SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
BCC Ostra e Morro d\'Alba - Albanostra - Sussidi alla famiglia

Cancelli nelle banchine del porto di Senigallia, Campanile: “I ladruncoli rideranno”

"Quattro barriere che tutto sono tranne che un ostacolo insormontabile"

Gennaro Campanile

I 4 cancelli che sbarrano l’accesso ad alcune banchine del porto turistico faranno sorridere gli eventuali ladruncoli le cui scorribande avrebbero determinato l’installazione.

Oggi è il 1° di aprile e forse la Gestiport avrà voluto fare il classico “pesce” ai senigalliesi nell’installare 4 barriere che tutto sono tranne che un ostacolo insormontabile. E come spesso accade, la realtà è superiore alla fantasia. Avevamo immaginato che i malintenzionati avrebbero potuto con facilità superare l’ostacolo passando lateralmente (come è evidente nella foto) ma che addirittura avrebbero trovato una specie di scaletta per farlo frontalmente è il colmo.

Tra l’altro i cancelli difendono (si fa per dire) solo una parte delle banchine e pure minoritaria. Ha più senso perciò parlare di “privatizzazione” che, forse, è l’orientamento della giunta di destra Olivetti-Bello-Liverani che governa la città.

A rendere ridicola la situazione è anche il fatto che le banchine sono di competenza della Regione. E’ possibile che la Regione abbia autorizzato una cosa del genere? Oppure si è proceduto come per le luminarie dentro l’alveo del fiume? L’Assessore Campagnolo è lo stesso e quindi avrebbe potuto benissimo fare il bis. Adesso aspettiamo che l’Amministratore Unico Ing. Rognoli produca l’autorizzazione per renderci conto di chi ha approvato una cosa simile.

In compenso c’è stata una vera e propria rivolta per l’aumento delle tariffe (anche perché sono in parte destino ai cancelli) e solo 34 clienti si sono adeguati oggi. Trentaquattro su oltre duecento, un bel successo gestionale!

Commenti
Solo un commento
Mario2 2022-04-02 12:02:20
Caro Sig. Campanile è il suo partito che ha voluto la legge "svuotacarceri" . Ricordiamo di cosa si tratta riassumento in tre righe,
Tra i principali punti introdotti dalla legge svuota carceri: Risarcimenti ai detenuti reclusi in condizioni inumane, con sconti di pena o soldi. Divieto di custodia cautelare in carcere in caso di pena non superiore ai 3 anni.
Mi viene in mente quando l'Amati chiedeva più risorse per combattere gli incendi mentre votava la depenalizzazione del reato di incendio boschivo.
Che cosa fantastica la politica, si crea il problema per poi proporre una facile soluzione convincendo i babbei di aver salvato il paese, detta cosi sembra una cosa impossibile ma incredibilmente ha sempre funzionato.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura