SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Mangialardi: “Acquaroli? Scelta calata dall’alto, slegata dagli interessi delle Marche”

"Auspico che questa imposizione romana non distolga il confronto politico dai temi e dalle proposte che interessano il futuro delle Marche"

Marinelli Sisto - Restauri, protezione e colore in edilizia
Maurizio Mangialardi
Prendiamo atto che finalmente i palazzi romani del centrodestra hanno scelto il nome da calare nelle Marche in vista delle prossime elezioni regionali.

Auspico che, a differenza da quanto avvenuto in altre realtà, specie nelle recenti elezioni in Emilia Romagna, questa imposizione romana non distolga il confronto politico dai temi e dalle proposte che interessano il futuro delle Marche. La nostra comunità non ha certo bisogno di quel genere di iniziative a cui la destra ci ha tristemente abituato, volte solamente a creare inutili e artificiose tensioni sociali. La serietà, la laboriosità e la capacità di sentirsi comunità dei marchigiani hanno bisogno di proposte e programmi concreti come il nostro”

 

 
Così il candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Marche Maurizio Mangialardi sulla scelta della destra di candidare Francesco Acquaroli. 
 
da Maurizio Mangialardi
candidato alla presidenza della Regione Marche
Commenti
Ci sono 5 commenti
giulio
giulio 2020-06-23 13:20:59
Giusto! Una scelta calata dall'alto. Nella storia dell'Umanità, fatico a ricordare una scelta NON calata dall'alto, specie nelle Regionali.
mik76
mik76 2020-06-23 19:08:41
Così parlò il candidato prescelto dal PD che fregandosene delle primarie, del codice etico del proprio partito e del pensiero di tutti gli altri esponenti della sinistra si erge a difensore della democrazia......
francesco. 2020-06-23 22:07:13
Fosse per lui si sceglierebbe anche l'avversario......
stefano 2020-06-24 09:49:52
C'è chi viene calato dall'alto dai palazzi romani e c'è chi viene calato dall'alto dai palazzi marchigiani..
"Mangialardi è l'unico candidato, e guai a chi sgarra" ebbe a dire Ceriscioli ai suoi (evidentemente non tutti convinti) prima dell''assemblea di partito per la designazione. Un'investitura imposta ammantata di democrazia di base.. Pertanto suona male questa sortita del candidato alla Presidenza. A Roma si direbbe: "ma pensa per te !". Sarà calato dall'alto ma è subito scivolato in basso.
Mario2 2020-06-24 21:05:03
Sarà sicuramente disorientato quando ha saputo di doversi confrontare con qualcuno, di solito decide lui e basta!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!