SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Denuncia un colpo nella sua abitazione, trova dai Carabinieri tutta la refurtiva

Immediatamente recuperato il bottino grazie ai militari di Senigallia, Montemarciano e Marzocca - FOTO

3.234 Letture
commenti
Parte del materiale sequestrato dai Carabinieri dopo un furto a Senigallia

Ha denunciato un furto subito nella sua abitazione e trova, presso i Carabinieri, la refurtiva già recuperata. E’ accaduto a Senigallia, nella mattinata di venerdì 11 luglio: un residente di Senigallia si è recato presso la caserma di via Marchetti per denunciare il furto di un ingente bottino tra preziosi e argenteria varia che è riuscito a ritrovare lì, grazie alla pronta attività dei militari del Nucleo Operativo Radiomobile, della stazione di Montemarciano e Marzocca.

Durante la nottata tra giovedì 10 e venerdì 11 luglio una pattuglia si è imbattuta in via Grotte di Frasassi, a Montemarciano, in un’auto che, alla vista dei militari, si è allontanata frettolosamente. Ne è scaturito un breve inseguimento fino a che il conducente ha fermato l’auto ed è scappato a piedi per i campi circostanti, nell’area tra via Cingoli e la SS 16 Adriatica Sud.
Approfittando del buio il malvivente ha fatto perdere le proprie tracce, ma i Carabinieri hanno rinvenuto nella Fiat Punto, risultata rubata il 29 giugno scorso a Filottrano, numerose vettovaglie in argento, piatti, e candelabri in argento, preziosi in oro ed argento, per un valore ingente, di presumibile provenienza furtiva, nonché un passamontagna ed un paio di guanti in gomma.

Parte del materiale sequestrato dai Carabinieri dopo un furto a SenigalliaNel frattempo, mentre proseguivano fino all’alba le ricerche dell’uomo e di altri tre complici segnalati perché visti passare a piedi nei campi adiacenti via Media col volto travisato da passamontagna, è arrivata alla centrale la denuncia del furto di un’auto, con la quale i malviventi si erano verosimilmente allontanati.

L’episodio però non è terminato qui e tantomeno le indagini condotte dai militari di Montemarciano, coadiuvati dai colleghi di Marzocca e del nucleo radiomobile, che hanno permesso di scovare dove i ladri si erano nascosti e di mettersi sulle loro tracce. Un gruppo di persone di etnia rom infatti aveva appena lasciato un agriturismo della zona a bordo di due camper e due autovetture: uno di questi camper, intestato ad una pluripregiudicata di Caorso (PC), è stato fermato sull’autostrada A14 all’altezza di un autogrill a Marotta con a bordo due pluripregiudicati.

Parte del materiale sequestrato dai Carabinieri dopo un furto a SenigalliaSi tratta di D.R.G. – nato a Torino, classe 1977, senza fissa dimora, già domiciliato in Castell’Alfero (AT), località Valleversa – e di C.M. – nato ad Ivrea (TO), classe 1983, ivi residente presso il locale campo nomadi. I due sono stati trovati in possesso di numerosissimi attrezzi da scasso, guanti, apparati radio ricetrasmittenti e targhe di auto e ciclomotori contraffatte, tutto abilmente occultato all’interno dei vari spazi del camper, motivo per cui è stato possibile denunciarli a piede libero per possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli in concorso.

Il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro, mentre la refurtiva è stata riconsegnata al legittimo proprietario nel frattempo intervenuto presso la caserma dei Carabinieri di Senigallia, in via Marchetti, per denunciare il furto e recuperare così i propri beni.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura