SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Temporary Shop by Giovenali - Marina di Montemarciano

Progetto Comenius: alunni e docenti della Mercantini di Senigallia in Polonia

Delegazione a Tarnobrzeg per condividere con altre scuole sentimento di cittadinanza europea

La delegazione dell'I.C. Senigallia Nord-Mercantini volato in Polonia

Dal 16 al 21 marzo un gruppo di insegnanti, la vice preside e alcuni alunni di seconda media dell’Istituto Comprensivo Senigallia Nord – Mercantini si sono recati in Polonia ed hanno preso parte all’incontro di progetto Comenius con colleghi ed alunni delle scuole partner di Polonia, Bulgaria, Romania e Turchia.

La scuola “Nicolaus Copernicus” di Tarnobrzeg ha riservato un’accoglienza calorosa ed una organizzazione efficiente alle delegazioni: un gruppo di quaranta persone circa tra studenti, dirigenti e insegnanti.

Nel breve soggiorno sono stati frequenti e intensi i momenti di conoscenza reciproca e di condivisione: i ragazzi hanno partecipato ad uno spettacolo di musiche e drammatizzazione, secondo il tema che fa da sfondo a tutta la progettualità: ”Apprendere la lingua Inglese attraverso la musica, la rappresentazione teatrale e le attività di gioco”. Sono stati coinvolti nelle lezioni di arte, di inglese e di educazione stradale, a contatto con i giovani coetanei degli altri paesi europei.

Gli insegnanti hanno avuto momenti di confronto, entrando nelle classi della scuola polacca,e hanno potuto programmare e verificare le attività proposte e realizzate dalle scuole partner del progetto Comenius.

Tutto il gruppo è stato cordialmente ricevuto dal sindaco di Tarnobrzeg e dalla responsabile dei progetti europei della regione.
Sono poi seguite uscite e visite ad alcuni luoghi caratteristici e alla indimenticabile Cracovia che, sotto un manto di neve, ha riservato uno spettacolo veramente suggestivo.

In pochi giorni gli insegnanti e gli studenti hanno sperimentato la ricchezza e il valore di potersi incontrare, di conoscere e di condividere, di sentirsi non semplicemente ospiti, ma appartenenti tutti ad una medesima comunità.

I contatti continueranno ora attraverso scambi epistolari, e-mail tra alunni e insegnanti e utilizzando il sito congiunto del progetto Comenius.

E’ grazie a questi progetti ed esperienze che avviene il passaggio da una semplice unione amministrativa e monetaria ad un comune sentirsi cittadini Europei, per cui da oltre sessant’anni nascono generazioni di Europei che non conoscono la guerra.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura