SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Appuntamento con la scienza alla Rotonda di Senigallia

Venerdì 23 parte il ciclo RamInScienza: energie nucleari, rinnovabili e clima tra falsi miti e attualità

Photogaep

logo RAM Rotonda a MareEnergie nucleari, rinnovabili e clima: tra falsi miti e attualità. Venerdì 23 luglio, dalle 21.30, la Rotonda a Mare di Senigallia ospita l’incontro con tre esperti per sfatare falsi miti e aggiornarsi in termini concreti e semplici. Intervengono Nadia Pinardi, oceanografa di credito internazionale, Antonio Navarra, direttore del Centro Euro-Mediterraneo per i cambiamenti climatici, e Pierluigi Gradari, esperto di energie nucleari. L’appuntamento rientra nel ciclo RAMin scienza, nell’ambito dell’estate RAM 2010 alla Rotonda a Mare.

La serata avrà inizio alle 21.30 con un momento divulgativo e l’animazione scientifica a cura del Museo del Balì (di Michelangelo Rocchetti) e alle 21.50 seguirà l’incontro-dibattito.

Il curriculum dei tre esperti invitati a intervenire è difficilmente sintetizzabile, tante e tali sono le qualifiche e le attività, gli studi e le scoperte. Da sottolineare è però la loro abilità nel comunicare tutto questo in termini accessibili e perché no divertenti, con tono informale che aiuterà l’interazione con il pubblico e la comprensione degli argomenti trattati.

Nadia Pinardi, medaglia Nansen 2007, ha conseguito un PhD in Oceanografia e Fisica dell’atmosfera alla Harvard University (USA), materia che insegna come professore associato all’Università di Bologna. Ha una vasta esperienza internazionale (Colorado Research Associates – CoRA, National Center for Atmospheric Research – NCAR, Boulder, Colorado, USA). È membro della European Environmental Agency Scientific Steering Committee e del FP7 Space Advisory Group della Cmmissione Europea nell’ambito del settimo progetto quadro. La sua bibliografia comprende oltre 80 pubblicazioni tra conferenze, libri, report tecnici. Nel 2007 ha ricevuto la medaglia Nansen per l’oceanografia, prestigioso riconoscimento della European Geoscience Union che si occupa di promuovere le scienze della terra e dell’ambiente. È inoltre ricercatore associato anche all’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia dove conduce il gruppo oceanografico operativo.

Lo stesso Istituto dove Antonio Navarra, direttore del Centro Euro-Mediterraneo  per i Cambiamenti Climatici, è dirigente di ricerca e dove svolge la sua attività nel campo della simulazione del clima con i modelli numerici di circolazione generale. Navarra ha conseguito il PhD all’Università di Princeton, presso il Geophysical Fluid Dynamics Laboratory. Gli interessi scientifici di Navarra si concentrano sull’investigazione dei meccanismi dinamici che regolano il clima su scala globale, con particolare riguardo alla variabilità climatica naturale del sistema atmosfera-oceano su scale interannuali, decadali e secolari. Attualmente insegna all’Università di Bologna ed è autore di diversi libri di divulgazione e articoli per quotidiani nazionali.

Laurea in Ingegneria Nucleare a Bologna, Pierluigi Gradari (nato a Pesaro) segue vari progetti di innovazione industriale sulla efficienza energetica nell’ambito del Programma Industria 2015. Membro dell’Associazione Italiana Economisti Energia e dell’Associazione Italiana Garanzia Qualità, è stato consigliere di amministrazione della Fondazione Scavolini da lui creata nel 1983 e nel triennio 1992-95 anche nel cda della Interporto Bologna S.p.A. Ha lavorato per la IBM-Italia, per la FIAT Divisione Nucleare. Per CNEN ha collaborato al progetto italo-britannico su reattori veloci a sodio ed è stato responsabile di programmi di analisi strutturale a Elementi Finiti (Nastran, Sap Bersafe, etc.). Dal 1983 al 2007 quale Assistente di Giunta Esecutiva ha partecipato per conto di ENEA e Ministero Industria, alla promozione delle politiche di ingesso delle fonti rinnovabili e di risparmio energetico in Italia. Ha curato l’implementazione e utilizzo della L. 308/82 sul risparmio energetico e relativi progetti; e della L. 46/82 sul finanziamento a progetti innovativi. Responsabile per la Conferenza Nazionale Energia/Ambiente del 1998 a Roma, è stato anche membro della Task-Force istituita da ENEA per i rapporti con le Regioni (Segreteria Tecnica Conferenza Stato-Regioni) e membro della Commissione Enea per le progressioni professionali dei Ricercatori/Tecnologi. Diverse le pubblicazioni e le docenze.

Alessandro Piccinini
Pubblicato Giovedì 22 luglio, 2010 
alle ore 17:52
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura