SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Fratelli d’Italia: “alla Giunta di Senigallia non interessa combattere l’abusivismo”

Liverani: "in spiaggia stanno già aumentando i venditori abusivi"

1.327 Letture
commenti
Cuochi Ancona
Commercio abusivo

“Venditori Abusivi” (Vu Cumprà) in spiaggia a Senigallia ce ne sono? In abbondanza, e giorno dopo giorno aumentano per arrivare, nei weekend, a vederne uno ogni 6/7 minuti, questa è la media dopo che Fratelli d’Italia ha monitorato il fenomeno nella settimana che andava da lunedì 28 maggio a venerdì 1 giugno, quindi in giorni feriali, con le scuole ancora aperte e una spiaggia deserta.

Le foto (ne sono state inviate 14, n.d.r.) dimostrano ampiamente che il fenomeno non è assolutamente in diminuzione, ma anzi aumenta sempre di più. L’Amministrazione, come sempre, aveva sbandierato che il calare le licenze da 20 a 10 per questo anno, e toglierle completamente dal 2019, sarebbe servito a non vedere più il solito “via vai di abusivi” che infastidiscono chi vuole riposare, leggere o dormire sotto l’ombrellone. Niente di più “falso”, perché il problema, come già dicemmo in un precedente comunicato stampa, non sono le 20 licenze, ma il modus operandi di come si affronta la problematica.

La sinistra non ha nessuna intenzione di combattere questo fenomeno di abusivismo al pari dei Parcheggiatori Abusivi, e tutto quello che dice, o che fa, non solo non serve a niente, ma danneggia chi invece cerca di sbarcare il lunario in maniera onesta. A cosa serve diminuire e poi togliere le licenze ad onesti lavoratori quando volutamente non si vuole fare nulla per combattere ogni forma di abusivismo?

Non serve a nulla! E ve ne diamo la prova. Eravamo a fine maggio, immaginate quanti ne gireranno a luglio e agosto quando le spiagge si popoleranno di turisti, vacanzieri e cittadini locali. Invece di togliere le licenze bisognerebbe creare degli spazi tipo mercatini come avviene non sono in Italia, ma in tutto al mondo. Spazi delimitati, regolati, puliti, forniti di servizi igienici, dove i bagnanti che passeggiano si possono recare per fare qualche acquisto.

Fatto questo una seria Amministrazione dovrebbe poi concordare con le Forze dell’Ordine e le Associazioni dei Bagnini, e perché no, anche con gli ambulanti regolari, un controllo serio e continuo della spiaggia per contrastare il fenomeno dell’abusivismo. Fenomeno che danneggia diverse persone, perché la merce contraffatta va contro chi la produce regolarmente e perché non si hanno le dovute garanzie sui materiali usati per produrla, quindi con tutti i rischi che ne conseguono.

Commercio abusivoPer concludere, lotta all’abusivismo NO per questa Amministrazione, ma, ahimè, riduzione e cancellazione delle licenze per chi lavora in maniera onesta SI. Per noi di Fratelli d’Italia questo è assurdo. Non risolve nulla, ma anzi va contro le persone oneste. Quello che ci piacerebbe sapere è il perché di scelte così astruse da parte di questa Amministrazione, eppure il Sindaco Mangialardi, essendo bello abbronzato, il sole in spiaggia lo prende, ed è mai possibile che non veda il continuo su e giù degli abusivi?

Secondo noi li vede benissimo, ma gli interessi della politica della sinistra fanno si che si faccia finta di non vederli. Purtroppo fino al 2020 questa sarà la situazione, ancora per due estati ci dovremo sorbire i fastidi degli abusivi. Dopo, con la nuova Amministrazione che non sarà più di sinistra, tante cose cambieranno anche a Senigallia.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura