SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Gli studenti occupano I.I.S. Padovano e Liceo delle Scienze Umane di Senigallia

Azione coordinata nelle prime ore della mattina del 3 dicembre. Bloccate le lezioni

4.053 Letture
14 commenti
Liceo delle Scienze Umane G. Perticari - Senigallia

Con un blitz coordinato, messo in atto il 3 dicembre, nei minuti dell’apertura dei cancelli di accesso agli istituti scolastici superiori, gruppi di studenti medi della città hanno occupato contemporaneamente la sede dell’Istituto di Istruzione Superiore B. Padovano e del Liceo delle Scienze Umane G. Perticari di Senigallia.

Sia per quanto riguarda l’istituto professionale, che quello di indirizzo umanista, i ragazzi hanno preso possesso delle strutture, bloccando l’avvio delle lezioni del lunedì mattina e imponendo un’occupazione che segue di alcuni giorni la manifestazione che sabato 24 novembre aveva portato nelle strade del centro di Senigallia la protesta degli studenti medi contro la politica di tagli alla scuola pubblica.

I collettivi hanno organizzato queste giornate di occupazione, che dovrebbero durare fino alla fine della settimana, secondo le loro intenzioni, seguendo anche l’azione compiuta dal 26 al 28 novembre all’Istituto Tecnico-Commerciale Corinaldesi, dove gli studenti hanno imposto ai professori giornate di lezione senza verifiche scritte e orali, passando poi ad attività e corsi autogestiti nel pomeriggio.

All’Istituto Padovano e al Liceo Perticari nel campus scolastico di via D’Aquino gli occupanti pensano invece ad un’azione che porti ad un’autogestione totale delle scuole, con permanenza costante da mattina a sera all’interno dei plessi.

Commenti
Ci sono 14 commenti
Livio 2012-12-03 11:52:29
Il classico sistema per bigiare la scuola e non fare nulla.
diego 2012-12-03 14:14:22
La parola "occupazione" non è il giusto termine, quello che si stà facendo è un'autogestione, per quello che riguarda l' I.I.S.. I due termini hanno un significato completamente diverso, infatti i professori ed il personale A.T.A, in questa mattinata sono stati liberi di entrare nell'Istituto, cosa che non sarebbe accaduta se la scuola fosse stata occupata!!
ritengo questo articolo completamente sbagliato.
NIKOL 2012-12-03 14:18:10
Carissimi studenti, ma perchè invece di criticare sempre il sistema, non fate prima un pò di autocritica?Perchè non pensate prima di tutto a studiare, ad essere educati con i vostri insegnanti, con i vostri compagni?Basta demandare tutto e sempre agli altri, se siete così grandi e maturi per protestare, siatelo anche per fare un pò di autocritica. Pochi giorni fa sono stati arrestati studenti come voi per una rissa, ogni giorno c'è qualcuno fermato per spaccio davanti alla scuola, giardini nei pressi del campus sempre pieni di gente che fa "seghinio",per non parlare di quello che si vede all'interno delle scuole. Ogni giorno ragazzini che stanno a scuola a fare i fatti loro, che se vengono ripresi mandano a quel paese l'insegnante, famiglie che tacciono di fronte a tutto questo. Per una scuola di qualità, che è giusto che ci sia, occorre anche ripensare alla "qualità" di chi la frequenta. Purtroppo ho sentito ottimi insegnanti dire "basta, se non interessa a loro e alle loro famiglie non interessa più nemmeno a me".
monica 2012-12-03 14:37:18
e date il nome vero alle cose; questa non é un'occupazione! SVEGLIA
Veronica Crognaletti 2012-12-03 14:39:45
Io ho scritto per questo giornale e frequento anche il Liceo Perticari e posso dire che questo non è assolutamente il modo "per bigiare la scuola", anzi al contrario....

Noi non abbiamo sospeso le lezioni e siamo ben contenti che i professori continuino a spiegare... Inoltre abbiamo anche organizzato dei corsi pomeridiani in modo che tutti possano partecipare attivamente nel modo che preferiscono!

Quello del "sistema per bigiare la scuola" è semplicemente un luogo comune...
Walter 2012-12-03 15:50:21
Avete tutta la mia stima e il mio incoraggiamento, ragazzi!
Ñáñolo 2012-12-03 15:51:55
"... infatti i professori ed il personale A.T.A, in questa mattinata sono stati liberi di entrare nell'Istituto, cosa che non sarebbe accaduta se la scuola fosse stata occupata"
Chi decide se i professori possono o non possono varcare la soglia dell'Istituto? Voi?
Veronica Crognaletti 2012-12-03 16:09:29
Forse avete ragione, non dovrebbe essere chiamata occupazione, ma autogestione. Resta di fatto che siamo noi a gestire i corsi della scuola, ecc. Ma i professori, come qualcuno di voi ha scritto, possono svolgere regolarmente lezione, dato che abbiamo concordato questo con loro! In effetti sono i primi ad appoggiarci in questa protesta, quindi non criticate, se non sapete realmente come sono andate le cose!

Poi mi sembra necessario aggiungere un'altra cosa... NOI STUDENTI NON SIAMO SEMPRE PRONTI A CRITICARE IL SISTEMA, o meglio, non penso sia giusto fare "di tutta l'erba un fascio".... Ora parlerò in prima persona: io sono sempre stata una ragazza che non si è mai lamentata di nulla, che non si è mai opposta, una ragazza che è in quinto, che ha dei bellissimi voti e che li ha sempre avuti, una che non ha mai protestato.... ma ora bisogna farlo, bisogna andare contro il sistema... saremmo sciocchi a non farlo, la gente si prende gioco di noi, ma non solo di noi studenti, ma di noi tutti! Noi studenti protestiamo, ma dovrebbero protestare tutti se vogliamo veramente che le cose cambino! C'è gente che perde il lavoro e gente che non riesce a portare avanti la propria famiglia, c'è gente che si è anche uccisa per questa situazione.... non copriamoci gli occhi e non generalizziamo, dicendo che questo è solo un modo per non far nulla.... certo è una piccola protesta, ma se tutti facessero realmente qualcosa - invece di parlare solamente e di lamentarsi - allora forse qualcosa potrebbe cambiare! Se stiamo seduti ad aspettare, però, di certo nulla cambierà!

Grazie Walter per il tuo incoraggiamento!
EdHuNTeR
Adam 2012-12-03 16:12:46
Buona Rivoluzione!
O. Manni
Paul Manoni 2012-12-03 18:45:57
Solidarietà e vcinanza a tutti gli studenti di entrambe le scuole. Buona autogestione! ;)
Shlomo Yehuda 2012-12-03 18:49:57
@ Livio. Si guardi l'articolo successivo con le iniziative dei ragazzi, e mediti, se può, su quanto sia meglio tacere che sparare luoghi comuni.
giulia betti 2012-12-03 18:57:15
questo è per dimostrarvi chi pensa che non stiamo facendo nulla si sta sbagliando di grosso.
abbiamo dato vita ad un DIARIO OCCUPAZIONE , che è una sorta di quotidiano in cui pubblichiamo foto ed articoli sulle attività che si svolgono all'interno dell'occupazione , giorno dopo giorno.
questo è il link , aggiungeteci e guardate con i vostri occhi.
http://www.facebook.com/diario.occupazione
xxxx 2012-12-05 15:28:22
Fa ridere, fa veramente ridere vedere la parola "occupazione e "autogestione" mentre ad esempio l'ipsia non fa niente di niente.
Se dovete guardarvi i film inutili e girare a scuola come un branco di pecoroni fatelo a casa no?
Cioè volete essere così al centro dell'attenzione che vi fate scrivere in un giornale? Bha.
Se volete fare la rivoluzione andate sotto il parlamento a prendervi le manganellate non a (scusate il termine) cazzeggiare in giro per scuola come morti viventi.

E' vero NIKOL noi siamo i primi a non fare nulla, siamo i primi a rispondere male ai prof, magari anche esercitare bullismo sui nostri coetanei ma visto che vengo in una scuola d'arte dove non ci sono neanche i fondi per comprare dei piatti in plastica per mettere un po' di tempera o dei pennelli o dei cartoncini, bhè si inizierei anche a protestare visto che ci stanno levando anche le mutande.
Però io sono del parere che al posto di come ripeto: girare come morti viventi, per scuola inizierei a protestare seriamente senza andare in piazza a cantare "oh bella ciao" o "Berlusconi pezzo di merda" che non centrano un bel niente, ma mettere giù delle idee con tutte le scuole delle marche ad esempio, sistemare la scuola, insomma metterci al lavoro.

Sospendere le lezioni serve a qualcosa? Volete creare disagio ai prof? Al parlamento?
Non create disagio nei ai prof e ne al parlamento, create disagio a voi stessi perché se non si studia si finisce per fare i vagabondi sotto ai ponti , invece l'Italia a persone di persone colte che portano avanti questo bello|brutto paese che sia.
Con questo chiudo ciao e buona """"Rivoluzione""""
Federica Pancotti e studenti di 5BP 2012-12-06 09:37:12
1) L'ignorante parla a vanvera, l'intelligente parla al momento giusto, il saggio parla se interpellato, lo stolto parla sempre. Sant'Egidio (FATEVI DUE DOMANDE)
2) mettere XXXX è perchè non si ha il coraggio di quello che si scrive?
3) Adulti che sindacate sul nostro modo di riprenderci il futuro, alla nostra età che facevate? Pensavate a noi quando riducevano la scuola a uno stato pietoso? Andavate a votare per ottenere qualcosa di migliore?
Il mondo che siete stati capaci di lasciarci è questo, un mondo misero e senza speranza.
Uscivate dal professionale ed eravate lavoratori, prendevate una laurea ed eravate professori.
Scusate se noi a differenza vostra pensiamo che i nostri figli debbano avere qualcosa di meglio.
4)Non credo rientri nel "bigiare" la scuola fare 6 ore di lezione regolare, più altre 4 ore di corsi alternativi ma assolutamente di grande spessore e attualità ( vi invitiamo a partecipare ) e infine dormire sul pavimento e sorvegliare a turno l'istituto da eventuali atti vandalici o incursioni illecite.
5) Ridicolo parlare per sentito dire, chi non crede in quello che facciamo partecipi prima e poi ne costruisca un' opinione. A scuola ci insegnano così.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno