultura secolare occidentale».
O. Manni
Paul Manoni 2012-12-23 13:24:09
Eccone un'altro delle fallacie. "Ricorso all'autorità" è la tua, caro Luca Antonietti. Fai leva sulla popolarità o sul personaggio famoso X (in questo caso Frank vattelaapesca Furedi), per far passare la logica che X dice solo cose giuste. Ritenta, sarai più fortunato.
Barone D'HOLBACH 2012-12-23 13:31:25
a me pare che disorientamento morale lo hanno quelli che uccidono in nome di una religione o approfittano di minori con il beneficio di una toga (si veda le statistiche della pedofilia nella chiesta cattolica) per non tacere chi, anche da questa pagina, NEGA IN MODO NAZISTA il diritto agli agnostici o atei razionalisti di avere una identità, di radunarsi e portare avanti le loro battaglie di civiltà, classico meccanismo nazista di diffamare e deumanizzare il nemico per poi aizzargli contro la violenza popolare. Boh, che tristezza, intanto per chi vuol far partire il cervello resta sempre la TEIERA DI RUSSELL o IL DRAGO DI CARL SAGAN, letture snelle snelle ma che possono aprire la mente a molti talebani.
Jean Meslier 2012-12-23 13:36:37
La Qualità della vita va di pari passo con il laicismo dello stato, vedasi statistiche in merito, i paesi teocratici come Arabia, Iran, Italia e america latina sono paesi di merda, in sicilia dove la criminalità dilaga la % di credenti è molto alta rispetto ai laici friuli o trentino. E inafatti tutti i leader mafiosi hanno sempre bibbia nel covo, santino nel taschino e croce al collo. RIFELTTETE e CONVERTITEVI AD UN SANO LAICISMO se voleve veder migliorare la qualità della vita vostra, dei vostri cari e del vostro paese e soprattutto NON MANDATE I VOSTRI FIGLI AL CATECHISMO se ci tenete alla loro serenità mentale e verginità fisica!
Roberto Giorgetti 2012-12-23 16:22:16
"Da notare l'ossimoro: "Un Dio...crediamo non possa esistere". A qualcosa quindi l'UAAR crede! :-)"
Quale ossimoro? un ateo non è un non-credente, ma è chi afferma che dio non esiste; ma un ateo deve credere necessariamente a qualcosa di più terreno e umanamente possibile, come ad esempio la pace e la giustizia.
Pace e giustizia a cui evidentemente il Papa non crede, se le fa passare, necessariamente, per la condanna degli omosessuali o l'ostracismo dei divoziati e la conversione di tutti i viventi e la penitenza dei defunti.
Sig Giacomo, abbia fede, un mondo migliore, terreno, è possibile, senza miracoli, anche senza religioni, anche senza conversioni o pentimenti, quelli che si pretendono da noi atei.
Giacomo 2012-12-23 18:56:21
Vabbé...la mia era solo una battuta ironica. Questo non può essere uno spazio per un dibattito e quindi non cercavo ne conversioni o pentimenti (per quanto me ne possa importare...). Volevo solo condividere un sorriso.
Persona che vive su questo mondo 2012-12-24 02:14:30
Non capisco tutta questa avversione della Chiesa Cattolica, fatta di persone con tante molecolone, verso delle persone fatte di tante molecolone che provano attrazione verso altre persone dello stesso sesso
Non capisco tutte queste certezze della Chiesa Cattolica e di molte persone
Non capisco questa concezione tanto bellina e felice della famiglia uomo-donna-bambino
Siamo liberi di essere quello che vogliamo, di esprimerci come vogliamo a patto di non creare sofferenza ad altre persone
E siamo anche liberi di pensare (spero)...siamo quindi liberi di ragionare, collegare concetti e possiamo sentire le gioie e le sofferenze degli altri
Cerchiamo allora di non costruirci tante certezze, lo so che queste ci danno sicurezza, però dovremmo cercare di andare oltre
Jean Meslier 2012-12-24 09:16:19
ho un sogno: che con le budella dell'ultimo prete ci si faccia il cappio dell'ultimo re. E se a dirlo è un ex prete, io stesso, potete meditarci bene che ci sono dei bei e grassi motivi! buon natale laico a tutti!
O. Manni
Paul Manoni 2012-12-24 15:34:37
@Giacomo, fatti bastare la risposta che ti ho dato poco sopra. Condividere sorrisi, anche tra chi magari la pensa in modo diverso, è una delle poche cose che ci rimane come uomini. Che poi un non-credente, effettivamente "creda" in qualcosa, ossia nei valori umani (umanismo), propri dell'animale "uomo", andrà bene lo stesso mi auguro. Perchè nel profondo di ogni non-credente, sono certo che sussista la voglia di far capire agli altri, come non sia necessario un dio o una religione, per comportarsi nei confronti degli altri, animali "uomo" come loro, nel modo migliore possibile. Che tu le festeggi o meno, comunque buone feste Giacomo. ;)
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Emergenza Coronavirus

Coronavirus: tutte le notizie

Ritiro dell'asporto su ordinazione

Ritiro del cibo d'asporto su prenotazione a Senigallia e dintorni

Generi alimentari, di necessità e piatti pronti: consegne a domicilio