SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia: “Occupiamo la scuola per farci sentire contro le ingiustizie”

Immagini e voci dei giovani che stanno protestando al Liceo Perticari

3.175 Letture
commenti
Il manifesto che campeggia all'esterno della scuola

Continua la protesta studentesca alla sezione magistrale del Liceo G. Perticari di Senigallia che dalle prime ore di lunedì 3 dicembre è ufficialmente OCCUPATO.


I professori, su richiesta dei ragazzi, hanno svolto le loro lezioni come se si trattasse di un qualsiasi giorno dell’anno scolastico. Il vero cambiamento è avvenuto nel pomeriggio, durante il quale i ragazzi – dai più piccoli ai più grandi – hanno tenuto vari corsi all’interno dell’istituto.

Dalla visione di un film con successivo dibattito, alle lezioni di pianoforte, dal corso di disegno a quello di giocoleria, i ragazzi si sono impegnati per allestire questi corsi e contribuire attivamente alle giornate di occupazione.
Alcuni – specialmente i ragazzi del triennio – hanno anche deciso di organizzare dei piccoli “spazi-studio”, in cui verranno approfonditi alcuni temi scolastici o verranno attuati dei ripassi: dalle lezioni di geografia a quelle di grammatica italiana, i ragazzi del Perticari hanno veramente pensato a tutti!

Perticari occupato dagli studenti, interno“Occupiamoci dell’igiene e della pulizia” è un’altra delle proposte dei ragazzi del Liceo: in questi giorni si dedicheranno alla pulizia della loro scuola, soprattutto attraverso l’eliminazione delle scritte sui muri dei bagni che verranno sostituite con delle scritte artistiche.
Il Liceo Perticari ha creato un account facebook con il nome di DIARIO OCCUPAZIONE per tener informati continuamente tutti gli studenti su quello che sta accadendo nella loro scuola. Dopo poche ore dall’inizio della loro esperienza, i ragazzi scrivono: “È una lotta contro il tempo, perchè abbiamo pochi giorni per fare del nostro meglio e farci sentire! È  una lotta contro l’ingiustizia,  l’ingiustizia che chi ci governa attua su di noi oramai da troppo tempo.

È una lotta contro i pregiudizi che alcuni professori hanno su di noi… è una lotta contro tutte quelle false idee che girano, come il fatto che stiamo occupando solo per perdere tempo e per non far nulla.Ma sopratutto è una lotta contro chi non è dalla nostra parte , è una lotta contro chi non ci appoggia e pretende di ostacolarci […]

Ed ancora: “L’unica arma che abbiamo è la fiducia in noi stessi e la fede nella causa che stiamo portando avanti. Ma per vincere non basta avere un’arma, ma anche uno scudo, per difenderci dagli attacchi del nemico. E questo scudo è il rispetto che dobbiamo avere nei confronti dei professori, della scuola, degli altri e delle regole.

Scritte contro la privatizzazione dello studio durante l'occupazione del PerticariIl Liceo Perticari di Senigallia rimarrà occupato fino a venerdì 7 dicembre, con la speranza che qualcuno ascolti le loro voci.

Commenti
Ci sono 5 commenti
Shlomo Yehuda 2012-12-03 18:48:06
C'era uno, nell'articolo correlato, che diceva che erano scuse per bigiare la scuola e non fare nulla...Alla faccia sua! Bravi ragazzi!
Giulio L. 2012-12-03 19:20:49
Piccoli rivoluzionari crescono insomma..
Rione 2012-12-04 01:49:48
Posso dormire tranquillamente. Ero convinto che il ventennio Berlusconiano avesse generato solamente dei mostri come quei giovani che hanno sostenuto Bersani oppure le fabbriche ormai delocalizzate di Nichi.
Massimo 2012-12-04 14:55:04
Fatevi sentire ragazzi, perché la scuola pubblica rimanga veramente pubblica,e non vada in mano a dei vampiri come vorrebbero in pochi a discapito di molti! A vai Gessica
ME 2012-12-04 19:47:46
Daje ragazziiii! :)
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura