SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia: mercoledì 3 la sentenza sugli sfratti di Via Marche

Fiduciosa Luana Angeloni sulla vicenda: "Gestiremo nei tempi giusti il passaggio casa a casa"

3.306 Letture
commenti

Gli avvocati Canafoglia, il dirigente Mandolini, il Sindaco Angeloni, l’Assessore Volpini e la responsabile CampolucciMartedì 2 marzo al Tribunale di Senigallia si è svolta la seconda udienza per il Condominio di Via Marche. Nel frattempo, all’esterno del palazzo, il sit-in molto partecipato del Csoa Mezza Canaja e dei residenti e commercianti sotto sfratto.

Dopo la mobilitazione di sabato 20 febbraio e la richiesta di sospensiva da parte dei legali di residenti e commercianti dello stabile, oltre che del Comune di Senigallia, martedì 2 marzo gli avvocati delle diverse parti e il curatore fallimentare del palazzo, Luca Orlandi, si sono confrontati davanti al giudice.

Attivisti del Mezza Canaja e i residenti di via Marche in Consiglio comunaleGli avvocati Corrado e Carlo Canafoglia e il Sindaco Luana Angeloni hanno espresso la richiesta di sospendere gli sfratti per un tempo sufficiente da permettere ai 21 interessati di trovare una nuova e consona soluzione, con l’impegno dei Servizi Sociali del Comune ad affiancarli in questo passaggio. Il curatore fallimentare Luca Orlandi invece reso nota l’urgenza nel procedere agli sfratti per necessità di ristrutturazione e inagibilità dello stabile. Da parte della ditta Mo.Ro., nuova proprietaria dello stabile, ha fatto sapere che non v’è alcuna urgenza nel liberare gli appartamenti. Entro pochi giorni, probabilmente mercoledì 3 marzo, il giudice pronuncerà la sentenza.

Alla chiusura dell’udienza il Sindaco e l’Assessore ai Servizi Sociali Fabrizio Volpini si sono incontrati nella sala del consiglio comunale con gli abitanti e commercianti di via marche e alcuni attivisti del Mezza Canaja per tirare le somme di questa giornata. L’avvocato Corrado Canafoglia ha affermato che “insieme e coordinati stiamo ottenendo buoni risultati”. Anche Luana Angeloni si è detta “fiduciosaper l’esito di questa vicenda, per riuscire a “gestire nei tempi giusti il passaggio casa a casa e salvaguardare le attività commerciali”. Intanto i servizi sociali del comune si sono messi in moto per organizzare gli spostamenti con soluzioni e destinazioni adeguate.

di Barbara Baldassari

Barbara Baldassari
Pubblicato Martedì 2 marzo, 2010 
alle ore 17:47
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura