SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Albergo Bice - Nuova sala convegni - Hotel e ristorante - Senigallia

Senigallia, ragazzi aggrediti e rapinati in centro la sera di Halloween. Scappati tre ladri

La Polizia, impegnata nelle ricerche, ha dovuto poi sedare un litigio tra una madre e due ragazze allontanatesi di casa

3.926 Letture
commenti

Un episodio di cronaca ha visto coinvolti alcuni ragazzini, quasi tutti minorenni, che nella serata di Halloween a Senigallia, in zona Chiesa della Croce, sono stati fermati da tre giovani, due ragazzi ed una giovane, che chiedevano con insistenza del denaro.

Inizialmente i ragazzi hanno rifiutato, ma poi uno dei tre malintenzionati ha mostrato una bottiglia di vetro, che teneva in mano, quasi a voler minacciare di scagliarla addosso al gruppo, e poi ha colpito con uno schiaffo uno dei giovani della comitiva.

A quel punto i giovani, anche per evitare maggiori reazioni, hanno consegnato qualche decina di euro ai tre, che si sono velocemente defilati lungo le vie del centro.

I giovani derubati hanno in seguito contattato il 113 e gli agenti, raggiunto immediatamente il luogo della rapina, hanno provveduto a raccogliere le descrizioni dei tre ed hanno avviato le ricerche in tutte le zone circostanti, che però, considerato il gran numero di persone in centro e alla stazione, non davano esito positivo.

Nella zona non sono presenti telecamere che avrebbero potuto essere d’aiuto per l’immediata individuazione dei responsabili della aggressione che, al di là dell’esiguo importo del denaro rubato loro, ha impaurito le giovani vittime.

Negli stessi frangenti, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Senigallia erano chiamati ad intervenire alla stazione dove, tra le centinaia di giovani in attesa dei bus navetta che conducono ai locali da ballo, è stata segnalata una violenta lite tra donne di origine ivoriana.

Giunti sul posto, i poliziotti hanno appurato la presenza di una donna che discuteva animatamente con due giovani ed altri connazionali che tentavano di separare le tre.

La ricostruzione operata dagli agenti ha chiarito che si trattava della madre di una delle due giovani che era preoccupata per il fatto che la figlia e l’altra giovane (la nipote) dal pomerggio si erano allontanate da casa senza dare notizie.

In realtà le giovani si erano rese protagoniste di una bravata e si stavano recando a ballare.

Sul posto anche un equipaggio del 118 per prestare soccorso ad una delle giovani e alla madre, entrambe molto agitate.

Al termine tutto il gruppo composto da cittadini ivoriani residenti nello jesino ha fatto ritorno presso la loro abitazione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura