SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Casa della Divisa - sconto 50% - Back to school - Senigallia

Senigallia: “la frazione Cesano è dimenticata?”

Le osservazioni critiche di due turiste in particolare sullo stato della spiaggia e la replica

5.953 Letture
Un commento
La spiaggia al Cesano di Senigallia

Lamentele arrivano alla rubrica Scrivi al Sindaco del sito comunale sulla cura della frazione Cesano.


Un turista, da oltre 40 anni frequentatrice della spiaggia della frazione, si rivolge al sindaco per quello che ritiene un disservizio:

“non posso che apprezzare il miglioramento dello stato igienico e strutturale raggiunto negli ultimi anni – scrive – tuttavia non posso in egual misura ignorare il disservizio e l’anomalia ambientale, molto invadenti e letteralmente invasivi, che si sono verificati quest’anno sull’arenile del Cesano. Mi riferisco alla vegetazione selvatica che ha praticamente invaso la metà dell’arenile, arbusti secchi più o meno alti e i loro simpatici “piccarelli”.

Conosco bene il Fratino, condivido la sua difesa e sposo il concetto di protezione dell’ecosistema. Nonostante tutto mi piacerebbe anche che le esigenze delle persone fossero prese in maggiore considerazione. Mi riferisco ad esempio ai bambini, che non possono più giocare e correre liberamente per la spiaggia senza “piccarsi” e subire il rischio (in molti casi divenuto certezza) di prendersi dolorose infezioni”.

“Oltre ai danni alle persone – aggiunge – ci sono quelli per per le cose: ruote di biciclette bucate, scarichi di lavatrici e servizi sanitari pieni di “piccarelli” e rametti che ci portiamo copiosamente a casa con asciugamani, costumi e ciabatte. Non sarebbe possibile suddividere la spiaggia in maniera proporzionale alla sua lunghezza? Se non interveniamo in maniera mirata, il prossimo anno la vegetazione selvatica avrà raggiunto il bagnasciuga e addio “Spiaggia di velluto”. Siamo cittadini di seconda classe noi al Cesano?”.

Considerazioni espresse in maniera pacata ma non troppo distanti da quelle giunte qualche giorno prima da un’altra turista, che aveva lamentato come Cesano fosse ormai “dimenticata”, sia guardando alla cura della spiaggia che a quella dei marciapiedi.

“La frazione di Cesano è stata stata oggetto delle stesse attenzioni e cure di ogni altro quartiere residenziale della città – la replica del sindaco Maurizio Mangialardi – Ad esempio, è stato recentemente realizzato un camminamento pedonale che agevola sensibilmente il passaggio tra la fine del lungomare e la piazzetta sul mare, rendendo più semplice e sicuro il transito per pedoni e passeggini ed è stato realizzato un nuovo marciapiede in strada Prima inserendo anche nuove piantumazioni”.

Riguardo alle osservazioni sullo stato della spiaggia, il sindaco ha sottolineato: “trovo normale che i tratti di spiaggia libera subiscano maggiormente gli effetti del vento e delle mareggiate, con la conseguente facilità nel formarsi di quelle specie vegetali tipiche dell’ambiente dunale, ed è sicuramente vero che questo fenomeno, che rimane comunque una ricchezza per il territorio, si verifica particolarmente nel primo tratto della spiaggia di Cesano. Non possiamo dimenticare che la spiaggia di Cesano non è solo questo tratto, ma gode leggermente più a sud di ampi spazi di arenile e spiagge libere perfettamente accessibili, oltre naturalmente alle concessioni di spiagge attrezzate dove certamente l’ambiente dunale è meno presente”.

Commenti
Solo un commento
Mario2 2018-08-29 20:49:15
Cara Sig.ra si ricordi che siamo noi l'anomalia che invade questi spazi e non le piante e gli uccelli che tra tutto quel trambusto e musica a palla e rifiuti non so come fanno a vivere. La spiaggia di Senigallia tra bar e strutture ricettive varie è diventata una lastra di cemento, basta guardare con google maps, i tratti liberi sono veramente pochi. Povera Sig.ra va al mare e si porta a casa i rametti, ma ci rimanga a casa!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno