SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Santoli Service - Servizi edili ed elettrici - Marzocca di Senigallia

Ritardi della Risonanza Magnetica, il Comitato Difesa Ospedale di Senigallia presenta esposto

Olivetti, Pizzi e Cingolani: "ci rivolgiamo alla Corte dei Conti per capire se ci sono stati errori ed eventualmente di chi"

2.384 Letture
commenti
Riccardo Pizzi, Massimo Olivetti, Silvano Cingolani Frulla

Il Comitato di Difesa dell’ospedale di Senigallia ha depositato il 20 settembre un esposto alla Corte dei Conti per fare chiarezza sulla annosa questione del macchinario per la Risonanza Magnetica.

Il macchinario, acquistato nel 2014, non è ancora entrato in funzione, suscitando l’interesse pure di Striscia la Notizia.

In questi giorni è in fase di collaudo, in vista dell’attivazione definitiva prevista per novembre.

“L’esposto ha tre obiettivi – spiega Massimo Olivetti del Comitato – Capire se nella vicenda ci sono stati errori, eventualmente da parte di chi, se gli errori hanno creato un danno erariale e in caso di risposta affermativa attivarsi per un risarcimento. Ricordiamo che la Risonanza Magnetica è costata oltre 1 milione di euro, a cui vanno aggiunti 135.000 euro per la Risonanza mobile, noleggiata per 4 mesi per soli 2 giorni a settimana”.

“Una vicenda allucinante– evidenzia Riccardo Pizzi che ha portato a una spesa di denaro pubblico. Come Comitato abbiamo più volte cercato il dialogo sia con l’amministrazione comunale, che con Asur e Regione Marche, con i quali però è stato impossibile avere un confronto”.

Comitato Difesa Ospedale di SenigalliaSulla stessa linea il portavoce del Comitato Silvano Cingolani Frulla, che sottolinea: “il 4 giugno il sindaco Maurizio Mangialardi ci aveva promesso un incontro con i vertici della sanità regionale, ma ad oggi non abbiamo ottenuto nulla. Noi vogliamo soltanto difendere la sanità del territorio, e in particolare l’ospedale di Senigallia, che è sempre più declassato: ad oggi però, non è stato possibile collaborare con le istituzioni”.

L’auspicio del Comitato è che l’esposto contribuisca a tenere alta l’attenzione sul tema, facendo ripartire il dialogo coi cittadini, che per i quattro anni di attesa della Risonanza Magnetica, “meriterebbero delle scuse”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura