SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Senigallia.org

Basket, la Goldengas Senigallia espugna Fossobrone e va in semifinale play-off

Grande prova dei biancorossi: 87-73 alla Tecnolegno in gara 2. Ora contro la vincente tra Padova e Chieti

3.409 Letture
commenti

PallacanestroSi sapeva che a Fossombrone sarebbe stata dura, ma alla lunga la supremazia tecnico-atletica nonché la solita grinta della Goldengas Senigallia hanno fatto la differenza. Così, dopo una partita giocata sul punto a punto per più di tre-quarti di gara, i biancorossi trovano l’allungo definitivo nei minuti finali, portandosi a casa match e serie. Domenica 16 maggio, i ragazzi di coach Regini ospiteranno – per gara 1 della semifinale playoff – la vincente tra Padova e Chieti, ferme sull’1-1.

E stata una battaglia infernale sin dall’inizio! Si è giocato colpo su colpo e sebbene noi siamo andati sopra più volte, loro sono sempre stati bravi a riprenderci. Poi, come è accaduto spesso quest’anno, nel quarto periodo abbiamo messo una marcia in più e così abbiamo portato a casa il risultato!” è questa la sintesi del match di Giovanni Penserini, autore di 23 punti al termine della gara che ha visto la Goldengas trionfare sulla Tecnolegno per 87-73.

Bisogna certo riconoscere al Fossombrone la grande tenacia (a volte troppa) e la volontà di non arrendersi mai, ma questa Goldengas – riprendendo le parole dello stesso Penserini – ha davvero una marcia in più. Difesa asfissiante, grinta da spendere su ogni rimbalzo e palla vagante, ripartenze fulminee in contropiede, canestri importanti messi a segno nei momenti decisivi, la voglia di crederci fino alla fine: questi sono gli elementi che hanno sancito il 2-0 ai danni della Tecnolegno, come del resto i successi di un’intera stagione.

Nel match che ha dunque decretato Senigallia prima semifinalista di questi play-off son da sottolineare le prove di Gnaccarini e Penserini (rispettivamente 21 e 23 punti), nonché quelle del giovane Amici (17 punti e 6 rimbalzi) e del capitano Pierantoni, che ha “catturato” ben 14 rimbalzi.
 
La partita – Primo quarto che inizia all’insegna della confusione: tre palle perse per parte e una generale imprecisione al tiro. Dopo quattro minuti, il punteggio è infatti fermo sul 2-1 per Fossombrone. Sarà poi Penserini con 6 punti consecutivi a firmare il primo allungo Goldengas: 7-2 per i biancorossi al 5’.
L’ex Barantani accorcia, ma una tripla del neo-entrato Amici riporta i senigalliesi sopra di sei lunghezze (17-11). Sul finire del quarto Bartolucci segna da sotto e fissa il risultato sul 17-13 dopo i primi 10 minuti di gara.

Secondo periodo giocato a fasi alterne: prima la Tecnolegno trova il meno 1 con una bomba di Paci, poi Senigallia cerca di allungare nuovamente portandosi sul più 5 (23-18) al 13’. Bartolucci e Paci danno la carica ai locali che impattano a quota 25 al 15’. Per i restanti 5 minuti di quarto si gioca punto a punto e si va al riposo con Fossombrone avanti 37-35.

Al rientro dagli spogliatoi i padroni di casa vanno subito sul più 4 grazie al canestro da sotto di Silimbani. Poi, una tripla di Gnaccarini e un canestro dai 5 metri di Pierantoni danno il più 1 alla Goldengas: 42-41 al 22’.
La partita si accende: la tensione vista sin qui si tramuta ora anche in molti falli, sia da una parte che dall’altra, e in diversi battibecchi –Amici con Magi ed Esposito con Silimbani – che caratterizzeranno la gara fino al suo termine.
Al 25’, una bomba di Esposito dà alla Goldengas il più 4 (54-50), ma Fossombrone sembra non arrendersi mai e il solito Silimbani, con una tripla prima e una schiacciata in contropiede poi, riporta la Tecnolegno sul più 1 (55-54 al 27’).

Regini ordina ai suoi di alzare la pressione difensiva e la mossa sembra dare i suoi frutti: Fossombrone perde due palloni ed è inoltre costretta a tiri forzati che non entrano. Senigallia ne approfitta e va sul più 6: 62-56 al 29’. La Tecnolegno spreca un altro possesso, ma la Goldengas non vuole mai chiudere la partita: Amici ed Esposito sbagliano infatti le triple del possibile più 9 e due liberi di Barantani riportano Fossombrone a meno 4, 62-58 e ultimi 10 minuti da giocare.

Ad inizio quarto periodo, Penserini sigla il più 6 senigalliese. Sul ribaltamento di fronte Barantani sbaglia da fuori, contropiede Goldengas, ma Gnaccarini perde palla e sfuma di nuovo l’occasione per l’allungo decisivo. Passano pochi secondi e Paci segna dall’arco dei 6,25. Tecnolegno a meno 3 (64-61).
Siamo nelle fasi salienti del match: Amici sbaglia, ma nell’azione seguente Barantani fallisce la tripla del possibile aggancio. Break Goldengas: Penserini, Pierantoni e Amici firmano infatti i canestri che portano Senigallia sul più 9 (72-63) al 35’.

Ma Fossombrone non vuole mollare e a 2 minuti dal termine riesce ancora una volta ad arrivare al meno 4 (77-73). A questo punto una prodezza di Amici dà il “la” al trionfo Goldengas: sull’errore al tiro di Filippetti, il numero 19 senigalliese vola in aria, segna in tap-in e fà esplodere la curva biancorossa. La Tecnolegno sembra aver accusato mentalmente la prodezza balistica del giovane Amici e nell’azione successiva Benevelli sbaglia un importante tiro da tre.
Nuovo possesso Goldengas con Gnaccarini che si guadagna e realizza due liberi. Gattoni fallisce un’altra tripla, mentre l’ex Filippetti realizza quella del più 11 per Senigallia.

Paci sbaglia ancora dalla lunga distanza e sulla ripartenza biancorossa, Bartolucci infligge una gomitata gratuita allo stomaco di Gnaccarini che si accascia a terra. Momenti di grande tensione, ma i senigalliesi, con l’aiuto degli arbitri, sono bravi a non reagire alla provocazione del giocatore fossombrino.
Rimangono gli ultimi secondi da giocare e lo stesso Gnaccarini trova la bomba del definitivo 87-73. La Goldengas Senigallia archivia la pratica Fossombrone con un secco 2-0.

Dopo l’ennesimo trionfo stagionale e se si considera che la Goldengas sta affrontando questi playoff promozione da favorita contro ogni pronostico di inizio stagione, al popolo biancorosso non resta che ben sperare e continuare a sognare la grande impresa.

Il prossimo impegno sarà gara 1 della semifinale play-off, prevista per domenica 16 maggio al Palasport di via Capanna. I ragazzi di coach Regini si troveranno contro la vincente tra Padova e Chieti, ferme sull’1-1 dopo la vittoria degli abruzzesi in gara 2.

Dall’altra parte del tabellone, la Pallacanestro Faenza, con la vittoria in gara 2 per 72-55, ha eliminato 2-0 la E’ Vita Budrio, portandosi anch’essa in semifinale.
 

Parziali:
13-17; 39-37; 58-62; 73-87
 
Tabellini:

GOLDENGAS SENIGALLIA
: Penserini 23, Gnaccarini 21, Amici 17, Maddaloni 8, Pierantoni 7, Esposito 6, Filippetti 3, Kosanovic 2, Monticelli n.e, Papa n.e. Allenatore: Regini

TECNOLEGNO FOSSOMBRONE: Bartolucci 18, Barantani 13, Silimbani 12, Paci 10, Gattoni 7, Benevelli 7, Bigi 6, Mancinelli, Donnini n.e., Basili n.e. Allenatore: Renzi

Risultati Gara 2 – Primo turno playoff Promozione (Gir. B):

Naturino Civitanova – Fiorese Bassano 79-67 (serie: 1-1)
Tecnolegno Fossombrone – Goldengas Senigallia 73-87 (serie: 0-2)
BLS Chieti – Gattamelata Albignasego Padova 74-61 (serie: 1-1)
E’ Vita Budrio – Pall. Faenza 55-72 (serie: 0-2)

 

di Andrea Marcellini

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura