SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Maceratanotizie.it

Il tricolore delle Frecce a Senigallia nel 4 agosto per ricordare e riflettere

Mangialardi: "Nazione e Senigallia associati in un'unica cosa"

Senigallia Air Show: le Frecce Tricolori

Negli occhi di tanti cittadini e turisti è ancora viva l’immagine delle Frecce Tricolori che tracciano i colori della bandiera in modo che si staglino sopra la Rotonda a Mare: il simbolo della nostra Nazione associato al simbolo della nostra città“. Sono queste le parole con cui il Sindaco di Senigallia, Maurizio Mangialardi, ha commentato lo spettacolo a cui hanno potuto assistere sabato 4 agosto decine di migliaia di persone.

L’intera manifestazione si è svolta nel migliore dei modi, caratterizzandosi come una grande giornata di festa. Il verde, il bianco e il rosso hanno tinto il cielo di Senigallia proprio il 4 agosto, data in cui si commemora la Liberazione della nostra città dall’occupazione tedesca.

Una data per riflettere, dunque, ma anche per guardare al futuro uniti sotto quel simbolo che ha emozionato tutti coloro che si trovavano sul lungomare.

A tutto ciò va poi aggiunto il ricordo dei nostri piloti Stefano Rosa e Luciano Moroni, che hanno ricevuto un ideale abbraccio dai tanti amici giunti sulla spiaggia di velluto.

Con l’impeccabile organizzazione della giornata, grazie all’unione delle forze e alla passione di tanti, Senigallia ha dimostrato ancora una volta di essere all’altezza di qualsiasi iniziativa.

Un plauso deve essere rivolto per questo a tutte le istituzioni e forze dell’ordine coinvolte, così come i più sentiti ringraziamenti vanno rivolti al Comandante della Pattuglia Acrobatica Nazionale, Marco Lant, che ha mostrato grande affetto nei confronti della nostra città, al Presidente dell’Aeroclub Ancona, Egidio Straccio, e a tutta la famiglia Moroni, la signora Rosanna e le figlie, che hanno lavorato intensamente all’evento.

Commenti
Ci sono 2 commenti
EdHuNTeR
Adam 2012-08-07 10:10:39
Ha detto proprio bene il signor Sindaco la nazione e senigallia sono un'unica cosa, la nostra città infatti proprio come i vertici del nostro stato è avvinghiata in una ragnatela di favori, conoscenze e sopratutto tanti soldi che fanno stare bene solo chi è dentro questo "gioco" e chi si oppone a non voler fare quei 4 lavori (naturalmente come dipendente mai innalzarsi a padrone se non si è figlio dì oppure grande amico di chi conta) è costretto ad andarsene magari come pendolare nelle città più vicine. Conosco poca gente che ha trovato il lavoro che la appaga restando nella nostra città. Che la truffa continui.
il baffo 2012-08-08 21:18:56
Adam,
non voglio difendere nessuno, in particolare questa giunta! Ma spero che hai dei bei e concreti motivi per quello che dici. Che ci siano e ci sono stati dei favoritismi, non lo escludo. E' una debolezza umana che ci cadiamo tutti; ma che si paragoni alla "casta" Nazionale mi sembra esagerato. Forse sono un pò ingenuo?
Baffo
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura