SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Termoidraulica TMS

Grandi concerti in arrivo per i 15 anni del Mamamia di Senigallia

Il locale apriva le sue porte nel 1997

Live di Carmen Consoli al Mamamia di Senigallia

15 anni. Sembrano pochi se rapportati alla vita di una persona, ma se si pensa alla longevità media dei locali, soprattutto nella nostra zona, ecco che 15 anni sono una vita intera.

Era il 1997 quando si aprirono per la prima volta le porte del locale underground più famoso oggi nelle Marche e non solo. Quindici anni ricchi di concerti con le band emergenti e i cantanti più celebri del panorama italiano e internazionale, i migliori djs… E soprattutto quindici anni in cui migliaia di giovani provenienti da ogni parte, hanno attraversato l’ingresso del Mamamia di Senigallia per entrare in un mondo che rapisce ed emoziona ancora oggi.

Ma occorrono alcuni nomi per capire meglio quali artisti sono saliti sul palco del Mamamia negli anni. Elisa, Ligabue, Paola Turci, Afterhours, Bluvertigo, Bandabardò, Marlene Kuntz, Negrita, Max Gazzè e Carmen Consoli. Basta? Niente affatto. Subsonica, Samuele Bersani, Tiromancino, Ska-P… La lista è infinita e incredibile. Ma è impossibile smettere. Litfiba, Giuliano Palma, Francesco De Gregori, Caparezza, Elio e Le Storie Tese, Ivano Fossati, Fabri Fibra… Niente da fare. La voglia di citarli tutti è tantissima e non basterebbero quattro pagine intere.

Insomma, il Mamamia ha superato brillantemente ogni crisi attraversata dal settore musicale, riuscendo a portare sul palco, ogni anno, sempre i migliori artisti in circolazione. E come festeggiare 15 anni di successi se non con 3 grandi appuntamenti?

Si parte venerdì (7 dicembre) con un’esplosione di reggae firmata Lion D, al secolo David Andrew Ferri. vive a Pesaro ma le sue origini partono da Londra dove è nato apprendendo molto della cultura black e metropolitana. Nelle sue corde c’è sempre stato il canto melodico e rapper e già alle scuole superiori iniziò a scrivere canzoni in lingua giamaicana, il patwa. Quasi subito, però, da semplice passione la musica diviene qualcosa di più grande distinguendosi subito in Italia aprendo concerti di gruppi già affermati come i Sud Sound System. Nel 2007 esce il suo primo singolo Keep the fyah burnin e l’anno dopo si esibisce in concerti anche in Europa (Austria, Olanda e Ungheria).

Nel 2009 esce il suo primo album dal titolo The burnin melody e il primo singolo U know that I love u è subito un successo grazie anche al videoclip girato a Los Angeles. Dopo il live si balla con Simone DjXsky e la sua musica 100% elettronica, rock e dubstep, Bizzarri Sound e Tium per una notte all’insegna della musica reggae e La Regina con la sua musica special anni Novanta.
Sabato (8 dicembre) torna il grande rap italiano e sul palco sale uno dei big del momento: Ensi. Dopo la vittoria di Mtv Spit (competition di freestyle presentata da Marracash), dopo essere salito sul palco degli MTv Days e dopo aver partecipato ai Vertical Stage insieme ai Motel Connection, ecco arrivare il rapper torinese al Mamamia per presentare il suo ultimo album:  Era tutto un sogno. Parafrasando Notorious Big che inizia la sua Juicy con la frase «it was all a dream», questo disco è un viaggio attraverso l’Hip Hop che più ha influenzato Ensi nel suo percorso artistico. Tra le 16 tracce dell’album c’è anche Numero Uno, il primo singolo che ha traghettato i suoi fan fino a questo nuovo progetto.

Era tutto un sogno è il risultato di una ricerca attenta verso suoni nuovi e attuali, ma dal sapore classico e ricercato che riporta l’ascoltatore al Rap di una volta. Una appuntamento imperdibile per chi vuole apprezzare da vicino il talento e il carisma del rapper più ricercato del momento. L’apertura dello show è affidata ad uno dei più promettenti talenti del rap italiano: Rocco Hunt. Salernitano doc, inizia a scrivere i suoi primi testi alla giovane età di 12 anni, da li in poi un susseguirsi di Jam, live e collaborazioni con i maggiori esponenti della scena HipHop Italiana ne hanno fatto crescere fama e rispetto. Dopo il live grande musica afro con Fabrizio Fattori, Pery, Meo e Ebreo. Reggae e afro remember con Tium, Gianca, Giamma e Roma, rock con Simone Xsky e commerciale con La Regina.

Altra data da segnarsi in agenda quella di sabato 15 dicembre, quando sul palco salirà Vinicio Capossela, al Mamamia in esclusiva regionale. Cantautore e polistrumentista che non ha certo bisogno di presentazioni. Si preannuncia un tripudio al ritmo folk-rock contornato da straordinarie strumentali eseguite al pianoforte, chitarra, fisarmonica e percussioni.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS