SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

La Città Futura replica al PPE-PdL sull’auspicato ritorno alle urne a Senigallia

"Cameruccio e Cicconi Massi? Incantati da Berlusconi, voto politico non si può trasformare in amministrativo"

1.665 Letture
commenti
Silvio Berlusconi

A ben guardare, in questo vero e proprio sommovimento creato dal risultato delle elezioni un ritorno al passato c’è stato. E’ quello che affiora nella foto a corredo della conferenza stampa del PPE e PDL, dove i consiglieri Cameruccio e Cicconi Massi sono tornati nuovamente sotto le insegne dello stesso schieramento politico. Anche loro, come del resto il 21% dei cittadini italiani ed il 17% dei senigalliesi, si sono fatti irretire dal grande incantatore Berlusconi, che tra un acquisto di Balotelli ed il miraggio del rimborso dell’IMU ha portato a termine un’insperata rimonta.

La tesi sostenuta dai Consiglieri del PPE PDL è piuttosto ardita: il risultato delle elezioni nel territorio di Senigallia, con il grande successo conseguito dal Movimento 5 stelle, ha di fatto delegittimato l’attuale Amministrazione e quindi il Sindaco dovrebbe prenderne atto e dimettersi.
I consiglieri della PDL, nella loro volontà di azzeramento del contesto locale, dimenticano tuttavia alcuni aspetti decisivi della vicenda.

Primo: non si può trasformare un voto politico in voto amministrativo. E’ evidente a tutti che le caratteristiche di una consultazione per il rinnovo del Parlamento sono profondamente diverse da quelle di una votazione per il Consiglio Comunale. Ad esempio nelle “politiche” non può calcolarsi il valore aggiunto in termini di consenso rappresentato dal Sindaco Mangialardi, né il peso decisivo delle liste civiche. La lista Città Futuro ad esempio è già da tempo un movimento, consolidato in città, ben più esteso e plurale rispetto alla somma delle singole forze politiche che la compongono e questo apre prospettive importanti anche in chiave futura.

Secondo aspetto da rimarcare: l’attività di una Giunta è programmata su un quinquennio, secondo gli obiettivi indicati nel programma di mandato. Nonostante la crisi che attanaglia l’Italia e che produce inevitabili riflessi negativi anche nella nostra città, i risultati che ci eravamo prefissati come maggioranza sono stati sin qui raggiunti ed interrompere quindi questa esperienza di governo potrebbe avere effetti nefasti per i cittadini di Senigallia, proprio in un momento come questo nel quale attendono più che mai risposte concrete ai loro bisogni.

Crediamo che l’esito elettorale meriti quindi una riflessione in termini di cultura politica più che di calcolo matematico. Dobbiamo interrogarci sulle varie ragioni che hanno condotto ad un successo così marcato del Movimento 5 stelle, impegnandosi con rinnovato vigore per l’attuazione dei temi che compaiono nella loro agenda e che rappresentano temi propri del centrosinistra e tratti qualificanti dell’azione dell’amministrazione comunale di Senigallia: acqua pubblica, trasparenza, questione morale, nuovo assetto istituzionale con riduzione del numero dei rappresentanti istituzionali, sobrietà della politica, nuova legge elettorale.

Quindi che si vada avanti con questa maggioranza di centrosinistra e con questo Sindaco, per prendere il largo, nonostante il vento contrario della crisi economica, come idealmente vogliamo pensare hanno fatto le cinque imbarcazioni che hanno liberato la città da un peso decennale.

 

dal Gruppo Consigliare La Città Futura

Commenti
Ci sono 2 commenti
Un povero tra i poveri (di politica) 2013-03-01 16:24:47
"POSSIBILE CHE NON CAPITE"
Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire. Avete perso tutti ma di brutto. C'è un nuovo modo di fare politica e di concepirla. Voi siete legati a vecchi schemi di assistenzialismo che è un altro modo per comprare voti. La gente comune è stanca di voi (vecchi simboli) e di questo vecchio sistema, avete passato la soglia di non ritorno. Possibile che non capite che la gente comune desidera essere governata da gente normale (con i propri limiti e sbagli) che quando va in consiglio decida con la propria testa e per il bene dei propri cittadini e non per presa di posizione partitica che piove da lontano senza rendersi conto delle ricadute sul proprio territorio. AVETE FALLITO TUTTI, ANDATE A CASA, LASCIATE QUELLE POLTRONE, ABBIATE UN PO' DI DECENZA ISTITUZIONALE PER IL BENE DI SENIGALLIA E DEI SUOI CITTADINI, CHE VI HANNO FATTO BEN CAPIRE COME LA PENSANO ORA. Se volete aspettare le prossime comunali, per capire meglio, fate pure. Salvate il salvabile o almeno la vostra dignità individuale se ne avete.
bonzino 2013-03-02 13:01:27
Preparatevi a fare le valigie e non a pontificare.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura