SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Belenchia Servizi Immobiliari - Amministrazione condomini Senigallia - Nuova sede

“Che coss’è l’amor”… in note musicali con la chitarrista Francesca Mancini

Concluso il 4° Ciclo del collettivo Parliamone, il primo di una serie di tre sulle tematiche AMORE ǀ GENERE ǀ IDENTITÀ

Parliamone

Per descrivere la tonalità dell’incontro promosso dal collettivo Parliamone con la musicista e chitarrista metal Francesca Mancini, all’interno del ciclo “Che coss’è l’amor”, rubiamo immagini e parole al linguaggio musicale.

Venerdì 1 dicembre, nella splendida cornice dello spazio offerto da Fish | Ham, è stata una serata davvero speciale. Abbiamo avuto il piacere di ascoltare e stare in relazione con una persona di rare qualità umane e professionali. Verità, autenticità da un lato e spiccata competenza dall’altro. Il linguaggio musicale ci aiuta a descrivere la complessità di emozioni suscitate. Tante ed armoniche. Accordi e collegamenti sulla tonalità di base, amore/musica.

I due termini sembrano fondersi e confondersi nella sua vita come nella conversazione. La passione e l’empatia si sono armonizzate in un fluire piacevole di parole per raccontare dolore e salvezza. Sul versante narrativo la musicista ha generosamente donato, ad un pubblico attento e interessato, pezzi della sua vita personale ed intima. Ha mostrato una vasta conoscenza musicale nei vari generi segnalando brani particolarmente significativi. Ha saputo abilmente cucire, in un costante gioco di rimandi e collegamenti, l’amore e la musica. Durante la conversazione Iacopo Curzi ha sollecitato domande e riflessioni profonde. Numerose e complesse le domande del pubblico in presenza e collegato in diretta online.

Infine vogliamo segnalare la particolare bravura della musicista nel suscitare interesse e curiosità verso la musica metal, da lei stessa definita estrema e di nicchia. Ha smontato pregiudizi e stereotipie nei confronti di questo genere musicale poco conosciuto. Ha valorizzato la funzione “esorcizzante e terapeutica” rispetto al dolore, alla sofferenza psichica. È stata capace di trasmettere la complessità e la difficoltà tecnico-strumentale di questo genere musicale che richiede studio, rigore ed impegno. Insomma ha svolto, con semplicità ed abilità, un compito assai arduo di divulgazione e di educazione musicale.

Come di consueto, il collettivo Parliamone ringrazia tuttə coloro che hanno partecipato e rimanda ai prossimi appuntamenti per altri incontri, su altri temi, altre conversazioni, altrə ospiti… Stay tuned!

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura