SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Arpam o Goletta verde: a chi credere?

Dati contrastanti sull'inquinamento di alcuni punti delle Marche tra cui il fosso S.Angelo al Ponte Rosso

7.750 Letture
commenti
Homeplanner Arredamento Senigallia
Fogne esplose al Ponterosso dopo l'alluvione

Purtroppo dobbiamo intervenire su un argomento abbastanza importante viste le tante “chiamate” che abbiamo ricevuto dai Senigalliesi che, dopo le dichiarazioni della Goletta Verde, che ha effettuato diversi prelievi in mare mostrando grosse criticità di inquinamento, sono confusi e a questo punto non sanno più a chi credere.

Dalla fine di Maggio a luglio abbiamo potuto leggere ovunque, anche per bocca del Sindaco, che le analisi effettuate dall’ARPA davano l’acqua del mare di Senigallia perfettamente pulita e non inquinata. Le analisi sono state fatte perché l’alluvione del 3 maggio aveva portato in mare di tutto creando tra i cittadini delle giustissime perplessità. La tabella dell’ARPA che vedete nella foto ancora è riportata su tantissime bacheche dei social network, anche su quelle del Sindaco e di alcuni Consiglieri Comunali. In teoria quindi si stava tranquilli in quanto le analisi dell’ARPA davano l’ok al nostro mare.

Così però non è per la Goletta Verde, che fatti i suoi prelievi ha comunicato, tramite la stampa (vedi ulteriore foto), che le Marche hanno ben 46 criticità in totale, e bocciava 10 campionamenti su 12, e di questi 10 ben 8 sono “fortemente inquinati”, e tra questi 8 ci starebbe il nostro fosso del Ponte Rosso.

Dai due dati discordanti nascono le apprensioni dei Cittadini che in due giorni ci hanno fatto mille domande, ma è palese che non abbiamo la più che minima risposta neanche noi in quanto ora si viaggia nel dubbio. Dov’è l’errore se di errore si può parlare? Come mai i dati sono completamente diversi? E se per caso i dati della Goletta Verde fossero veri, come mai non è stato posto il divieto di balneazione in prossimità del Ponte Rosso?

Non vogliamo fare assolutamente polemica e non vogliamo spaventare nessuno, ma oggi è un dato di fatto che ci troviamo dei dati che tra loro sono in contrasto. Nessuna polemica quindi verso nessuno, tantomeno verso il Sindaco che ovviamente e sicuramente è in buona fede visto che i dati dell’ARPA sono anche sul loro sito, quindi era palese da parte Sua difenderli.

La tabella dell'inquinamento di alcuni punti nelle Marche, fonte: ARPAMGli chiediamo però in maniera molto amichevole di approfondire adesso la questione perché qui si tratta della sicurezza dei Suoi Cittadini, e dei turisti, alla quale lui tiene molto. Proprio per la sicurezza di tutti e per la sua buona fede gli chiediamo, a questo punto, di appurare meglio tutta la vicenda, magari anche con delle ulteriori analisi private a pagamento, questa volta i Cittadini sarebbero ben lieti di sapere che i soldi pubblici verrebbero spesi per la loro sicurezza.

Siamo altresì sicuri che lo stesso Sindaco avrà avuto modo di leggere questi dati che tutti i quotidiani hanno riportato, e immaginiamo che Lui stesso sia rimasto basito. Quindi, onde evitare quasi sicuramente inutili allarmismi, gli chiediamo cortesemente di approfondire la questione e farci sapere quali dati sono giusti e quali sbagliati, o che cosa è accaduto tra un prelievo e l’altro. Sarebbe anche interessante sapere le date esatte dei prelievi effettuati sia dall’ARPA che dalla Goletta Verde in modo di avere un quadro più chiaro della situazione.

Goletta Verde, inoltre, ci dice anche che i depuratori funzionano male e sono una annosa criticità marchigiana, 46 punti non conformi non sono pochi, e l’Unione Europea proprio pochi mesi addietro ha inviato la nuova procedura d’infrazione proprio per questi 46 punti.

Tutto questo, zona del Ponte Rosso fortemente inquinata e Unione Europea che ci invia la procedura d’infrazione, corrisponde al vero o sono scoop giornalistici? Viste le voci che girano ci chiediamo, sempre in maniera tranquilla, se non è il caso di monitorare la situazione più spesso, ad esempio a Fano alla foce dell’Arzilla la situazione è costantemente monitorata.

Anticipatamente ringraziamo il Sindaco per l’interessamento alla questione che riterrà opportuno intraprendere per farci capire bene come siamo messi con il nostro mare.

 

www.marcelloliverani.it
https://www.facebook.com/marcello.liverani1
https://www.facebook.com/groups/comevorrestiSenigallia/

Commenti
Ci sono 4 commenti
giulio 2014-08-08 14:47:39
Arpam o Goletta verde: a chi credere? Ho una fortissima propensione - indubbia - di credere a Goletta verde. Un saluto a tutti i lettori di Senigallia notizie.
Rex
Rex 2014-08-08 16:13:16
Solo in Italia accadono di queste cose, non si è più sicuri neanche sui dati che ci vengono fatti leggere, ma potremo mai andare bene? Chiaro che no.
Franco Giannini
Franco Giannini 2014-08-08 19:02:14
Volendo fare la persona saggia, che non sono, azzardo un : La virtù credo stia sempre nel mezzo come ritengo utile sia il ragionare con la propria testa, diffidando tanto dai facili trionfalismi del "va tutto bene Madama la marchesa", sia dai "gioiosi" catastrofismi dettati, a volte, più da interessi del momento. Detto invece, come sono più uso, in maniera papale papale, non mi fido di entrambi. Sarà quel che sarà, ma almeno non mi faccio prendere per i fondelli!
Rex
Rex 2014-08-08 22:20:04
Possiamo anche non fidarci di entrambi sig. Franco Giannini, ma rimane il fatto che non sappiamo se si può fare il bagno tranquilli oppure no.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura