SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“L’emergenza da Covid19 non risparmia neanche le strutture di ricovero per anziani”

Battisti (L'Altra Senigallia con la Sinistra): "Chiedo a Guzzonato e Mangialardi di assumere le dovute misure di salvaguardia"

3.295 Letture
commenti
Centro Commerciale Il Maestrale - Senigallia - Marche Ancona
Casa protetta per anziani, arredo interno

“L’emergenza da Covid19, come abbiamo già visto in altre zone d’Italia, non risparmia neanche le strutture di ricovero per anziani, soprattutto dove esistono dei dubbi sulla prevenzione”.

A dichiararlo è Paolo Battisti, portavoce de L’Altra Senigallia con la Sinistra, che riporta alcune segnalazioni che da giorni gli stanno giungendo da parte dei famigliari di alcuni anziani che sono ospitati nella struttura socio-sanitaria Fondazione Città di Senigallia (Ex Irab).

Segnalazioni che parlano della possibilità di casi di positività a Coronavirus tra operatori ed assistiti e di possibili difformità dell’adottare tutte le precauzioni del caso, per limitare l’eventuale propagarsi del contagio, sia come dotazioni di protezione per i sanitari, che come gestione logistica degli isolamenti degli anziani.

Paolo BattistiBattisti sottolinea anche una occorrenza, che in tutta Italia sempre più spesso vede accomunare non solo strutture di accoglienza come le case di riposo, ma anche abitazioni private: la lunghezza dei tempi di attesa perché vengano effettuati i tamponi a chi manifesta sintomi riconducibili al Covid-19: “Ogni giorno, ogni ora è preziosa, sia per gli ospiti della struttura che per gli operatori che lavorano nella stessa”.

“Se tutto quello che mi è stato riferito corrisponde a verità, – afferma Battisti – chiedo al Presidente Guzzonato e al sindaco Mangialardi (ricordo che la Fondazione ha un rapporto stretto con il Comune) di prendere immediatamente le dovute misure e precauzioni e di attivarsi da subito per far fare i tamponi almeno a chi è sintomatico, spostando in strutture e/o spazi più adeguati le persone che stanno bene. Con l’impegno di dotare il personale sanitario, nel proseguo del lavoro, di tutto l’occorrente per salvaguardare la propria incolumità e di conseguenza quella dei loro familiari e della comunità intera”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Emergenza Coronavirus

Coronavirus: tutte le notizie
Scarica nuova autocertificazione