SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Sì Con Te Superstore Senigallia - Strada S. Angelo Senigallia (AN) - Guarda le offerte

Casa discografica ritrova e pubblica dopo 36 anni album di culto di band senigalliese

Gli Screaming Floor negli anni Ottanta registrarono negli studi Koala di Senigallia un disco poi perduto e ora disponibile in 250 copie limitate

La Toast Records, casa discografica di culto fondata da Giulio Tedeschi a Torino nel 1985, una delle più importanti ed attente in Italia nel circuito musicale alternativo, nelle ultime settimane ha pubblicato un album destinato a diventare tra i più ricercati dai collezionisti per la curiosa vicenda che lo ha coinvolto.
 

Si tratta di “Long after the golden age” degli Screaming Floor, gruppo senigalliese di nicchia negli anni Ottanta, daoltre 30 anni non più esistente: la band era composta da Stefano Pongetti, Fabio Balducci, Mirco Uguccioni, Stefano Vecchiotti con ospiti Giuseppe D’Emilio, Daniele Manzini, Olga Mazzia.
 
L’album risale a 36 anni fa ma era sostanzialmente andato perduto negli sconfinati archivi della Toast, che in questi giorni lo sta pubblicizzando giornalmente sul suo sito e sui suoi social.
 
“Si tratta di una speciale edizione limitata (soltanto 250 copie) del leggendario album che doveva intitolarsi “Joining Marble Helmsmen in the house made of down” (contenente 11 brani) che la label torinese aveva in archivio, dei marchigiani Screaming Floor – si legge nel sito della casa discografica – Capofila di una wave con forti sapori britannici, insieme a Toast Records a fine anni ottanta gli Screaming Floor avevano pubblicato due album rimasti tra i più intriganti nel panorama italiano dell’epoca. 
 
I master originali digitalizzati negli studi Minirec di Torino con la collaborazione di Max Rivolta & Gigi Guerrieri sono prodotti da Giulio Tedeschi e da Mirco Uguccioni, già batterista della band. 
 
Il titolo definitivo dell’album è ora “Long after the golden age””.
 
Suoni da un’epoca lontana per una band già allora nota quasi esclusivamente agli appassionati, ma tanto valida da venire citata nella celebre Enciclopedia del Rock del noto critico Riccardo Bertoncelli tra i più importanti esempi della new wave italiana.
 
Come scritto nel retro di copertina (foto nel testo) l’album fu registrato negli studi Koala di Senigallia nell’autunno 1988.
 
Qui la pagina wikipedia degli Screaming Floor: https://it.wikipedia.org/wiki/Screaming_Floor
Il sito della casa discografica dove si può pure ordinare l’album: http://www.toastit.com/
 
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura