SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Anconanotizie.it

Pallavolo: sconfitta all’esordio in serie C per la Miv Senigallia

Collemarino - US Pallavolo Senigallia 3-1

679 Letture
commenti
Collemarino - US Pallavolo Senigallia 3-1

Dopo un interminabile anno si è tornato a giocare a pallavolo in serie C e poco vale che la Miv Senigallia sia stata sconfitta 3-1 sul campo del Collemarino. Aver giocato una partita, seppur a porte chiuse, è stata comunque una festa.

La stagione 2019-2020 era stata bruscamente interrotta a fine febbraio dell’anno scorso quando la Cioccolaterie Miv, la prima squadra femminile dell’Us Pallavolo Senigallia, aveva ormai virtualmente ottenuto una meritata salvezza in serie C. Tutto quello che è successo dopo è stato un incubo per tutti, ma ancor di più per giovani atlete e atleti, privati del diritto allo sport.

L’Us è stata la prima società in Italia a ripartire con gli allenamenti già da metà maggio e ha fatto di tutto, adeguandosi ai protocolli, per portare avanti l’attività. Ora è ripartita la serie C ed entro l’estate dovrebbero ripartire i campionati giovanili. Più oscuro il futuro della serie D, in cui milita la squadra maschile dell’Us, e quello degli altri campionati minori in cui l’Us vedrebbe iscritte molte proprie squadre. Probabilmente se ne riparlerà nella stagione 2021-2022 nella speranza che quella sia la stagione del ritorno alla normalità “pallavolistica”.

A Collemarino le cose erano iniziate benissimo per la giovane e rinnovata Miv, piena di ragazze del 2004 e 2005 alla prima esperienza a livello di serie C. Si tratta sicuramente della prima squadra femminile più giovane della storia dell’Us.

Un primo set quasi perfetto per le ragazze di coach Roberto Paradisi che si distinguevano per la precisione e l’efficacia un po’ in tutti i fondamentali e, approfittando anche di qualche errore di troppo in battuta da parte delle avversarie, si aggiudicavano il parziale con un netto 25-17.

Le cose cambiavano da metà del secondo set. Le padrone di casa cominciavano a sbagliare meno e a passare meglio dalle bande. Qualcosa s’inceppava nel meccanismo senigalliese. Il parziale restava comunque equilibrato, ma il Collemarino allungava nel finale e vinceva il set 25-20.

Bruttissimo per le senigalliesi il terzo set. Non funzionava nulla, tutti gli attacchi del Collemarino finivano a terra e il 25-12 finale spiega esattamente l’andamento del parziale.

La Miv aveva un sussulto d’orgoglio ad inizio del quarto set, ma dopo essersi trovata in vantaggio 10-8 si scioglieva nuovamente dando la possibilità alle padrone di casa di allungare fino al 25-18 che sanciva il 3-1 finale per il Collemarino.

Uno scotto che probabilmente andava pagato da parte delle molte nerazzurre all’esordio. Una squadra “baby” quella senigalliese e, in quest’ottica, coach Paradisi si è dichiarato soddisfatto al di là del risultato. “La strada è già delineata – ha detto – e in questa squadra sono evidenti le potenzialità e il percorso di crescita esponenziale che la aspetta”.

Buone le prove di Verzolini e Tomassoni nella prima parte di match e delle senatrici Saraga, Berluti e Carnevaletti nel prosieguo. Da sottolineare anche la prova della De Costanzo, la più giovane del gruppo, e di Jessica Perelli, appena arrivata dalla Pieralisi Jesi, in campo per un breve tratto di partita perché in ripresa dopo una lunga assenza dai campi per infortunio.

Ci sarà tempo per rimettere a posto le cose visto che, salvo decisioni della Fipav sulla data del recupero della prima giornata tra Miv e Junors Ancona, saltata lo scorso 6 marzo, il prossimo impegno è in calendario sabato 27 marzo, ancora in trasferta, a Polverigi.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura