SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Nirvana Club

La Napoli "bene" e la Napoli violenta al Mercoledì d’Essai

Prosegue la rassegna al Gabbiano di Senigallia: il 24 novembre "L'amore buio" di Antonio Capuano

Locandina del film "L’amore buio"Bentornati all’appuntamento della rassegna "Mercoledì d’essai" al cinema Gabbiano di Senigallia. Come sempre saranno protagoniste le migliori proposte dei vari Festival tra cui Venezia, Cannes, Berlino, Locarno. Mercoledì 24 novembre 2010 sarà in programmazione il film "L’amore buio" di Antonio Capuano (vincitore del premio FEDIC alla 67° Mostra del cinema di Venezia). Spettacolo unico alle ore 21,15.

NAZIONE: Italia
DURATA: 110’
GENERE: Drammatico
REGIA: Antonio Capuano
TRAMA:
Ciro (Gabriele Agrio) ha 16 anni. Insieme a tre coetanei, dopo una giornata di mare, violenta l’adolescente Irene (Irene De Angelis), ragazza della Napoli bene. Il giorno dopo si costituisce, facendo i nomi degli altri componenti del branco. Il suo mondo, per i successivi due anni, è circoscritto dalle sbarre del carcere di Nisida, così lontano e al tempo stesso così vicino alla prigione ovattata in cui finirà per rinchiudersi Irene.

La doppia faccia della luce, "febbrile e bruciata, estrema" per quello che riguarda Ciro, "pallida e fredda, quasi elegante" per raccontare Irene e la sua vita: è anche attraverso un ragionamento estetico così marcato e al tempo stesso ricco di sfumature che il nuovo film di Antonio Capuano – presentato al Lido alle Giornate degli Autori, in sala dal 3 settembre con Fandango – segna l’ennesimo punto a favore di un regista tra i più dotati dell’ultimo ventennio italiano.

Non nuovo al racconto della città di Napoli e dei suoi più giovani abitanti (Pianese Nunzio, 14 anni a maggio, Polvere di Napoli e La guerra di Mario su tutti), Capuano confeziona con L’amore buio (titolo bellissimo) un altro suggestivo, poetico e doloroso ritratto di due adolescenti, separati e distanti per estrazione sociale e abitudini (i due protagonisti, Agrio e De Angelis, sono stati proprio per questo cercati da Capuano uno nelle scuole di periferia, l’altra nei licei della città), irrimediabilmente attratti come solo gli opposti sanno essere, finendo per non incontrarsi mai.
Ma capaci di raggiungersi, solo con uno sguardo, dai cancelli del carcere di Nisida alle strade di San Francisco, dove Irene si è trasferita al seguito del futuro marito, per l’unico finale possibile di un film che, allontanandosi, ritrovandosi e perdendosi insieme ai suoi personaggi, mantiene comunque caldo lo sguardo sul cuore di ognuno di loro.

Informazioni
Tel: 07165375
www.cinemagabbiano.it
gabbiano@cinemagabbiano.it
Facebook: cinema gabbiano

Cinema Gabbiano
Pubblicato Martedì 23 novembre, 2010 
alle ore 11:51
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno