SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Onoranze Funebri F.lli Costantini

Lista Civica ‘Nuova Senigallia’: “Chiarimenti poco chiarificatori”

"Perché si accorgono ora che negli scontrini dei buoni pasto venivano comprate cose non inerenti?"

Mensa, scuola, mense scolastiche, alunni, cibo, scarti, sprechi alimentari

E’ di questa mattina (martedì 5 novembre, Ndr) la notizia, appresa tramite la stampa, che al Sig. Oriano Cacciani i Servizi Sociali del Comune di Senigallia non leveranno i buoni pasto, e la cosa non ci dispiace, e allo stesso tempo l’assessore Fabrizio Volpini ci fa sapere che da adesso tutti dovranno rispettare una lista, redatta dagli uffici, di prodotti che si possono acquistare, e anche questo non ci dispiace ovviamente, perché le regole devono esserci, essere chiare e rispettate da tutti.

Se però facciamo un plauso oggi all’Assessore dobbiamo, gioco forza, fare una critica per il passato. Come mai solamente oggi i Servizi Sociali si accorgono che negli scontrini degli acquisti dei buoni pasto venivano comprate cose non inerenti al primario fabbisogno?

Per esempio cibo per cani e gatti acquistati con i buoni pasto, così appare oggi da un controllo di tutti gli scontrini che gli uffici hanno fatto. Come mai solo oggi avviene questo controllo? Nel passato non veniva fatto? Perché non veniva fatto?

Se il contributo economico viene erogato per i generi di prima necessità, allora forse questo elenco di cosa si può acquistare e cosa no, andava fatto da sempre. Si sarebbero così evitati i “furbetti del quartierino”, che tanto non mancano mai, e forse si sarebbe potuto disporre di qualche euro in più da destinare a qualche altro o per qualche altra tematica.

I controlli sono sempre necessari, come appunto ci fa sapere l’Assessore Fabrizio Volpini, ma secondo noi dovevano già esistere e da sempre, farli da oggi è sicuramente un bene per tutti, ma il non averli fatti prima potrebbe far pensare che si chiudeva un occhio visto che non c’erano grossi problemi di risorse economiche fino a qualche anno fa.

Oggi che invece le risorse economiche delle amministrazioni sono ridotte al lumicino si corre ai ripari. E su tutto quello che è successo fino ad oggi si stende un velo? Solo ora viene in mente di controllare? E’ lecito pensare che a causa di qualcuno che forse utilizzava i buoni pasto in maniera “non consona”, qualche altro ne sia rimasto senza? Purtroppo è lecito…

Questo è quello che noi chiamiamo la “mala politica”, queste cose non sarebbero dovute accadere e invece sono accadute e le veniamo a scoprire proprio perché oggi l’Assessore Fabrizio Volpini ci informa che sono cambiate le regole, certificando quindi che per il passato le regole non c’erano, o se c’erano erano molto labili.

Commenti
Solo un commento
Mori Luca 2013-11-06 15:55:53
Da quello che leggo i chiarimenti sono stati chiari come un vetro sporco.
Luca Senigallia 5 Stelle
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura