SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Non sapevo di essere sindaco”: Olivetti continua a scansare le proprie responsabilità

PD Senigallia: "Demolizione ponte Garibaldi ancora bloccata. Vogliamo tempi certi per la ricostruzione"

1.132 Letture
commenti
Avvio cantiere ponte Garibaldi

Il Partito Democratico di Senigallia esprime profonda preoccupazione e sconcerto per il continuo stallo dei lavori per il Ponte Garibaldi; dovevano essere iniziati già da tempo ma sono nuovamente bloccati a causa del ritardo nella rimozione dei cavi della Telecom.

Chiediamo chiaramente: chi è responsabile di questo ritardo? Perché i necessari preparativi non sono stati fatti in tempo, considerando che questi lavori sono programmati ormai da mesi e mesi? I cittadini di Senigallia, che vivono in una continua situazione di emergenza, meritano risposte concrete e azioni tempestive da tutte le autorità competenti.

Non ci sorprendiamo più, ma periodicamente leggiamo dichiarazioni del Sindaco e del Vice-Commissario Babini che lanciano ipotetiche date sulla stampa, date che poi vengono puntualmente disattese. Come già accaduto con la passerella ciclo-pedonale, infatti, anche sulla demolizione di Ponte Garibaldi è facilmente reperibile sulla stampa l’indicazione di una sequenza di date di inizio dei lavori, tra cui una del Sindaco di circa due mesi fa, in cui dichiara, azzarda, la demolizione entro Ferragosto. Bene, siamo al 9 ottobre e Ponte Garibaldi è ancora lì, vergognosamente abbandonato dal giorno successivo all’alluvione, come emblematico biglietto da visita della città.

Dopo più di 370 giorni senza il ponte Garibaldi non ci si è nemmeno premurati di provvedere alla pulizia della sede stradale; tutto è rimasto indecorosamente fermo a settembre 2022. Invece di assumersi le proprie responsabilità, Sindaco e Vice-commissario puntano il dito contro la Telecom, per loro responsabile del ritardo della demolizione. Un amministratore pubblico dovrebbe invece ben conoscere le tempistiche di lavori di tale portata. Una Conferenza dei servizi, necessaria proprio per organizzare il trasferimento dei sottoservizi di Ponte Garibaldi, si è svolta soltanto due mesi fa, troppo tardi, se si pensa che nei comunicati propagandistici di comune e regione si parlava di demolizione entro il 15 agosto.

I cittadini senigalliesi continuano ad aspettare; continuano a vivere in continuo stato di emergenza, di disagio e di incertezza, per i quali non si vede la fine.

Il Pd Senigallia vuole, come tutti i cittadini, che siano indicati dei tempi certi per demolizione e ricostruzione e che siano evitate quelle solite e ripetute promesse che puntualmente vengono disattese.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura