SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Fondiaria Sai Senigallia

Il restauro e il recupero “chiavi di lettura” a Senigallia per la rigenerazione urbana

Svolto alla Rotonda l'incontro degli architetti: serve una maggiore sinergia tra tecnici, imprese e ricerca

1.596 Letture
commenti
Rotonda di Senigallia

Nella Rotonda a mare di Senigallia mercoledì 13 giugno si è svolto il Focus Restauro Recupero Riqualificazione – Il progetto contemporaneo nel contesto storico”, evento promosso da Domus – Restauro e Conservazione e realizzato in collaborazione con la Fondazione degli Ordini degli Architetti delle Marche e con il patrocinio degli Ordini degli Architetti della provincia di Ancona e di Pesaro – Urbino, dell’Ordine degli Ingegneri e del Collegio dei geometri di Ancona.

Il seminario fa parte di una serie di incontri già svolti in varie città italiane e organizzati da Domus – Premio internazionale di Restauro Architettonico, ideato dalla Facoltà di Architettura di Ferrara e dalla Fassa Bortolo.

Il dibattito si è aperto dopo i saluti di benvenuto da parte del Sindaco di Senigallia, Maurizio Mangialardi, dell’arch. Michele Gasparetti, vicepresidente dell’Ordine degli Architetti di Ancona, dell’ing. Roberto Renzi, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Ancona.

Il tema del convegno è stato introdotto dal prof. Marcello Balzani, responsabile del Tecnopolo dell’Università di Ferrara – Piattaforma Costruzioni Rete Alta Tecnologia dell’Emilia Romagna e dall’Arch. Mauro Veschi, Presidente della Fondazione Ordini Architetti delle Marche, i quali hanno sottolineato l’estrema attualità dei temi dell’incontro, la necessità di una maggiore sensibilizzazione verso una più consapevole progettazione della riqualificazione urbana e l’esigenza di creare una maggiore sinergia tra tecnici, imprese e ricerca.

All’incontro sono intervenuti l’arch.Antonio Minetti, Dirigente della Regione Marche, il quale ha illustrato gli obiettivi della nuova legge regionale sulla riqualificazione urbana; il prof. Francesco Taormina, della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Roma Tor Vergata, che ha presentato alcuni interventi di trasformazione nel centro storico parlando dell’importanza e della difficoltà di relazionarsi con l’antico.

Marco Savoia, Direttore del Tecnopolo Università di Bologna, ha parlato delle tecniche per il miglioramento e l’adeguamento sismico degli edifici. Gli interventi che hanno concluso il congresso hanno affrontato il tema del recupero del patrimonio architettonico entrando nello specifico della realizzazione del progetto: Nicola Ravagli, in rappresentanza dell’Assistenza tecnica Fassa Bortolo ha parlato dell’importanza dell’indagine materiale e conoscitiva per le fasi di cantiere, mentre l’arch. Roberta Casarini ha illustrato un progetto di recupero edilizio ecosostenibile a consumo zero.

L’incontro, che ha avuto un notevole afflusso di partecipanti, è stata l’occasione per riflettere su temi che saranno alla base del nuovo dibattito sulla progettazione, come il recupero e la valorizzazione del costruito.

La Fondazione degli Ordini degli architetti delle Marche, ringraziando il Sindaco della città di Senigallia per l’ospitalità e per aver messo a disposizione la suggestiva location della Rotonda, ha dato appuntamento alle prossime iniziative culturali che sono già previste per l’autunno.

dal Presidente Arch. Mauro Veschi
Fondazione Ordini degli Architetti delle Marche

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura