SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Area Forma e Colore

Con l’Ambulatorio solidale un’opportunità in più a Senigallia per i bisognosi

Inaugurato nei locali della Caritas il nuovo servizio che intende garantire il diritto alla salute, nel ricordo di Paolo Simone

1.419 Letture
commenti
Ambulatorio Paolo Simone

Tagliato il nostro dellAmbulatorio Solidale Paolo Simone-Maundodè, inaugurato il 19 marzo nei locali della Caritas, con ingresso in via Gramsci.


Alcuni medici lavoreranno a titolo gratuito nell’ambulatorio per dare una risposta ai tanti e sempre più che hanno bisogno di cure ma non possono, per problemi economici e/o sociali, rivolgersi al pubblico, il quale comunque appare sempre meno in grado di soddisfare le numerose richieste.

Ambulatorio Paolo SimoneAll’inaugurazione presenti tra gli altri anche il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi e il Vescovo Monsignor Franco Manenti, che ha benedetto i locali e le persone che vi presteranno servizio.

L’ambulatorio medico (Telefono 071-9900899), dedicato all’indimenticato Paolo Simone, sarà aperto lunedì, martedì e giovedì dalle 17 alle 19; le prestazioni infiermieristiche saranno possibili dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 11.30.

Possono accedere alle prestazioni dell’ambulatorio cittadini italiani residenti e non residenti e cittadini stranieri con e senza permesso di soggiorno, iscritti o non iscritti al Servizio sanitario nazionale, purché tutti accomunati da condizioni di povertà e di bisogno socio-economico.

L’accesso all’ambulatorio medico generalistico sarà deciso dagli operatori di Fondazione Caritas attraverso il Centro di Ascolto.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura