SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia, balordo tenta di appiccare il fuoco in Cattedrale

Doppio tentativo registrato dalle telecamere presenti

1.395 Letture
commenti
BCC Ostra e Morro d\'Alba - Albanostra - Assistenza spese sanitarie
Chiesa del Duomo, Piazza Garibaldi

Un balordo ha tentato due volte, a distanza di meno di un’ora, ad appiccare il fuoco in Cattedrale a Senigallia. E’ successo nella mattina del 19 marzo. Il primo tentativo intorno alle 08.30: il piromane avrebbe dato fuoco alla tovaglia presente sull’altare della prima cappellina vicino all’ingresso principale, dedicata a Sant’Andrea e poi sarebbe scappato.

I fedeli presenti alla funzione religiosa che a quell’ora viene svolta in una piccola cappella laterale, accorgendosi del fuoco sono subito intervenuti spegnendo le fiamme e riconducendo il fatto alla presenza di qualche candela.

Terminata la funzione il parroco ha notato alcuni segni di effrazione sulla porta della Curia che permette di accedere agli uffici pastorali e sulla porta della chiesa: insospettito ha deciso di visionare le telecamere. Di fronte al monitor però ha assistito in diretta al nuovo tentativo del piromane: un uomo stava dando fuoco alla tovaglietta posta sull’altare della Madonna della Speranza; l’intervento immediato per spegnere il principio d’incendio ha evitato danni.

Sono stati subito allertati i carabinieri che, recatisi sul posto, hanno acquisito le immagini che sarebbero molto nitide. Gli occhi elettronici della canonica non avrebbero ripreso il tentativo di intrusione nella canonica; da chiarire quindi se lo stesso individuo immortalato abbia provato ad entrare negli uffici, forzando la porta, e poi per dispetto abbia tentato di appiccare il fuoco.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!