SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Aperta a Senigallia Lacrime di smalto: una mostra davvero unica

Grande interesse per l'evento espositivo inaugurato sabato 12 aprile nella Rocca Roveresca

Inaugurazione mostra Lacrime di smalto alla Rocca di Senigallia

Non poteva esserci inizio migliore per la stagione culturale di Senigallia 2014. “Lacrime di smalto”, la prima delle due grandi mostre (l’altra sarà incentrata sul Perugino ed aprirà i battenti il 14 giugno a Palazzo del Duca) che caratterizzeranno l’estate senigalliese si è aperta sabato 12 aprile alla Rocca Roveresca con una grande partecipazione di pubblico.

Si tratta davvero di un evento espositivo unico nel suo genere. Mai infatti prima d’ora, come ha sottolineato il curatore della Mostra Claudio Paolinelli, si era riusciti ad esporre in un unico luogo molte opere di quella particolare ed affascinante produzione di plastiche maiolicate che fiorì tra Faenza e Fermo, opere devozionali riferibili in parte alla medesima bottega o a una serie di artisti che operarono sul finire del quattrocento tra Marche e Romagna.

Aperta la mostra Lacrime di smalto a Senigallia“Lacrime di smalto – ha ribadito durante la cerimonia di inaugurazione la Soprintendente ai Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici delle Marche Maria Rosaria Valazziè una mostra di grande valore scientifico che prosegue quel proficuo percorso di collaborazione con il Comune di Senigallia che da tempo abbiamo avviato”

“Siamo davvero onorati – ha sottolineato il Sindaco Maurizio Mangialardi nel suo intervento – che sia Senigallia ad ospitare una mostra come questa che rappresenta un grande motivo d’interesse per i tanti appassionati della ceramica di tutto il mondo e che attesta una volta di più l’unicità del territorio marchigiano per varietà di espressione artistiche, compresa l’arte ceramica. Un vero e proprio evento di rilievo internazionale che è stato possibile realizzare grazie alla cooperazione virtuosa tra Comune, Soprintendenza e Diocesi e con l’apporto di un partner illuminato come la ditta Fiorini”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura