SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Sì Con Te Superstore Senigallia - Strada S. Angelo Senigallia (AN)

Notte storica per il basket italiano: il Draft Nba sceglie Paolo Banchero come numero 1

E' il secondo azzurro a riuscirci. Chiamati 3 giovani italiani (anche Procida e Spagnolo) mai successo prima

Paolo Banchero

La notte tra giovedì 23 e venerdì 24 giugno entra nella storia del basket italiano.

Il draft Nba, l’evento più atteso dagli appassionati di pallacanestro di tutto il mondo ed in cui le squadre professionistiche americane scelgono i futuri campioni provenienti dall’università, o eleggibili dall’estero, ha infatti visto ben 3 italiani scelti.

Non era mai successo: ma soprattutto è italiano il numero 1 assoluto, Paolo Banchero, 19 anni, dunque scelto in anticipo rispetto al termine del suo percorso universitario, iniziato nella prestigiosa università di Duke: originario di Seattle, italoamericano, Banchero si sente italiano e giocherà nella Nazionale Italiana.

In Nba giocherà invece a Orlando, con i Magic.

E’ la seconda volta nella storia che un italiano viene scelto come numero 1: l’unico precedente fu quello del 2006 con Andrea Bargnani, che fu in assoluto il primo europeo a centrare questo traguardo, un tempo prerogativa dei soli giocatori americani.

Dopo una carriera altalenante in Nba Bargnani, che attualmente ha 36 anni, non gioca da 5 anche se non ha mai ufficialmente annunciato il ritiro.

Sono stati scelti altri due italiani, un fatto senza precedenti: alla chiamata numero 36 i Detroit Pistons hanno chiamato Gabriele Procida, 20 anni, nell’ultima stagione alla Fortitudo Bologna; al numero 50 i Minnesota Timberwolves hanno invece chiamato Matteo Spagnolo, 19 anni, nell’ultima stagione a Cremona ma cresciuto nel settore giovanile del Real Madrid, primo italiano ad essere scelto dalla prestigiosa società spagnola.

Sia Procida che Spagnolo nell’ultimo torneo di serie A italiano sono retrocessi con le loro squadre e non andranno subito in Nba: entrambi, a differenza di Banchero, hanno già debuttato nella Nazionale italiana mentre l’italoamericano, che invece in Nba andrà subito tra grandi attese, dovrebbe farlo tra la fine del 2022 e l’inizio del 2023.

Commenti
Solo un commento
BlackCat
BlackCat 2022-06-27 11:15:08
Ottime notizie per il basket italiano. Peccato che non si possa dire la stessa cosa per quello cittadino dove il Comune di Senigallia non è in grado di tenere un campetto da basket decente in giro per la città. Come tutte le amministrazione sono bravi con i selfie ma meno con i fatti.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno