SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Procedimento di pericolosità sociale, SEL Ancona a fianco dell’attivista senigalliese

Zampini: "Provvedimento venga ritirato. Governi non in grado di sopportare il dissenso?"

1.212 Letture
commenti
loghi SEL Ancona

Potendosi desumere dalla recidività delle sue condotte orientate finalisticamente alla consumazione di delitti pluriaggravati contro il patrimonio e dalla violazione delle norme che regolano l’ordine pubblico, ciò che gli permette di vivere, almeno in parte, con i proventi di attività delittuose, dalle quali si deve ritenere che tragga i mezzi di sussistenza considerando che il prevenendo risulta nelle banche dati econometriche avere comunicato nominalmente un reddito imponibile irrisorio“.

Questa motivazione rappresenta l’inizio del procedimento amministrativo per la pericolosità sociale e la notifica del divieto di andare nella città di Ancona per i prossimi tre anni.

Credo che il provvedimento di cui sopra comminato dalla Questura di Ancona ad un rappresentante dello Spazio Sociale Autogestito “Arvultura” di Senigallia debba essere ritirato e attivato un tavolo permanente con sindacati organizzazioni sociali e politiche per la gestione dell’ordine pubblico, in particolare quando sono in ballo diritti fondamentali di partecipazione democratica.

Forse la Questura di Ancona non conosce bene come dovrebbe la situazione economica di molte famiglie che pur con un reddito irrisorio non sono da essa accusate di essere prezzolate per violare l’ordine pubblico; oppure manifestare contro soprusi ed ingiustizie non è più cosa tollerata in questa difficile congiuntura dalle Autorità Repubblicane?

Forse che i Governi Berlusconi e Monti non sono in grado di sopportare il disagio sociale dai loro provvedimenti prodotto? Oppure sono i primi segnali di come verrà considerato e tollerato l’eventuale dissenso ai disagi provocati?

da Sergio Clementi Zampini,
Coord. Sinistra Ecologia e Libertà – Ancona

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!