SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia: Magi Galluzzi si dimette ma risponde a Paradisi, “tutto nelle norme”

L'esponente Pd lascia il Consiglio comunale ma si difende dalle accuse per l'incarico a Geomarine

Career Day 2012 - Università Urbino
Lorenzo Magi Galluzzi

In merito all’incarico conferito dal Comune di Senigallia alla Ditta Geomarine S.r.l. e di cui all’articolo del consigliere Paradisi apparso sulla stampa occorre fare chiarezza sui fatti.


Tutto si è svolto nel rispetto delle norme vigenti  (Codice dei contratti pubblici) e nell’affidamento del servizio in oggetto non c’è stata alcuna commistione tra affari e politica; l’incarico è stato assegnato nella massima trasparenza e totale conformità alle prescrizioni normative ad una società specializzata di indiscussa professionalità che svolge lavori su tutto il territorio nazionale ed anche all’estero.

La tempesta sollevata, senza un reale contenuto, sta creando imbarazzo a me, al gruppo consiliare che ho avuto l’onore di presiedere, alla maggioranza e, quel che è più grave, all’Amministrazione Comunale e al Sindaco che fanno della  trasparenza amministrativa uno dei cardini della propria azione politica.
Per questo, sia pure a malincuore, ho deciso di dimettermi dalla carica di Consigliere Comunale.
L’ho fatto perché ho sempre concepito la mia militanza politica, come battaglia di idee e come servizio ai cittadini, senza nulla pretendere e niente chiedere in cambio.

Me ne vado a testa alta quindi, nella piena consapevolezza di aver  sempre e fino in fondo fatto il mio dovere.
Naturalmente, una volta fuori dalle Istituzioni, continuerò a impegnarmi per i valori politici nei quali credo e a  respingere al mittente  tutte le insinuazioni avanzate da coloro che tentano inutilmente di mettere in discussione la mia correttezza e buona fede.
Da ultimo un ringraziamento a tutti coloro che in questi anni mi hanno sostenuto.

Per completezza d’informazione nei riguardi nei cittadini ed a conferma dell’assoluta regolarità della procedura di affidamento dell’incarico, si riporta la sintesi dell’iter procedurale seguito dall’Amministrazione Comunale.

Con Decreto del Ministero dell’Ambiente Servizio Valutazione Impatto Ambientale n. DEC/VIA/2260 del 18/10/1995  in ordine al progetto di “Piano Regolatore Area Portuale in Comune di Senigallia” il Ministero imponeva all’Ente  la seguente prescrizione. “nel quadro degli studi o indagini già eseguite o da eseguirsi da parte della Regione occorre predisporre e realizzare un piano di monitoraggio delle coste limitrofe al porto”.

A seguito di un controllo a campione effettuato dal Ministero dello Sviluppo Economico-Unità di Verifica degli investimenti pubblici sui “lavori di ristrutturazione e miglioramento del porto di Senigallia – 4° stralcio” è stata richiesto all’Amministrazione Comunale di Senigallia di procedere all’esecuzione del monitoraggio per ottemperare alla prescrizione di cui sopra.

Anche l’Ufficio Locale Marittimo di Senigallia con nota del 06/10/2008 evidenziava la necessità di effettuare un rilievo batimetrico dei fondali degli specchi acquei portuali con strumentazione idonea.

L’Amministrazione Comunale per soddisfare la prescrizione di cui sopra procedeva ad effettuare un’indagine di mercato nel marzo 2009 per eseguire i rilievi di cui alla prescrizione del Ministero dell’Ambiente. A tal fine con nota prot. n. 11.446 del 2 marzo del 2009 venivano  invitate  ha presentare la loro migliore offerta sulla base di specifiche tecniche, oltre alla Ditta Geomarine, le seguenti ditte:
1)Geoemme Due di Mularoni & C. Sas – Rimini;
2)GeoPolaris Srl – Livorno;
3)Geosystem Parma Srl – Parma;
4)GE.PO.MAR Srl – Roma

Tutte le Ditte invitate  hanno presentato la loro offerta e l’unica ad aver offerto un prezzo inferiore rispetto a quella della Ditta Geomarine Srl di Senigallia è stata la Ditta Geosystem Parma Srl di Parma. Nell’offerta presentata dalla citata Ditta Geosystem Parma Srl di Parma non risultavano in modo chiaro le prestazioni offerte e pertanto l’amministrazione ha proceduto con fax a richiedere una nuova formulazione dell’offerta tecnico – economica sulla base di specifici requisiti appositamente richiesti per raffrontare la loro offerta con le altre pervenute.
La ditta Geosystem Parma Srl di Parma non ha risposto ed è stata sollecitata più volte dall’Ufficio Porto e da ultimo con  mail del 27 aprile  con l’avvertimento che in assenza dei chiarimenti richiesti si sarebbe proceduto a definire l’indagine di mercato per l’affidamento delle prestazioni.
Poiché nonostante i ripetuti solleciti la Ditta Geosystem Parma Srl di Parma non ha fornito alcuna risposta,  l’Ufficio Porto ha procededuto nella trattativa con la Ditta Geomarine di Senigallia quale migliore offerente alla quale è stato richiesto di applicare uno sconto sull’offerta formulata. La ditta Geomarine S.r.l. ha offerto per l’esecuzione del monitoraggio un prezzo a corpo di € 13.500,00/annui per un totale complessivo di € 40.500,00 per i tre anni di monitoraggio previsti.

L’amministrazione ha ritenuto congrua l’offerta ed ha proceduto all’affidamento dell’incarico.

Risulta chiaro ed evidente che non c’è stato alcun affidamento diretto dell’incarico che è stato assegnato solo dopo l’effettuazione della procedura (indagine di mercato) che ha consentito all’Amministrazione di valutare le offerte presentate dalle Ditte invitate che presentavano la specializzazione richiesta per l’esecuzione del monitoraggio prescritto dal Ministero. Con la successiva Determina del 09/08/2012 l’Amministrazione Comunale ritenuta la necessità di proseguire il monitoraggio per altri due anni richiedeva alla Geomarine S.r.l. la disponibilità alla sua prosecuzione con una riduzione di spesa. A fronte di tale richiesta dell’Amministrazione la Geomarine S.r.l. si è dichiarata disponibile ad eseguire i rilievi nella stessa area per il costo annuo di € 10.000,00 anziché € 13.500,00.

L’Amministrazione ha quindi proceduto ad affidare la prosecuzione delle prestazioni mediante procedura negoziata, consentita dalla normativa vigente, in considerazione del fatto che l’affidamento originario è stato proceduto da un indagine di mercato con diverse ditte specializzate che operano nel settore.

Commenti
Ci sono 12 commenti
roberto 2012-11-07 16:29:25
passo indietro meritevole!
A senza h 2012-11-07 17:06:21
riscrivo: "A tal fine con nota prot. n. 11.446 del 2 marzo del 2009 venivano invitate ha presentare ... " Magi Galluzzi oltre ad avere problemi con gli incarichi ce l'ha anche con la grammatica ...
Roberta 2012-11-07 17:39:02
Proprio perchè è chiara la sua buonafede e correttezza non si dimetta. Farebbe il preciso gioco di chi l'accusa. Auguri.
stefanin 2012-11-07 18:29:09
Dopo aver letto i magna magna, i soliti rossi, mani nella marmellata ecc. ecc. qui io ci vedo solo una grande persona! Documenti alla mano punto su punto chiarisce la regolarità di questa gara/appalto per questo lavoro da eseguire e nel rispetto delle procedure. Possiamo parlare dell'opportunità di partecipare o non. Ma non facciamo finta che sia uguale, la mazzetta, la corruzione, ecc.ecc. allora si magna magna e i soliti ecc.ecc. all'opportunità di partecipare o non. Dimettendosi da consigliere pur dimostrando la regolarità credo che abbia fatto un gesto difficilissimo per chi crede nella politica come servizio.
giampiero 2012-11-07 18:41:22
domanda ad "A senza h": il termine "ce l'ha" si riferisce ai problemi o intendeva dire "è arrabbiato"? (nel primo caso, trattandosi di plurale, forse era più corretto, anzichè "ce l'", usare "li" o "ne").
MrG 2012-11-07 18:46:31
Sarà tutto regolare, come apparentemente illustrato, ma resta sempre e comunque la questione dell'opportunità di assegnare soldi pubblici a rappresentanti dell'amministrazione comunale: ovvero il tanto dibattuto conflitto di interessi anche se in tono attenuato. Ma soprattutto, se tutto è stato così regolare perché Magi Galluzzi si dimette in un paese dove non lo fanno nemmeno i condannati in primo grado? Mah.
Maurizio Tonini Bossi 2012-11-07 18:54:39
Tutto è stato fatto secondo le regole" questa affermazione è stata messa in discussione ? se la risposta è no. allora perchè le dimissioni ?? - quali sono gli ambiti nei quali il dimissinario avrebbe potuto condizionare a suo favore l'affidamento ?? questa questione di "opportunità" cos'è un moralismo di maniera ?? NON CONDIVIDO AFFATTO LE DIMISSIONI; IO NON MI SAREI DIMESSO ASSOLUTAMENTE ... ma io sono un inguaribile utopista !!
maria 2012-11-07 23:22:43
non si puo' criticare a livello nazionale il conflitto di interessi e far finta di nulla a livello locale. E' si tutto regolare, ma non e' etico che un amministratore comunale partecipi ad una gara di appalto dello stesso comune.
O. Manni
Paul Manoni 2012-11-08 04:28:28
Se è tutto in regola, nemmeno io capisco le dimissioni. L'unico neo, è rappresentato da ciò che dice @maria. Coerenza vuole che ci si appelli ad un "conflitto di interessi" sempre, e non solo quando fa comodo. E' sicuramente discutibile da un punto di vista etico, ma se gli italiani hanno ingoiato "certi" rospi per oltre 20 anni, direi che questa vicenda, è davvero un granello di sabbia nel mare.
Melgaco 2012-11-08 08:21:04
In realtà sono altri che dovrebbero dimettersi, ma è un classico che i veri responsabili (sindaco e direttore generale) trovino il capro espiatorio...(che comunque tanto capro espiatorio nell'occasione non è)
Angelo Rossi 2012-11-08 10:21:12
A me sembra che esista una norma specifica che vieti assolutamente ad un consigliere comunale di assumere incarichi presso la Amministrazione in cui è stato eletto. Non conosco quale sia il ruolo di Magi Galluzzi nella società, ma probabilmente più che di dimissioni potrebbe essere un caso di decadenza dalla carica. Vorrei sottolineare anche il non marginale aspetto penalistico della vicenda. In ultimo: ma nelle Marche esiste solo questa società che effettua quel tipo di rilievi?
Marisa 2012-11-10 02:06:23
Si si tutto nella norma, infatti per questi signori è normalissimo agire come abbiamo visto. Sono tutti uguali, infatti il buon ex democristiano Tonini Bossi ci fa sapere che lui la sedia se la sarebbe tenuta sotto il sedere, non avevamo dubbi su questo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno