SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Nuova Senigallia: “perchè Mangialardi non ha partecipato ai 3 minuti di silenzio?”

"I cittadini c'erano ma non c'era nessuno dell'attuale Amministrazione"

2.446 Letture
commenti
Marcello Liverani

Sempre più brutta la politica professata dai suoi professionisti, o presunti tali, e ieri (ndr:3 maggio) abbiamo avuto l’ennesima conferma. Il 3 maggio era la ricorrenza nefasta dell’alluvione che l’anno scorso ha messo in ginocchio la città causando tre vittime. La stampa riportava un comunicato del Sindaco Maurizio Mangialardi dove, con parole sue, diceva esattamente: “Oggi, ad un anno esatto di distanza da quella tragedia, il rispetto e la vicinanza che si deve alle famiglie delle vittime dell’alluvione ci impongono un silenzio di cordoglio ed affetto.”

Dichiarazione che risulta essere in contrasto con la “salsicciata” e la festa che volevano organizzare, cosa poi abortita vista la sollevazione popolare dei Cittadini che giustamente fecero notare al Sindaco e alla Giunta intera, che essendo una ricorrenza di un evento che aveva causato tre vittime, da festeggiare non c’era proprio nulla.

Visto che il Sindaco stesso scrive che “ci impongono un silenzio di cordoglio ed affetto“, come mai non si è fatto vederealle 18.00 in Piazza Roma per osservare i 3 minuti di silenzio insieme ai Cittadini presenti? I Cittadini c’erano, ma non c’era nessuno dell’attuale Amministrazione, che, è giusto ricordarlo, ora stanno girando casa per casa facendo la questua del voto, oltre che ad inaugurare sedi elettorali con champagne e feste varie, tanto a pagare è sempre il popolo. Quando a “lor Signori” fa comodo, allora si ricordano dei Cittadini, quando non fanno comodo i Cittadini vengono scordati.

Altra questione….come mai il Palazzo Comunale era sprovvisto delle bandiere? Non solo non sono state mezze a mezz’asta come un qualsiasi Sindaco “normale” avrebbe fatto per la ricorrenza, ma le hanno proprio tolte. Un gran bel rispetto per i Cittadini, non c’è che dire. E tuttiComune senza Bandiere i presenti hanno constato sia la mancanza delle bandiere che la totale assenza dell’Amministrazione ai 3 minuti di silenzio.

Vogliamo ricordare a “lor Signori”, e lo facciamo con fermezza, che le vittime non hanno un colore politico, e visto che il Sindaco è tanto bravo a parole nel dire che lui è il “migliore” mentre sono gli altri i “Calimeri brutti, sporchi e cattivi”, che avrebbe fatto sicuramente una bella figura se fosse venuto in Piazza Roma visto che sono cinque anni che sbandiera ai quattro venti di essere il “Sindaco di tutti”, forse di tutti quelli che fanno comodo.

Senigallia purtroppo è in mano a delle persone che pensano di essere i padroni incontrastati di tutto e tutti, così padroni da alterarsi addirittura se un prete, durante una messa, ricorda ai fedeli l’appuntamento delle ore 18.00 in Piazza Roma,”rimproverandolo” di fare politica. Non ci sono più parole e aggettivi per definire queste persone e i loro sistemi.

Confidiamo nei Cittadini onesti e seri per far si che il 31 maggio vengano mandati a casa tutti questi personaggi che hanno portato Senigallia nel punto più basso della sua gloriosa storia, neanche chi ha preceduto l’attuale “reuccio del Castello Fatato” ne aveva combinate così tante.

Il 31 maggio riprendiamoci la libertà di espressione, di parola e di critica e mandiamo a casa chi invece vuole essere un dominatore su tutto e tutti.

Commenti
Ci sono 7 commenti
Sam 2015-05-04 16:07:21
Diciamo che io trovi giusta la sua idea di riprendersi la liberta' di espressione, ma e' cosi' sicuro di essere lei l' alternativa per farlo? Attualmente non leggo niente di interessante nelle sue proposte. Non vedo programmi e obbiettivi di spessore, non raccolgo la voglia di migliorare la nostra citta' ma solo schermaglie sterili contro chi governa, e azioni per screditare la loro immagine. Sono come molti, grande abbastanza per giudicare l'operato di chi attualmente e' Sindaco e che qualcuno mi dica o suggerisca come interpretare le cose mi da' sinceramente fastidio. Smetta di scrivere e se li ha tiri fuori programmi veri che dovrebbero diventare le nuove basi per il futuro cambiamento, ne dimostri la fattibilita', e poi forse se ne potrebbe parlare. Comunque per sua informazione, anche se non ho tendenze politiche di sinistra, e per correttezza debbo dirle che il Sindaco e molti della giunta erano presenti al minuto di raccoglimento deciso prima di un evento sportivo importante per la citta' proprio nella zona piu' colpita dall'alluvione del 3 Maggio. Hanno colto l'occasione per essere nello stesso momento a due eventi ma inutile raccontarglielo tanto lei non sa' neanche di cosa sto' parlando.
simone b 2015-05-04 17:24:19
Non penso che c'era l'obbligo di partecipazione visto che era una cosa fatta da 3 candidati sindaco...come sempre sparla senza sapere,erano da un'altra parte nel cuore dove è avvenuta l'avvuvione,solo questo sa fare...cmq il corriere adriatico ha scritto che le bandiere erano issate e non a mezza altezza.... una figuraccia dietro un'altra...e questo dovrebbe essere il nuovo per senigalli
leofax 2015-05-04 18:05:32
Dove era questo luogo? Se si riferisce al PalaPanzini, non credo proprio che sia stata la zona più alluvionata. Doveva vedere cosa era a Borgo Bicchia, Molino e ex Piano Regolatore il 3 maggio 2014!!!
Un alluvionato
Lassie
Lassie 2015-05-04 19:52:51
Su una cosa purtroppo dobbiamo replicare perchè non ci piacciono le falsità create ad arte per infangare: LE BANDIERE NON C'ERANO, e abbiamo pubblicato anche la foto per dimostrarlo. La figuraccia quindi non è la nostra, ma di chi racconta volutamente le falsità come "simone b".
pablo 2015-05-04 23:24:45
Marco ma il sindaco uscente aveva detto di non voler fare campagna elettorale il 3 maggio ed allora partecipare ad un evento sportivo con altri membri della giunta per un minuto di silenzio mi sembra proprio una forzatura. D'altronde lui si era appellato agli altri candidati per una gestione unitaria del 3 maggio e poi lui stesso non ha risposto alla proposta degli altri candidati. Siamo alle solite : se propongo io va bene se propongono altri non va bene.
simone b 2015-05-05 00:07:05
Come vedo non sapete neanche leggere..io ho scritto che sul giornale era scritto così non che io ho visto le bandiere...mah
Sam 2015-05-05 06:48:31
Pablo per l'importanza dell'evento per la citta' sono venuti in tanti molti da fuori. E' normale che ci si aspetti anche la presenza dei nostri politici, credo dovuta. Se poi questa e' considerata un modo per fare campagna elettorale, non lo so. Io l'ho interpretata in maniera diversa, a mio parere e' stata l'occasione per ringraziare e dimostrare vicinanza ad atleti e societa' che hanno fatto una stagione eccezionale.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura