SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Banca Marche, esuberi a quota 400

Ma a loro si aggiungono anche i precari che potrebbero non veder rinnovato il contratto

3.955 Letture
commenti
101Caffè - Senigallia
Il centro direzionale di Fontedamo di Banca Marche, Banca delle Marche, BdM

400 lavoratori in uscita su base volontaria e 200 tra contratti a tempo determinato, stage e tirocini che potrebbero vedere azzerate le possibilità di un’assunzione. Sarebbe questa in termini numerici la desolante situazione occupazionale di Banca Marche, l’istituto di credito marchigiano impegnato in una difficile operazione di salvataggio da pesanti passivi su cui sta indagando la procura.

I precari di Banca delle Marche hanno incontrato il 18 dicembre il presidente dell’associazione DiPendiamo Banca Marche, Sandro Forlani, il presidente della fondazione Cassa Risparmio di Pesaro, Gianfranco Sabbatini, e Matteo Ricci, presidente della provincia di PesaroUrbino, ottenendo da loro il sostegno per una situazione definita preoccupante. A cui prima si era aggiunta la presidente della Camera Laura Boldrini a cui i dipendenti precari avevano scritto delle lettere. E soprattutto il sostegno di tante persone che su Facebook hanno aderito alla pagina e al gruppo Precari Banca Marche.
Ma ora sono decisi a non lasciar perdere tanto che le sigle sindacali hanno richiesto un incontro con il responsabile delle risorse umane di Banca Marche Lorenzo Riggi.

Le uscite volontarie sono state concordate in misura di 360 in quota a BdM, circa 35 dalla controllata Carilo, 8 da Medioleasing, con accesso al Fondo Esuberi e sulla proroga del contratto integrativo fino al 30 giugno 2014.

Commenti
Ci sono 4 commenti
Stefano. 2013-12-20 14:08:42
Chi in questi anni ha fatto danni, s'è tolto dalle scatole invece di ricevere il premio (stona parlare di premio) di buonuscita perché non lo lascia in azienda?
gio 2013-12-20 21:52:18
Come al solito pagano i dipendenti costretti loro malgrando a lasciare il lavoro e se gli va bene ad entrare nel fondo esuberi....
Betto Lelli 2013-12-21 01:58:40
A proposito di chi ha fatto anni di danni e si è tolto di mezzo di recente, c'è da rilevare che i premi li riceve per davvero: "sapevatelo" che l'ex presidente di BdM (fino alla scorsa primavera, quando al momento delle dimissioni dichiarò di 'lasciare la banca in sicurezza'(!) è stato nominato cavaliere al merito (!) della repubblica. Motivazione??? (meriti) "...riconoscimento per la sua opera come presidente BdM e dell'Unione prov. agricoltori..." E' tutto vero; la notizia, facilmente rintracciabile, è di Martedì scorso.
Stefano. 2013-12-21 14:13:40
Perché pensavate che era una fregnaccia? Tutti gli amministratori e dirigenti prendono SEMPRE premi produzioni e buonuscite da capogiro anche se l'azienda è in passivo o fallisce, tra l'altro queste persone anche se fanno danni non vengono e non pagano mai di tasca loro.
Togliamo la responsabilità giuridica e penale (tanto in galera non ci sono mai andati) pero diamo loro uno stipendio non da extraterrestri!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura