SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Comì di Cucina

Senigallia, due commissioni sull’alluvione: proposta unanime in consiglio comunale

Soddisfatto Mangialardi: una ripercorrerà gli eventi, l'altra guarderà al futuro

2.032 Letture
commenti
La seduta del Consiglio Comunale di Senigallia del 4 giugno 2014

Il Consiglio Comunale decidendo all’unanimità l’istituzione di due commissioni consiliari, una speciale e l’altra d’indagine e d’inchiesta, per approfondire tutti gli aspetti legati alla drammatica alluvione dello scorso 3 maggio ha manifestato la piena volontà di lavorare con spirito unitario e senso di responsabilità nell’interesse dei cittadini.
Personalmente lo avevo sottolineato in tutte le sedi: ben vengano tutti gli strumenti ed organismi utili a fare la massima chiarezza perché siamo noi i primi a voler sapere fino in fondo le cause di quanto è successo dal momento che, pur non avendo il Comune di Senigallia alcuna competenza in materia di gestione del fiume, è la nostra comunità locale a dover pagare il prezzo più alto quando succedono disastri di tale genere.
Valuto molto positivamente anche le diverse attribuzioni e competenze assegnate alle due commissioni: più legate alla dinamica ed alla verifica degli eventuali elementi di criticità nella fase d’emergenza la prima e più orientata sulle misure già attuate e da realizzare per favorire la ripresa la seconda.

La commissione consiliare d’indagine e d’inchiesta potrà lavorare e con tutti gli strumenti a propria disposizione per ripercorrere i momenti del tragico evento, ascoltando direttamente la testimonianza di coloro che sono intervenuti in quei drammatici frangenti ed arrivando ad individuare le cause del fenomeno. Il dibattito svoltosi in Consiglio ha confermato, del resto, come quello che si è abbattuto su Senigallia è stato un evento alluvionale di eccezionale intensità ed assoluta imprevedibilità per modalità e caratteristiche rispetto a fenomeni analoghi riscontrabili negli ultimi duecento anni. Caratteristiche ben evidenziate nel rapporto della Protezione Civile Regionale, il cui apporto è stato prezioso e determinante per poter fronteggiare l’eccezionale emergenza che si è determinata.

Molti importanti saranno anche le funzioni che l’altra commissione istituita dal Consiglio Comunale, quella speciale, sarà chiamata a svolgere per dare impulso e coordinare le attività da realizzare per alleviare le difficoltà economiche delle famiglie e delle attività economiche colpite.
Proprio sul versante delle misure di sostegno ai cittadini ed alle imprese sono stati molti i provvedimenti adottati dall’amministrazione comunale: dalle agevolazioni fiscali all’esonero dal pagamento di alcuni servizi comunali, dagli sconti sull’acquisto dei beni alla sensibilizzazione degli istituti di credito per l’apertura di linee di credito agevolato, sino all’interlocuzione con soggetti privati disponibili ad erogare fondi significativi per i cittadini colpiti. Con la regione Marche abbiamo concordato il finanziamento di un pacchetto di iniziative e misure che ci permetteranno di presentarci con un’offerta di grande qualità capace di impreziosire ulteriormente la nostra stagione turistica. Entro luglio erogheremo ai cittadini che vogliono ripristinare le proprie abitazioni una prima tranche di contributi, pari ad un milione di euro messi a disposizione da Comune e Caritas, secondo criteri di trasparenza ed equità.

Naturalmente si tratta di misure che dovranno trovare un loro coronamento nell’adozione da parte del governo nazionale della dichiarazione d’emergenza che, ne siamo certi, avverrà in tempi rapidi.

C’è però un altro aspetto davvero fondamentale.
Un evento che tutti pensavano non potesse mai interessare con tale violenza Senigallia si è purtroppo verificato. D’ora in avanti nulla sarà più come prima perché se è accaduto una volta vuol dire che può accadere ancora ed io come Sindaco non intendo in alcun modo esporre la popolazione ad un rischio così marcato. Per questo mi sono attivato e mi attiverò in ogni modo e con ogni mezzo per chiedere ed ottenere da parte delle autorità competenti per la gestione del fiume (Regione e Provincia) la rapida esecuzione degli interventi necessari per garantire la sicurezza dei cittadini di Senigallia e del territorio.
Lavoreremo tutti insieme per un obiettivo comune: fare in modo che quello che è successo non accada mai più.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno