SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Punto Più Senigallia - Svendita totale sottocosto

A Senigallia il suggestivo incontro di danza e rock de “Il Vestito di Marlene”

Il connubio inedito e originale è stato applaudito alla Fenice il 6 febbraio - FOTO

Il Vestito di Marlene al teatro La Fenice di Senigallia

Un’ora e mezza di spettacolo fisico e sonoro: un connubio innovativo tra musica rock e danza. E’ “Il Vestito di Marlene”, andato in scena al teatro La Fenice di Senigallia la sera del 6 febbraio e applaudito da circa 500 persone.

La musica rock aveva il marchio di fabbrica dei Marlene Kuntz: Cristiano Godano alla voce e chitarra, Riccardo Tesio alla chitarra e Luca Bergia alla batteria; la danza portava la firma del coreografo Mvula Sungani e della sua compagnia: i protagonisti Emanuela Bianchini ed Emilio Cornejo, insieme ai solisti Florinda Uliano, Giulia Isacchini, Imma Noemi Sacco, Francesca Zuccherini, Raffaele Niki Rizzo, Damiano Grifoni.

Fisici scolpiti, voce spettacolare, un bel quadro di musica e movimento che non si sono mai slegate: un equilibrio che ha avuto come motivo di fondo l’esplorazione della figura femminile in tutte le sue sfaccettature.

La data senigalliese de “Il Vestito di Marlene” era proposta dall’AMAT nel cartellone realizzato con il Comune di Senigallia, in collaborazione con la Compagnia della Rancia e il sostegno di MiBACT e Regione Marche.

Il Vestito di Marlene al teatro La Fenice di SenigalliaIl Vestito di Marlene al teatro La Fenice di SenigalliaIl Vestito di Marlene al teatro La Fenice di Senigallia

Foto di Daniela Mariani ed Elena Landini

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura