SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Optovolante - Ottica a Senigallia

Vivisezione, la senatrice Amati interroga il Ministro alla Salute Lorenzin

"Sensibilizzare l'opinione pubblica, la sperimentazione sugli animali è un male non necessario"

1.750 Letture
commenti
topo, animali, sperimentazione animale, vivisezione, test scientifici sugli animali

Attuare l’articolo 47 della Direttiva europea 2010/63 che favorisce l’uso di metodi alternativi alla vivisezione, individuare la quota di fondi da utilizzare per tali metodi e l’elenco dei laboratori specializzati e qualificati dove verranno svolti.

E’ quanto chiede la senatrice del Partito Democratico Silvana Amati in un’interrogazione al ministro della Salute Beatrice Lorenzin, in cui si ribadisce l’impegno del Pd in Senato a sostegno della tutela degli animali.

Sappiamo che la direttiva Europea non sarà recepita prima di fine 2013 – afferma Amati – ma mi chiedo se non si ritenga opportuno rendere operativo il dispositivo dell’articolo a prescindere dal recepimento della direttiva. Il principio del benessere degli animali costituisce un principio generale del diritto comunitario al quale non bisognerebbe mai venire meno“.

E’ compito anche della politica – continua Amati – sensibilizzare l’opinione pubblica intorno ai temi del rispetto del diritto alla vita e del benessere degli esseri senzienti perché la sperimentazione sugli animali non è un “male necessario” come alcuni sostengono, ma è un male e basta. Ora si tratta di impegnare il Senato a concludere quanto prima l’approvazione della legge Comunitaria che, all’articolo 14 nel testo già approvato dalla Camera, vieta l’allevamento di animali destinati alla sperimentazione, impone l’uso dell’anestesia per i test e incentiva il ricorso a metodi alternativi alla vivisezione“.

Commenti
Ci sono 2 commenti
Tarcisio Torreggiani 2013-06-06 11:45:03
NO alla vivisezione degli animali, SI a quella (...omissis...)
oriano perata 2013-06-28 21:15:51
La vivisezione e una atroce sofferenza per gli animali ed inutile e pericolosa per l'uomo. I metodi di ricerca compiuti su animali non sono validati e predittivi per l'uomo e quindi non sono scientificamemte validi e quindi vanno aboliti favorendo il finanziamento dei metodi alternativi validati per l'uomo. Anche in campo chirurgico l'esercitazione tecnica su modello animale è fuorviante e inutile in quanto è diversa l'anatomia e la fisiopatologia d'organo, diverse le reazioni ai
materiali impiegati, differenti le complicanze
postoperatorie, differente la reazione immunitaria dell'animale. Nessun chirurgo sarà in grado di eseguire efficacemente interventi su pazienti umani se si è abituato af operare su animali. Vanno finanziati e sviluppati i laboratori do chirurgia virtuale e le esercitazioni di anatomia chirurgica si cadavere umano. Abolire la vivisezione è un buon gesto per promuovere la vera e moderna ricerca scientifica. Oriano perata - chirurgo
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura