SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Anconanotizie.it

Romagnoli (MSFT): “Italia a ‘sovranità azzerata’; gravi le ingerenze tedesche”

"Spread o non spread non è la Merkel che può dettare chi e come governare l'Italia"

1.602 Letture
commenti
Luca Romagnoli, Segretario Nazionale Movimento Sociale Fiamma Tricolore

Spread o non spread non è la Merkel che può dettare chi e come governare l’Italia: non è certamente questa l’Europa che vogliamo, quella in cui il presidente del PPE si permette di criticare e consigliare sulle scelte della nostra politica interna.

Oggi l’Italia sconta le politiche del passato quando con la complicità del governo Prodi siamo stati tirati dentro questo nefasto sistema che sta oggi ricattando a suon di “spread” il popolo italiano grazie al binomio “Germania-Banche”.

La “credibilità” che secondo questi signori avrebbe Monti è costata la tredicesima a quegli italiani che hanno ancora la fortuna di avere un lavoro e costerà il fallimento di tantissimi comuni non più in grado di fornire nemmeno i servizi pubblici essenziali e che dunque riverseranno sui cittadini i tagli alla spesa con un aumento spropositato dei tributi locali.

Eppure c’è da domandarsi come mai nonostante con lo spread alle stelle gli investitori non abbiano mai creduto al fallimento dell’Italia; prova ne è il fatto che le aste per i nostri BTP hanno sempre fatto registrare il “tutto esaurito”. Quale miglior prova dunque che sull’Italia stia operando solo ed esclusivamente la speculazione internazionale che ha mandato in fumo miliardi di euro pagati con le tasse dei cittadini? A chi stiamo pagando la crisi?

La Fiamma Tricolore non farà una campagna elettorale anti-tedesca: la farà però in nome e a difesa del popolo italiano. Chi sarà contro di esso sarà automaticamente contro di noi. La signora Merkel è avvisata.

da On. Luca Romagnoli
Segretario Nazionale Movimento Sociale Fiamma Tricolore

Commenti
Ci sono 4 commenti
Alessio 2012-12-13 11:17:30
Come gli zombie, a volte ritornano!!!! Credo che la Merkel sia intimorita dalle parole di un "capo gruppo" che non è' in grado di far fronte alle esigenze delle sezioni regionali, figuriamoci una campagna europea.
Rachele 2012-12-13 18:41:54
Sarei d'accordo con l'onorevole nel respingere al mittente le ingerenze di chiunque, tuttavia, non siamo nemmeno in grado di ribellarci ad una classe politica che ci siamo scelti e che ha fatto danni (e non si tratta del governo Monti) nè siamo saltati sulle sedie quando è stata fatta fatta una legge elettorale che esonera sostanzialmente l'eletto circa le responsabilità del suo operato verso gli elettori. Cioè non vogliamo che gli altri ci dicano cosa fare ma non abbiamo un'idea ne abbastanza temperamento da fare un bel nulla!
angelo 2012-12-13 19:19:28
ma meno male che ci sono i tedeschi, altrimenti chissà dove saremo finiti! Ma ci rendiamo conto o no che questi politici (tutti) ci hanno portato alla rovina e loro ingrassano? dovremmo buttare tutta la classe politica attuale a mare e sostituirla con gente onesta e seria, ce la faremo? non credo! e allora ...è meglio che diventiamo un protettorato tedesco!
O. Manni
Paul Manoni 2012-12-14 08:48:59
Ingerenze per ingerenze, la Merkel non è mica l'unico "tedesco" che esercita pressione sui nostri governi e sulla nostra politica. Contraddittorio che ci si scagli contro la Merkel, quando ingerisce sulle nostre politiche economiche, e non si proferisca parola quando ad ingerire è Benedetto XVI, sulla nostra vita privata e sulle questioni etiche. Un pò di coerenza On. Romagnoli.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura