SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Vertice sulla sanità a Senigallia: tante domande, poche risposte

Svolta la conferenza dei capigruppo in presenza del direttore di area vasta Bevilacqua

Ospedale di Senigallia

Si torna a parlare di sanità a Senigallia, dopo il vertice in Comune tra i capigruppo consiliari e il direttore dell’Area Vasta n°2, Maurizio Bevilacqua.

Ma ciò che si torna a dire non è nuovo rispetto a quanto espresso fino a pochi giorni fa. Tanti i dubbi, le domande e le problematiche sollevate dopo il trasferimento a Fabriano della sede amministrativa dell’area vasta n°2, poche le risposte fornite ai consiglieri e di conseguenza alla città.

Anzi, talmente poche da far rimanere scontenti i consiglieri di minoranza, ma da far sentire rassicurati quelli di maggioranza.

Sui primariati di medicina e radiologia, sulle difficoltà del laboratorio analisi dove manca il personale per garantire l’apertura dello sportello cassa e accettazione (e i conseguenti turni di riposo al personale rimasto), sulle polemiche per il trasporto sanitario, sullo spostamento dagli uffici di via Cellini di circa 80 unità di personale amministrativo a Fabriano, le risposte di Bevilacqua devono ancora arrivare.

Nonostante la rassicurazione che Senigallia avrà sempre il suo polo ospedaliero considerato “di rete” nell’ottica di area vasta, l’ing. Bevilacqua si è riservato di fornire in altri tempi le risposte, dopo essersi consultato con i vertici delle altre aree vaste e con il direttore generale Asur, con cui discutere di personale, servizi, tagli e quant’altro.

Tutte cose che si sapevano anche prima e che hanno lasciato nello scontento la maggior parte dei consiglieri, desiderosi di risposte positive per quanto riguarda un tema così scottante ma soprattutto così importante per la collettività.

Commenti
Solo un commento
Franco Giannini
Franco Giannini 2012-03-24 10:57:56
"...ma da far sentire rassicurati quelli di maggioranza." Evidentemente godono di perfetta salute. Altrettanta, per carità, per altri 100 anni, di vero cuore e senza invidia. Dico ciò, perchè solo chi gode di buona salute, può essere così ottimista ed ha la pazienza di attendere la manna promessa dal cielo. Chi sta male, però, non la può pensare assolutamente così, perchè i suoi tempi sono molto più ristretti, per gli ovvi motivi. Ha quindi bisogno di risposte immediate e non certo di incontri salottieri, dove si fa solamente filosofia politica, promesse di altri incontri, di altre riunioni di altre sceneggiate....ma che ve lo sto a dire a fare ... intanto l'intensità sia del dolore, della necessità, dell'urgenza, delle difficoltà, si percepisce solo quando una determinata sensazione la si vive sulla propria pelle o su quella dei propri cari!!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura