SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
La Cresceria - Crescia farcita, vineria, taglieri - Senigallia (AN)

Ztl estesa a Senigallia, scattano le multe e scoppia la polemica

Mangialardi smorza le tensioni sulla zona pedonale intorno al teatro La Fenice: "Incontri coi residenti per trovare una soluzione"

2.746 Letture
commenti
Auto in sosta in via fratelli Bandiera, nei pressi del teatro La Fenice di Senigallia

Continua la polemica a Senigallia dopo le multe per le auto in sosta in spazi del centro storico non adibiti a parcheggi. La problematica è più per i residenti del centro che lamentano da sempre una carenza di spazi per la sosta.

Situazione aggravata ancora di più dalla soppressione di alcuni parcheggi in via San Martino e via Fratelli Bandiera a causa della decisione di estendere la ztl intorno al teatro La Fenice.
La ztl estesa è stata stabilita dalla giunta in funzione del “traffico” pedonale che sta interessando le vie del centro per la “riscoperta che sta conoscendo il nostro teatro e del grande interesse suscitato dal cartellone nella stagione scorsa e in quella di quest’anno – come affermato dal sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi –. Un’area pedonale più estesa, oltre a garantire la sicurezza dei cittadini e la vivibilità del centro storico, rappresenta un contributo importante al rilancio delle attività economiche di quella zona“.

E’ certo – conclude – che la zona pedonale intorno a La Fenice va allargata, tuttavia ho delegato gli assessori competenti a incontrare prossimamente i residenti per far sì che possa essere trovata una soluzione alla questione, che peraltro non mi sembra molto complicata considerando che stiamo parlando di piccole cifre“.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ci sono 2 commenti
papero 2015-12-03 12:59:06
Cosa si lamentano se questo governo comunale l'hanno scelto loro votando pd o nn andando a votare? Zitti e subite
leofax 2015-12-03 14:01:49
L'idea di per se non è sbagliata se allargata a tutto il Centro Storico. Solo che prima di prendere certe decisioni, bisogna creare strutture alternative. Parlo di parcheggi fuori terra multipiano, zone ex Gioventù Italiana, ex Pesa e zona Opera Pia verso il fiume Misa. Potrebbero servire ai residenti e a quelli che per tanti motivi per lavoro o altro debbono recarsi in centro. Gli unici mezzi a poter accedere, a parte gli autorizzati per pubblici servizi, carico e scarico delle merci, dovrebbero essere i pedoni, biciclette anche elettriche e minibus elettrici, viste le limitate dimensioni delle vie. Solo in questo modo possiamo combattere lo smog e rivitalizzare il centro. Per le problematiche dei residenti, la possibilità di accedere momentaneamente davanti alla propria abitazione per lo scarico di persone e cose e poi portare il veicolo nei parcheggi multipiano a loro assegnati.
Leonardo Maria Conti
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno