SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Casa del Mar - Ristorante - Buffet in spiaggia

Anche Marotta ha la sua spiaggia per i cani. A Senigallia manca forse lo spazio?

Il caso dell'Ass.ne Cinofila Senigalliese può chiarirci le idee su una questione di civiltà. E di presunta igiene

cani in acqua, animali al mare, divieto

Spett.le Redazione,
vorrei segnalare un fatto che mi ha riferito una nostra concittadina, la Signora Maria, proprietaria di un cane di 14 anni.

Il cane ha un problema neurologico per cui il veterinario ha consigliato di farlo nuotare tutti i giorni, approfittando della buona stagione. Questo servirà a mantenere un buon tono muscolare per potersi continuare ad alzare, almeno per non farsi i bisogni addosso.
Così la Signora Maria, pur abitando nei pressi del lungomare senigalliese, ha comprato una piscina per bambini per far nuotare il cane. Solo che il giardino è in pendenza e non riesce a riempire la piscina perché il cane non ne tocchi il fondo, rendendo inutile il “bagno”.

Allora ha provato a contravvenire all’ordinanza sindacale, e la mattina alle 8 e la sera alle 20 prende sotto braccio il suo cagnolino (circa 18 chili) e, dopo avergli fatto fare i suoi bisogni, lo conduce dal suo giardino all’acqua del mare. Preciso che il cane non cammina sulla spiaggia, perché non cammina proprio: ha poca sensibilità sulle zampe posteriori e così sul cemento si ferisce. Meglio non farlo camminare. Secondo il veterinario il cagnolino sta migliorando grazie alle sedute in acqua.

Tutto bene per qualche giorno: fermandosi a chiacchierare con le poche persone presenti in quelle ore sulla spiaggia ha riscosso la solidarietà di tutti. Tranne questa mattina (venerdì 27 luglio, Ndr), quando una vigile concittadina le ha fatto notare in malo modo che è vietato ai cani andare in spiaggia, che i cani fanno i bisogni in acqua (ne è sicura?), che l’igiene va salvaguardata (E’ sicura che le persone in acqua non facciano mai bisogni? E con tutto l’inquinamento chimico che buttiamo in mare?), e così via.
La proprietaria del cane avrebbe voluto spiegare che non lo fa per il divertimento del cane, che anzi il cane preferirebbe evitare di entrare in acqua, che lo fa solo per evitare che il cane si blocchi definitivamente, che fosse comprensiva. Ma niente: non è riuscita a parlare, con l’altra signora che in modo animoso, issando il suo retino da pesca (ma si può pescare a riva?), esponeva le sue ragioni di presunta igiene. Maria ha provato a raccontare dei problemi di salute del cane, ma l’altra ha chiaramente detto che non le interessavano affatto, che le leggi sono leggi. Certo, purché aiutino il cittadino, però.

A questo punto diciamo “presunta igiene” a giudicare da una recente sentenza del TAR del Piemonte in base alla quale non si può vietare l’accesso al parco ai cani con guinzaglio senza motivare i rischi per i cittadini. Così si è espresso recentemente il Tribunale Amministrativo Regionale di quella Regione contro un’ordinanza del comune di Crodo che considerava la presenza dei cani nelle aree verdi un rischio di natura igienica per la salute dei cittadini, oltre che un problema per il decoro della cittadina a causa delle deiezioni degli animali, non raccolte dai proprietari.

Fermo restando l’obbligo dei proprietari di animali di raccogliere le loro deiezioni, altrimenti si incorre in questo genere di zoointolleranza, ci chiediamo perché non riusciamo proprio a trovare 20 metri di spiaggia libera da destinare ai nostri amici a 4 zampe. Persino Fano, Civitanova Marche, Porto Recanati ed ora anche Marotta (!) li hanno trovati. Forse a Marotta hanno più spiaggia che da noi?

Ora la Sig.ra Maria porterà il suo cane tutti i giorni, due volte al giorno, a Marotta, con la sua automobile compiendo ogni volta 16 km all’andata e 16 al ritorno. Se avesse potuto farlo vicino casa sua al mare ci sarebbe andata a piedi.

Mi chiedo: è più importante il danno ambientale (certo) prodotto dal tubo di scappamento dalla sua automobile in questi tragitti o il danno igienico-sanitario (non provato e noi diciamo assente) delle deiezioni di quel cane eventualmente (ma anche no) lasciate in acqua?

Poiché non avevo informazioni certe ho interpellato Capitaneria di Porto, Ufficio del Demanio locale e le Polizie Municipali di un paio di Comuni che hanno spiagge per cani, per capire chi avesse competenza a decidere sull’eventuale accesso di animali in spiaggia. E così ho appreso che non se ne occupa la Capitaneria di Porto e nemmeno la Regione, lasciando libertà ai Comuni.
Ora, a Senigallia, se porto il cane in spiaggia (il che implica presunti rischi igienico sanitari) incorro in una sanzione amministrativa di 1.000 euro. Mentre la sanzione se non metti il chip al tuo cane e non lo iscrivi all’anagrafe canina è di 78 euro (L.R. 10/97). Vale la pena di notare che nel secondo caso, cioè non identifico il cane, lo perdo e non lo cerco questo finisce in canile a carico del comune a cui costa circa 900 euro all’anno. E’ evidente una certa sproporzione tra il “delitto” e la “pena”.

Invito allora i cittadini di Senigallia, quelli dell’hinterland e anche turisti eventualmente interessati a passare le vacanze sulla Spiaggia di Velluto a scriverci all’indirizzo cinofilasenigalliese@libero.it per spiegarci perché vi interesserebbe una spiaggia libera per cani, a fornirci indicazioni circa dove pensano che potrebbe sorgere e a come dovrebbe essere; ma invitiamo a scriverci anche quelli che non la vogliono, quelli che non hanno nulla in contrario a patto che… motivandoci la loro posizione.
Chissà che non si trovi una soluzione che accontenti tutti.

Infine un dubbio mi arrovella la mente. Chissà cosa farebbe la Signora di questa mattina se vedesse, come capita, a bordo di un’auto ferma ad un semaforo, qualcuno, magari dall’aspetto elegante e curato, scartare un pacchetto di sigarette e gettarne l’involucro a terra.
Ah, già, in quel caso non c’è la legge. Solo il buon senso.
Ass.ne Cinofila Senigalliese

Commenti
Ci sono 48 commenti
O. Manni
Paul Manoni 2012-07-29 07:28:13
Questa storia del divieto di portare i cani in spiaggia, è una faccenda che deve finire. Se Senigallia vuole mantenere questo triste primato di città turistica per nulla "dog friendly", perchè nessun titolare di stabilimenti balneari è disposto ad aprire la sua spiaggia ai cani, lo facesse pure, ma non è spiegabile il motivo per cui un cittadino, non possa usufruire della spiaggia libera con il proprio cane.
Federico 2012-07-29 09:55:42
Premetto che sono un grande amante della natura e degli animali selvatici. Ho casa piena di libri e foto che nel tempo gli ho scattato, ma non riesco a trattenermi dal dire:"Che palle co sti cani in spiaggia!!". Siamo al ridicolo, ci manca solo che ci mettiamo a trattare i cani come se fossero umani e siamo a posto...probabilmente la prossima campagna sarà contro l'inps che non prevede un sistema pensionistico per i loro amichetti a quattrozampe...magari si potrebbe pensare alla reversibilità per i cagnolini nel caso il padrone morisse all'improvviso; che ve ne pare? Partiamo dal presupposto che non ho mai visto nessuno controllare in spiaggia se ci sono cani e non ho mai sentito di multe che sono state fatte, non dimentichiamoci che possono urinare e defecare senza preavviso, cosa che ancora per fortuna non ho visto fare a nessun umano sulla spiaggia; per non parlare poi del fatto che costituiscono un pericolo per gli altri. La cronaca è piena di cani che mordono all'improvviso e non mi tirate fuori la storiella che il vostro cane non morderebbe a nessuno perchè è il più buono del mondo; non c'è falsità più grande! Sono animali e come tali sono imprevedibili. D'inverno corro in spiaggia e costantemente vengo inseguito da cani non al guinzaglio e più volte ho rischiato di essere morso; per non parlare del fatto che bisogna fare lo slalom tra i loro bisogni (che molti dei vostri colleghi maleducati non raccolgono)...pensate un pò in una spiaggia affollata di gente che gioca a pallavolo, racchettoni, che corre, etc...Se proprio vi deve essere concesso un tratto di litorale, deve essere recintato, ben separato e lontano da qualsiasi zona frequentata dalle altre persone. Mi viene da pensare a Marzocca o al Cesano verso la foce del fiume e la loro spiaggia di sassi, cosi i cani non si riempono di sabbia, se pisciano drena bene e non rimane il lago sulla sabbia, si elimina il problema nudisti e avete parcheggi in abbondanza col fatto che c'è il centro commerciale, cosi se dovete fare la spesa prendete due piccioni con una fava. Saluti
Francesco Gasparetti 2012-07-29 11:31:58
Come al solito ci deve essere il commento ignorante che parla a vanvera e coi soliti luoghi comuni.
1-I cani non sono per nulla trattati come gli umani, perché, almeno a Senigallia, agli animali sono vietate molte cose, che invece sono permesse ai bipedi. I cani non posso entrare nel 90% dei parchi perché sporcano, quando i parchi stessi sono pieni di buste di plastica, involucri di snacks e patatine, bottiglie, vomiti e, a volte, siringhe, non certamente lasciati a terra da odiosi quadrupedi. Se applicassimo le stesse leggi ad uomini e cani, i parchi sarebbero da vietare ai bipedi!
2-Federico non ha mai sentito parlare di multe e controlli. Evidentemente non controlla regolarmente la cronaca locale dato che sono state comminate multe da più di 1000 Euro per aver osato portare il cane sull'arenile e multe da centinaia di Euro, solo per aver slegato il cane a pochi metri dall'area per cani. Tutto questo avviene a Senigallia, a volte con vigili in borghese che, evidentemente, non hanno nulla di meglio da fare nella nostra dormiente cittadina.
3-Federico afferma che la cronaca è piena di cani che mordono all'improvviso e senza motivo. Bene, se la cronaca è piena di questi avvenimenti, lui ne potrà sicuramente linkare qualcuno, altrimenti fa la figura del peracottaro. I cani non mordono a casaccio; certo se il tuo bimbominchia si avvicina di scatto al mio cane, tenuto al guinzaglio, e gli infila un dito in un occhio, magari si becca un morso e magari la polizia mi fa pure una multa perché tu non sai controllare il tuo bimbominchia.
4-Se per terra è pieno di escrementi dipende dal fatto che alcuni padroni dei cani sono degli idioti e qui sarebbero necessari controlli e multe. Certo che vietare l'ingresso a tutti i cani perché alcuni padroni sono idioti, mi sembra eccessivo. Applicando la stessa ratio, dovremmo precludere l'ingresso alla spiaggia agli umani perché alcuni di loro gettano rifiuti sull'arenile, o magari vetri rotti o vomiti vari (come succede ogni week end).
5-I cani non defecano all'improvviso. Se li porti a fare una passeggiata ed a fare i loro bisogni, puoi stare abbastanza sicuro, visto che un cane medio fa la cacca 2 volte al giorno e non ogni 5 minuti. Un po' diverso è il discorso sull'urina, ma non sembra una cosa completamente ingestibile.
6-Se uno vuole correre ed ha una paura immotivata per i cani (esiste lo psicologo per curare queste malattie), può sempre andare alla pista di atletica, luogo deputato a questa funzione, invece di rompere i coglioni in spiaggia. Saluti!
Daniele 2012-07-29 11:37:23
Marotta ha la spiaggia per cani; benissimo allora tutti a Marotta e non rompete più con i cani in spiaggia, già bastano ed avanzano quelli che abbaiano attorno a casa
pacchiò 2012-07-29 11:55:59
scusate una cosa, toglietemi una curiosità: quando andate a lavorare 8-10 ore al giorno dove li lasciate?
mario 2012-07-29 12:14:10
federico e daniele, come non darvi ragione.

Francesco, devi capire che a la maggior parte della gente i cani danno fastidio, e siccome grazie a dio abitiamo in un paese democratico, è giusto che i cani stiano fuori dalle "scatole" od almeno in aree a loro adibite (e son d'accordo che devono essere il più lontano possibile dalle zone affollate).
Un animale è pur sempre un animale. Cioè seriamente, l'articolo è assolutamente fazioso da parte degli animalisti. Cioè, a me che me ne frega se una vecchia deve trasportare a braccio il cane di ben 18 chili signori, attenzione, perché poverino deve nuotare. Abbiamo raggiunto il ridicolo, cani trattati meglio delle persone.
Quindi, hai un cane? vuoi portarlo al mare? vai a marzocca e stai zitto.
E io aumenterei pure le multe e aggiungo che la notte la gente vuole dormire, e multerei pure chi permette ai cani di abbaiare allo stesso modo degli schiamazzi notturni.
Monica 2012-07-29 12:18:10
Caro Daniele e caro Federico, qui si sta parlando di una cosa seria ed al limite del ridicolo. Non si sta pretendendo di rendere accessibile TUTTA la spiaggia di Senigallia, ma ALCUNE zone o ALCUNI stabilimenti balneari. Mi chiedo come si possa, dopo anni e anni di sensibilizzazione contro l'abbandono degli animali durante le vacanze estive, non essere arrivati ancora ad ottenere una piccola spiaggia riservata alla loro presenza, e badate bene: non ho detto riservata unicamente a loro, ma a loro con i relativi padroni. é un fatto che riguarda sia il turismo a Senigallia, perchè di persone con il buon senso ce ne sono e parecchie che preferiscono cambiare meta piuttosto che non portare il loro amico a 4 zampe, ed in alcuni casi è anche una necessità come nel caso della signora Maria. Inoltre, a me in primis, avendo un cane da ormai un anno, dispiace non poterlo portare al mare in estate sapendo quanto gli piace e dover aspettare OTTOBRE! Con che criterio io dovrei andar al mare e lasciare il mio amico dentro casa per ore ed al caldo?! E non mi si venga a dire la scusa dell'igiene, che di questi tempi solo il fatto di accennarla è una cosa ridicola; non conosco UNA persona che non abbia mai fatto la pipi in mare. Ritengo quindi che una spiaggia per i cani sia necessaria prima di tutto per il turismo di Senigallia, in secundis perchè ci vuole un atto concreto di questa sensibilizzazione, e last but not least perchè non siamo persone incivili e bisogna RICONOSCERE i diritti agli animali ed alle persone, anche se questi diritti non ci interessano personalmente. D'altronde mio caro Federico e mio caro Daniele, non penso che voi usufruite di tutti i km di spiaggia di Senigallia, no? Saluti
Federico 2012-07-29 12:49:11
Se in giro è sporco non significa che dobbiamo sentirci in diritto di sporcare ulteriormente. Lo fanno gli altri perchè non lo posso fare io...Gasparetti ti informo che non ho paura dei cani; ti consiglio vivamente di moderare i termini che usi, perchè io non ti ho offeso con insulti. Chiedimi scusa, maleducato.
O. Manni
Paul Manoni 2012-07-29 12:53:03
Torniamo alla solita solfa da sociopatici patentati...Troppa gente ritiene che uno spazio cittadino sia il SUO personale e non di TUTTI. Con i Km ed i Km di spiaggia che abbiamo, volete davvero dirmi che vi disturberebbe ed indignerebbe vedere un cane con il proprio padrone in una porzione appositamente allestita di spiaggia libera!? Ma su, per favore...
angelo 2012-07-29 13:23:03
basta co' sti cani e pensimao di più alle persone! per esempio avete mica fatto caso alle strutture per portatori di handicap in spiaggia o ai giochi per bimibi?
Francesco Gasparetti 2012-07-29 14:22:18
@Federico: dove ho scritto che se qualcun altro sporca, allora sono in diritto di sporcare? Io ho solo risposto alle tue errate (ed uso un eufemismo) affermazioni sulla parità di trattamento tra uomini e cani.
Se poi uno sostiene cose inesistenti od inventate, bisogna farglielo notare.
Magari se provi le tue affermazioni con link, fai una figura migliore. Invece usi luoghi comuni errati od inventati e ti arrabbi con chi ti fa notare che le tue argomentazioni sono ridicole.
Inoltre, come ti hanno già fatto notare, fare un tratto di spiaggia accessibile ai cani non significa farli entrare dovunque e quindi potresti facilmente tenerti alla dovuta distanza per non infastidire i nostri amici a quattro zampe.
Per i mesi invernali hai sempre la pista di atletica! Saluti.
Carlos 2012-07-29 14:34:15
Io penso che una spiaggia accessibile ai cani sia doverosa. 1) perché chiaramente chi ha un cane ha diritto di portarlo al mare senza dare fastidio agli altri.
2) perché lasciare gli animali in casa chiusi per ore è una follia, e abbandonarli per farsi le vacanze in tranquillità è un crimine.
3) perché molti "bipedi" -come in un commento sopra- sono molto peggio degli animali. Oggi, domenica 29, c'erano due assorbenti in acqua. E la sola idea fa schifo, pensate a nuotarci nele vicinanze. Ora io spero che quelle due donne (macché donne, idiote volevo dire) non tornino a Senigallia.
Elisa 2012-07-29 15:55:12
Mi dite dove si trova,a Marotta,la spiaggia per cani?Così io ci porto la mia là..e lascio la spiaggia di Senigallia a sti quattro peracottari livorosi..anche perchè mai vorrei che il mio cane venisse a contatto con persone tanto mediocri. Saluti.
Roberta 2012-07-29 15:56:44
A giudicare da alcuni commenti come: "Cioè, a me che me ne frega se una vecchia deve trasportare a braccio il cane di ben 18 chili signori, attenzione, perché poverino deve nuotare." si nota che, vabbè non a tutti piacciono gli animali! Capita! Nessun problema. Ma alcuni non hanno nemmeno sensibilità, comprensione e solidarietà per chi come la Sig.ra Maria ha un problema che per alcuni è insignificante (e anche qui, ognuno ha la sua sensibilità con cui convivere), mentre per altri è magari importante. Il che mi fa pensare che quelli che sventolano i diritti e i bisogni (e chi li nega) delle persone come prioritari rispetto a quelli degli animali, in realtà di certe persone se ne infischiano! Persone: cioè ci sono persone che intendono calpestare deliberatamente le esigenze di altre persone, come la Sig.ra Maria. Direi che quando si scrivono certi commenti occorrerebbe risflettere di più. Qui per questa piccola questione non c'è da togliere niente a nessuno, ma dare un pò a ciascuno. Sì, ci vuole più attenzione alle esigenze dei disabili, concordo, ma chi avverte il problema è liberissimo di farne una battaglia ed una bandiera. C'è spazio per ogni iniziativa cittadina che aiuti TUTTI a vivere meglio. I giochi dei bambini in spiaggia: sul lungomare moltissimi stabilimenti balneari sono attrezzati per i bambini. Qualcuno è infastidito dai cani eventualmente in spiaggia? Nessuno dice che debbano distribuirsi su tutta la spiaggia. Mentre in spiaggia devo ascoltare i cellulari di tutti che suonano, le radio di altri che cantano a squarcia gola, mi è capitato di sentire commenti di persone infastiditi dai bambini maleducati del vicino di ombrellone che sollevano la sabbia o ti lanciano il pallone addosso sotto gli occhi indifferenti dei genitori. Che fare? Vietiamo l'uso di cellulari, radio e persino l'ingresso dei bambini alla spiaggia? Direi di no. O si è più tolleranti o tanto vale ritirarsi su di un'isola deserta.
Roberta 2012-07-29 16:16:06
Dimenticavo: ho scoperto proprio oggi che a Palombina c'è uno stabilimento balneare in cui l'ingresso ai cani è consentito.
Roberta 2012-07-29 16:28:43
Per la spiaggia di MArotta devi fare questo percorso.

Dopo il ponte all'Ipercoop giri alla prima a dx che già sei in territorio di Marotta, c'è un cartello IL GIRASOLE. Segui la strada a sx . in lontananza vedi le vele, una coppia di palazzi a forma di vela. Subito prima c'è la spiaggia con un cartello che la indica. Anche la balneazione è consentita.
Lorenzo Near 2012-07-29 17:22:07
certi commenti suonano talmente stupidi che sembrano scritti da animalisti in incognito per darsi ragione ^^

@mario
>devi capire che a la maggior parte della gente i cani danno fastidio...

a parte che questo è tutto da dimostrare, ma anche fosse vero, se non c'è un reale danno ma soltanto un irrazionale fastidio verso un animale, soltanto un idiota avanzerebbe delle pretese in base ad esso
Daniele 2012-07-29 17:36:00
Allora per par condicio voglio una spiaggia per il cavallo, una per le mucche ed anche una per i serpenti
Ivana 2012-07-29 17:54:51
dobbiamo ricordare a certe persone che se il cane abbaia ,morde,sporca è sempre e solo colpa del padrone maleducato .In altre città dove è concessa la balneazione e hotel per cani ,fino ad ora non c'è stata alcuna notizia che un essere umano sia stato contagiato da alcuna malattia,cosa che può accadere tra persone. Senigaja mezza ebrea mezza canaja vale sempre, chi può fa bene a scegliere altri lidi con Fido.
Federico 2012-07-29 18:57:32
proprio oggi pomeriggio sul lungomare di marina vecchia, tra fratte e marciapiede, dal palapaye sino al nuovo passaggio pedonale, ho avvistato diverse cacate dei vostri cagnolini. Per non parlare di quelle sparse per la città. Non oso immaginare come possano ridurre una spiaggia a loro dedicata questi incivili, maleducati e zozzi. Ribadisco per la precisione che nel mio commento iniziale concludevo avanzando la proposta della spiaggia di sassi del cesano tra le piramidi e la foce del fiume o in alternativa la spiaggia sempre di sassi poco prima di marzocca venendo da senigallia. Mi sembrano un buon compromesso (parcheggi, zone periferiche, sassi e non sabbia cosi la piscia drena meglio) a patto che vengano recintate come le aree al vivere verde e alle saline. Però voi civili ed educati promettete di fare di tutto per civilizzare i vostri colleghi zozzoni.
Shlomo Yehudda 2012-07-29 19:01:34
Come al solito, in Italia manca il senso delle proporzioni , nel senso che le persone oggi devono scontare leggi esasperatamente liberticide per l'eccessivo permissivismo di anni precedenti, in cui non c'era l'obbligo di raccogliere deiezioni nè di tenere il cane al guinzaglio, con conseguenze talvolta spiacevolmente incasinate (penso sopratttutto al tratto di spiaggia libera vicino al porto di ponente che in passato era un ritrovo di cani).
Personalmente reputo che, se legge deve essere, essa dovrebbe valere per tutti i bagnini e per tutte le spiagge libere (ovvero, tutti dovrebbero avere aree attrezzate per i cani), altrimenti si finirebbe per concentrare tantissima gente in un solo tratto di spiaggia o in pochissimi, visto che tutti i cinofili porterebbero lì i propri amici a quattro zampe.
Certo, resterebbe la 'discriminazione' per chi ha come amici serpenti o altri animali meno usuali, ma la legge non è capace di contemplare tutti i casi, e, tra le due, meglio favorire alcuni comportamenti maggioritari che non favorire nulla per una sorta di giustizia all'opposto.
In ultimo, anche per il turismo sarebbe meglio avere spiagge attrezzate perchè molte persone hanno un cane, e se a Senigallia non possono portarlo al mare, magari per le loro vacanze sceglieranno altri lidi.
E, viste le vacche magre, non mi sembra proprio il caso.
Elisa 2012-07-29 20:50:24
Grazie Roberta :) Siamo andati appunto nel pomeriggio e l'abbiamo trovata facilmente!La piccola si è divertita,le cacche sono state raccolte e la spiaggia è rimasta intatta!Sapere di avere una zona dove poter portare i cani per me è stata una bellissima scoperta. I senigalliesi poco tolleranti possono pure rimanere a masticare amaro,sapessero quanto son fastidiosi loro,molto spesso. E,in genere,i poco tolleranti sono anche coloro che,in situazioni analoghe a quelle che biasimano,si comportano poi in maniera scorretta.Senigallia perde molto a livello turistico per questo.Ma vallo a spiegare a certi "concittadini".
pacchiò 2012-07-29 20:52:18
Spendete pure altri fiumi di parole! Date dei prepotenti a chi non apprezza i cani poi in realtà non sapete nemmeno come vi riducete voi quando pretendete portare il cane pure sul tavolo al ristorante stringendo i denti e pronti a litigare con tutto il mondo. Ma per favore! Un pomeriggio di giugno sono stato invitato a passare una giornata al mare in una spiaggia libera di Falconara. Ci sarebbe stata una pace di paradiso se non fosse che di 10 ombrelloni, 8 avevano almeno 1 cane se non 2! Un continuo abbaiare per non parlare pure del doversi guardare bene dove stendere l'asciugamano in un arenile minato da cagate fresche e secche. Credo sinceramente che per ogni proprietario educato di cane ce ne siano altri 3 che meriterebbero vivamente di essere proprio obbligati a mangiare le feci del proprio beniamino! Uno mi è venuto anche vicino a 10cm. con tono minaccioso mentre quella idiota della padrona chiamava da 20mt. CHICCAAAA!!!VIEEENI QUII CHICCAAAAAA!
mirco 2012-07-30 00:50:38
@ Gasparetti, questi sono solo gli ultimissimi in ordine di tempo, poi basta che fai la ricerca su un qualsiasi motore di ricerca e ne vedi a decine:

http://www.lanazione.it/pisa/cronaca/2012/07/29/750831-bimba_anni_morsa_cane_copia.shtml

http://www.palermoreport.it/notizie/turista-francesece-morso-da-un-cane-mentre-passeggiava

http://brescia.corriere.it/brescia/notizie/cronaca/12_giugno_27/bimbo-azzannato-cane-odolo-201785225969.shtml

http://www.scomunicando.it/cronaca-regionale/brolo-un-ragazzo-morso-da-un-cane-sulla-spiaggia-allertati-i-vigili-urbani

e comunque anche se io non sono a favore degli animali in genere, sono del parere che uno spazio a loro riservato come esistono in alcuni parchi, lo farei lo stesso, naturalmente rispettando tutto e tutti.
Ghiro 2012-07-30 05:08:16
Bravi: FRANCESCO GASPARETTI, ELISA,ROBERTA E tutti gli'altri che sono a favore dei cani. Adesso statemi a sentire bene perchè a me mi si è rotti i (...omissis...).
1) Il cane è un essere vivente come tutti noi, siamo noi quelli che siamo piu ignoranti, stupidi e imbranati di loro, loro hanno il diritto di vivere ed esistere quanto noi anzi loro anche di più.
2)quante volte mi capita di incontrare per strada un cane col padrone al guinzaglio e sto per accarezzarlo e il padrone mi dice di non farlo perchè il cane non vuole ma io l'ho sempre fatto e non mi ha mai morso.
3) come dice GASPARETTI non è copla del cane o del padrone se il cane morde un bimbominkia (...omissis...) che gli va a dare fastidio. Io sono molto giovane, non sono sposato e non ho figli e ne compagna pero ho avuto tante storie e ho conosciute tante persone e sapete cosa vi dico : meglio un cane o un gatto di una PERSONA DEL (...omissis...) CHE TI TRADISCONO E FANNO FINTA DI ESSERTI AMICO.
4)Io ormai sono 5 anni che non vado piu al mare e non mi faccio un bagno al mare per quanto possa essere inquinata, sporca DALL'UOMO PERCHE SIETE VOI BESTIE UMANE CHE CI PISCIATE NEL MARE. Quando avevo il cane e lo portavo a spasso e vedevo che il bimbominkia stava per avvicinarsi io mi allontanavo e se si avvicinava ancora lo lasciao e se mi accorgevo che gli sta per dare fastidio io prendevo a schiaffi il ragazzino perchè preferisco un animale a 4 zampe che un umano.
5)più tosto che criticare i cani pensate a tutte le (...omissis...) che stuprano e rapiscono 15enni e 16enni e li costringono alla prostituzione o magari le ammazzano basta vedere i articoli pubblicati su questo tipo di fatti e poi confrontate quelli che un cane ha morso un bimbonikia (...omissis...). lo so che magari non centra niente quello che ho detto con l'argomento ma pensateci e usatelo come paragone chi sa magari anche voi aprirete gli'occhi, sempre che non siete troppo accecati dall'invidia o dall'orgoglio.
6)TUTTE LE SPIAGGE DOVREBBERO ESSERE BALNEABILI AI CANI
7)1 volta in una stagione mi capita di andare al mare con i amici, mia cugina ecc e tutti saranno d'accordo con me che ci si va al mare per prendere un po di sole, rilassarsi, riposarsi ecc ma ora vi chiedo : COME (...omissis...) FA UN ESSERE UMANO A RIPOSARSI COI VOSTRI FIGLI (...omissis...) CHE GIOCANO URLANO CORRONO IN MODO CHE TI RIEMPI GLI'OCCHI DI SABBIA E ALTRE COSE ??
A STO PUNTO SE VOI VOLETE CHE NON PORTO IL MIO CANE SULLA SPIAGGIA ?? BENE NON LO PORTO MA IN CAMBIO VOI DOVETE LASCIARE I BAMBINETTI A CASA E IO LASCIO A CASA IL MIO CANE. Voi potete dire ma non esiste una cosa simile perchè un bambino è un essere umano mentre il cane e solo una bestia feroce,mentre SIAMO NOI LE BESTIE FEROCI.
8) poi l'igiene hahahahahahahah aaaaaooooooooooo a ndo l'avete letta sta berzelletta ?? l'igiene non esiste piu da anni ormai da quando l'uomo a cominciato a pisciare nel mare, a buttare cartacce, e buttare i rifiuti. Io piu tosto abbandonerei mia (moglie) con i figli e baracca e burattini che un cane.
Roberta 2012-07-30 05:24:09
Però tutte le migliaia di cani che in Italia non mordono mai nessuno non fanno notizia. Che facciamo mettiamo al bando i cani perchè qualcuno non sa gestire il suo o qualcuno non custodisce i suoi bambini in presenza di animali sconosciuti? Troppo spesso molti prendono cani anche pagandoli caramente senza aver mai letto unlibro sul loro comportamento e sui loro bisogni, specialmente molossi. Poi è sempre colpa del cane. E poi Mirco, non può parlarci di PAlermo. La realtà del randagismo al Sud Italia è grave ma dipende dalle istituzioni che spesso hanno dirottato i soldi per il contenimento del problema (cioè per sterilizzazioni, microchip e canili) in mille altri rivoli. E' ovvio che trascurare lapresenza di qualche cane randagio significa ritrovarsi in poco tempo centinaia di cani randagi. Al SUd poi è nulla la pratica della sterilizzazione dei cani da parte dei loro proprietari, nonchè il contenimento dei cani di proprietà in recinti. In pratica li lasciano andare in giro a riprodursi non interessandosi delle cucciolate. COsa può succedere in questo modo? Sarebbe meglio parlare con maggiore informazione sul problema altrimenti si rischia di cadere in errori di giudizio.
isabel 2012-07-30 09:34:41
Bravo GHIRO!!!
In Francia sono tantissimi spiagge per i cani, addirittura la dcoccia ecc.
Nessuno disturbano i cani, sono ben educati ecc.
Mi sembra che solo qua sono questi stupidi discussioni!!! I maleducati sono le persone, chi sporcano l'ambiente e buttano tutto in giro. Dove vai si trova sporco, spazzatura, la gente fa merenda al mare e lascia indietro l'immondizia. MA QUESTO. MI SA. E LA NORMALITA!!!!!!!!!!!! Mi sono stancata - BASTA!!!
Roberta 2012-07-30 10:49:28
A proposito del rispetto delle leggi che avrebbe sottolineato la signora dell'articolo (quella che non vuole il cane in spiaggia) , la sig.ra Maria ci fa notare che la stessa lascia il suo ombrellone ben piantato sulla spiaggia LIBERA anche di notte, cosa che come sappiamo non è permesso dalla legge. Alla Sig.ra MAria non importa nulla che si lasci o no l'ombrellone sulla spiaggia. Ma si vede che vanno rispettate solo le leggi che fanno comodo. Il che è ipocrita.
pacchiò 2012-07-30 13:37:49
ognuno si è sfogato come gli pare ma non è stato nessuno capace di rispondere ai miei 2 rispettabili quesiti
Barbara Manzoni 2012-07-30 14:42:43
Ciao a tutti io ho una cagnolina e devo dire che la storia del cane in spiaggia lo ritengo inopportuno io amo il mio cane ma è giusto che ci siano dei limiti è un animale imprevedibile benché l'abbia ben educata raccolgo sempre le sue feci qualche volta a qualche passente benché con il guinzaglio se gli gira male tende a mordicchiare a volte mi sorprendo pure io. Il cane non gliene importa nulla del mare di passeggiare sulla spiaggia basta portarlo 3 volte al giorno a spasso giocare con lui nutrirlo bene dargli affetto e qualche volta correre libero in campagna dove c'è meno rischio di macchine e passanti che potrebbe aggredire. Basta! bisogna rispettare anche chi non ama i cani giustamente non siamo tutti uguali. Non posso dar torto a chi no ha cani, ci vuole un po' di buon senso.e poi a voglia a dire ma i cani sporcano e abbaiono tanto, e molti padroni non puliscono e dicono niente figurati in mare, macchè le piagge sono per esseri umani e ripeto io amo il mio cane ma do dei limiti per buon vivere. bye bye bau bau
Francesco Gasparetti 2012-07-30 14:51:16
@Mirco: io ho detto di citare casi in cui il cane "morde all'improvviso e senza motivo", come ha affermato Federico.
Nel tuo primo link, c'è scritto chiaramente che il morso è avvenuto in circostanze da chiarire, quindi potrebbe rientrare nella casistica dell'improvviso ed immotivato così come in quella del bimbominchia che rompe le balle al cane". Visto che non è specificato, non possiamo saperlo.
Nel secondo link si parla di cani randagi, che non penso rientrino nella casistica dei cani da portare in spiaggia.
Nel terzo caso non si capisce se il bambino entra nella proprietà del vicino, perché in questo caso un cane da guardia può essere addestrato ad aggredire un intruso.
Nel quarto caso il morso non è per nulla immotivato, visto che gli animali impauriti sono molto più aggressivi.
In definitiva su 4 link, solo 1 potrebbe essere valido.
Su 7 milioni di cani censiti all'anagrafe, hai più meno le stesse probabilità di essere morso "all'improvviso e senza motivo" da un cane o di vincere alla lotteria di Capodanno.
Mi ripeto, ma se uno ha una fobia per gli animali, il problema è suo e per risolverlo serve uno psicologo od un psicanalista e comunque non è tenuto ad avvicinarsi ad una ipotetica spiaggia per cani, dove andrebbero solo gli amanti degli animali con i loro amici.
mirco 2012-07-30 14:52:15
@Roberta
Mi sembra che non ho parlato solo di Palermo, ma ho preso varie città Italiane ma tu hai evidenziato solo quello, chiaramente non posso mettere tutti i link che si trovano su internet, ma fai una ricerca e te ne puoi rendere conto
Il fatto che migliaia di cani non mordano le persone e non fa notizia, è un paragone che non sta ne in cielo ne in terra, ci mancherebbe solo quello!!! e come se paragonassi una persona che fà un incidente in macchina con i milioni di conducenti che non li fanno ....anche quello non fa notizia.
Il problema è che quando capitano le cose brutte agli altri ormai è diventata routine e va tutto bene, ma se poco poco veniamo colpiti noi allora ci arrabbiamo.
Io ripeto che, nonostante non nutri simpatia per gli animali in genere, ritengo comunque utile uno spazio anche in spiaggia a loro riservato.
Francesco Gasparetti 2012-07-30 14:53:30
@Pacchiò: tu dove lasci tua moglie o tuo figlio nelle 8-10 ore in cui lavori? Questo non significa che quando torni dal lavoro non li vuoi portare con te al mare od in qualsiasi altro posto.
La seconda domanda non l'ho vista, ma se è dello stesso livello della prima, neanche perdo tempo a rispondere!
Roberta 2012-07-30 15:20:40
Barbara, al tuo cane non piace il mare. Ma a molti altri sì. E ci sono proprietari che vogliono vivere col cane come un membro della famiglia: già devono lasciarlo solo quando lavorano almeno il tempo libero tutti insieme. La cultura italiana invece vede il cane come una cosa molto spesso, che si mette lì, si porta a fare i bisogni senza aspettare che annusi dove vuole perché si ha fretta. Il che non vuol dire che vada bene così. Benne, però un’eventuale spiaggia per loro non sarà affollata se alcuni lo lasceranno a casa. Una ragione in più per dotarsi di 20-30 metri di spiaggia per cani su chilometri.
Roberta 2012-07-30 15:25:44
Per Mirco, anche andare in macchina può essere fatale ma non le bandiamo o non andiamo tutti a piedi.Il problema è che se non conosci una cosa ne puoi avere paura. Sono quattro anni che frequnto canili, ho conosciuto e maneggiato centinaia di cani, ho la tendenza ad accarezzare tutti i cani che incontro se ho il permesso del proprieatrio e non mi ha mai morso nessun cane. Scusami se te lo dico.Ma tu conosci VERAMENTE i cani?
Ludmila Cecchini 2012-07-30 16:06:35
Dio, volendo rimediare all'errore fatto creando molti crudeli esseri umani,ha messo sulla terra i cani, animali stupendi, perchè consolassero gli umani più buoni dei torti subiti dagli umani più cattivi. Non ci credete? Io si, perchè ho avuto nelle mia vita, di 80 anni, diversi cani che mi hanno lasciato solo ricordi dolci e struggenti, mentre non sempre l'umanità incontrata ha lasciato buoni ricordi. Mila
Ivana 2012-07-30 17:39:12
purtroppo la sensibilità è una parola sconosciuta a tan ti,maleducati non sono i cani ma i padroni.
Federico 2012-07-30 19:40:26
Da qualche commento viene fuori un attaccamento morboso al proprio cane. Decisamente patologico. Ci credo che i cani vi vogliono bene e con loro andate d'accordo: gli date da mangiare, li portate a fare i bisogni in giro, e loro vi ricompensano con un sacco di sbavatine e voi vi sentite amati. Troppo facile. Troppo.
Fido 2012-07-30 21:29:48
Bau a tutti sono un cane, ringrazio coloro che mi vogliono bene e che mi amano, perdono coloro che mi disprezzano e non mi amano, se non ci credete ora lo farete quando istintivamente vi salverò la vita (magari perché vi ritrovate in difficoltà al mare), se dovessi pensarci su però non so se vi salverei, in realtà voi uomini state distruggendo il pianeta in cui vivete voi e altre forme di vita senzienti, dominate, distruggete e torturate altri esseri viventi senza troppi ripensamenti, magari non parlo la vostra lingua, ma quello che vedo in giro è molto chiaro, con quale diritto pensate che il pianeta sia di vostra proprietà? (RISPONDETE A QUESTA DI DOMANDA!!!). E' vero l'atteggiamento di alcuni miei simili è imprevedibile, è aggressivo ed arrogante, a volte anche violento, perché istintivamente si fidano di quello che gli viene insegnato dal loro padrone, ma non credo che tra voi esseri umani sia tanto differente...criminali=cani violenti; zingari=cani randagi; persone che prendono a calci per gioco gatti, cani, ecc...= ???FORSE SIETE PIU' MALEDUCATI VOI???...Un'altra cosa, se gli uomini cagassero e pisciassero in giro piuttosto che inquinare irrimediabilmente la natura e l'aria per soddisfare alcuni vostri vizi, forse il pianeta sarebbe più pulito e vivibile, quindi non credo proprio che siamo noi gli ZOZZONI!!! Io comunque, come tanti altri miei simili, voglio soltanto essere libero di andare in riva al mare, perché non penso che il mare l'abbia creato l'uomo, è un ambiente naturale dove tutti hanno il diritto di andare...(Tradotto con Google)
mario 2012-07-31 10:09:54
ammetto di aver fatto un commento duro e un po' ridicolo, ma non quanto quelli che ho letto adesso che seriamente mi fanno dubitare sempre più della gente che tratta gli animali come persone. Poi ovviamente c'è gente che è capace di ragionare come Barbara che capisce che ad un cane non piace la spiaggia, non sa manco sa sia un spiaggia, a lui pasta essere portato in giro a fare quattro cagate e stop. e non ditemi che non è vero. dato che un cane è difficile che possa piacergli la spiaggia quando non saprà neanche distinguere il mare dalla vasca (vi ricordo che gli animali in generale non sanno neanche distinguersi allo specchio, non hanno coscienza di se stessi in quanto esseri viventi). Quindi per favore, basta con ste cazzate.

Il fatto vero è proprio è che gli animalisti da quattro soldi quando vogliono una mano si prendono tutto il braccio. Non siete in grado di capire che la vostra libertà e sopratutto quella del vostro cane finisce quando inizia quella degli altri.
Gesu 2012-07-31 13:36:52
Mario e Barbara, come fate ad affermare con tanta sicurezza che ai cani non importa andare al mare? Per favore illuminatemi...possibilmente in italiano però (la "B" e la "P" sono abbastanza distanti sulla tastiera e un pò più di punteggiatura faciliterebbe la lettura e la comprensione di ciò che volete esprimere...Secondo me avete un pensiero abbastanza egoista ed egocentrico, io comincio a dubitare della vostra intelligenza, nel senso che secondo me non studiate a fondo un argomento quando vi si presenta un contenzioso, voi veramente credete che ad un cane basta fare 4 passi e 4 cagate e stop? Lasciando perdere ciò che hanno scritto molti comportamentalisti (gente che studia i comportamenti dei cani/animali), è abbastanza guardare come reagiscono certi cani a determinati eventi per capire se sono felici, se sono nervosi o se "non sanno manco cos'è" (es. gli metti davanti un libro aberto e distolgono lo sguardo = non sanno manco cos'è; una persona comincia a tirargli la coda o si avvicina in maniera troppo "aggressiva" e comincia ad abbaiare = sono nervosi; li porti in spiaggia e corronno, si buttano in acqua, nuotano = sono felici...Secondo me è più logico pensarla così...). Alla fine se il vostro livello massimo di intelligenza è veramente quello che avete espresso fino ad ora, dubito che riusciate a capire quanto ho scritto, come si dice...Beata ignoranza!
P.S. @FIDO il tuo intervento è a dir poco geniale!
mario 2012-07-31 15:08:30
intanto prima di dare dell'ignorante sarà meglio farsi un esame di coscienza, perché gli insulti arrivano sempre quando mancano le argomentazioni a sostegno della propria tesi.
Il fatto è che anche lei è egoista, per il semplice motivo che pensa solo ai tuoi bisogni e non tiri fuori la solita scusa dei bisogni del cane, che lui non credo necessiti assolutamente del mare. I bisogni del suo cane sono indotti da lei: siccome vuole andare al mare, allora automaticamente anche il suo cane ci vuole andare. Il cane è felice anche al parco, anche il mezzo al nulla, e non dica che se non va al mare si mette a piangere, suvvia.
Credo che qui l'egocentrico sia più lei, che crede che il mondo deve girare attorno a voi ed ai vostri animali che poveretti, soffrono perché non possono andare sulla spiaggia.
Padrone di Fido 2012-07-31 18:23:09
Grazie Gesu, alla fine è semplice realtà, come dice lei, credo che il Sig. Mario non abbia compreso ciò che lei ha (senza aver offeso nessuno) scritto...Sig. Mario, non per difendere, ma solo per mettere i puntini sulle "i", rileggendo bene ciò che ha scritto "Gesu", sembra che non abbia dato dell'ignorante a nessuno, ha solo espresso la poca intelligenza da parte vostra (specificando il significato di tale termine) nell'affrontare un argomento che non si conosce...Mi sembra che le stesse argomentazioni le stia tirando fuori lei, "Gesu" ha avanzato invece un'argomentazione logica sulla quale, a mio avviso, bisognerebbe almeno ragionarci un pochino...Il "delirio" che lei scrive dopo, oltre a non trovare riscontro in quello che scrive "Gesu" (egoista perché pensa a difendere la libertà di altre vite?!?...Non credo abbia mai scritto di avere un cane, anche se probabilmente ne avrà uno o lo avrà avuto o ancora semplicemente li avrà "studiati", ma il punto è che non l'ha usato per esprimere il suo pensiero), è assolutamente reversibile, nel senso che anche lei si diverte in altri luoghi e non ha bisogno di andare al mare, però forse, quando ci va, ha la possibilità di usufruirne divertendosi, rilassandosi, ecc...Infine una persona egocentrica è una persona che che ha la Tendenza a considerare il proprio modo di essere, di sentire e di giudicare come l'unico possibile e valido in assoluto, ovvero, come sta facendo lei, provi a rileggere il commento di "Gesu" e il suo, si accorgerà di una piccola differenza di espressione. Volevo rispondere anche alla sua ultima frase, io penso che qui si stia parlando di "libertà" per tutti, di condivisione legittima (e qui perché non risponde alla domanda del "mio cane"?) in maniera educata di spazi comuni, nessuno dice che il cane soffre se non va al mare (casi terapeutici a parte), ma solo che potrebbe usufruirne anche lui in tutti gli aspetti positivi come forse ne usufruisce lei...E' possibile che nessuno ci arriva, come fa a dare dell'egoista a gente che difende una convivenza di 2 razze diverse di animali?
niccolò 2012-08-07 11:41:56
scusate ma la spiaggia di marotta dove si trova?
Claudio 2012-08-15 18:57:56
@niccolò la spiaggia dei cani a marotta è prima del residence a forma di Vele (bianco). Ti avverto si tratta di 20 metri in tutto
@a chi non vuole spiaggie per cani
Mai sentito parlare di bene comune ? l'acqua è un bene comune, la terra anche, il mare, l'aria.
Tutti gli uomini, gli animali, le piante hanno diritto di usare i beni comuni. Che poi l'economia consenta ad alcuni di averne un maggior utilizzo (si chiamano per l'appunto "concessioni") non significa che quello è l'unico utilizzo che se ne può fare.
Veniamo al contendere, animali in spiaggia si o no, visto che 10 milioni di Italiani hanno un animale domestico, visto che le spiaggie sono un bene comune direi che quei 10 milioni di italiani hanno il diritto di poter accedere con i loro animali così come gli altri han diritto di accedere con i loro bambini chiassosi, le radio a tutto volume i telefoni, le sdraie gli ombrelloni e quant'altro si portano dieto. Non si chiede di poter accedere ovunque, ma almeno in una parte di quelle spiaggie "libere" che ancora resistono . (ma come si può definirle libere se chi ha un animale non vi può accedere ?)
@chi ha un animale
Sicuramente anche noi che abbiamo un animale dobbiamo capire di più le ragioni degli altri, ci sono persone che hanno paura folle di alcuni animali, e non possiamo pretendere che superino le loro paure per far piacere al nostro fido.
marristella 2013-01-29 17:25:13
E inutile creare delle spiagge per cani .Io ne ho viste più di una in varie località di mare e sono di una tristezza. inanzi tutto devono stare legati vicino all'ombrellone ,non possono passeggiare in riva al mare e assolutamente entrare in acqua.IO preferisco lasciarlo in albergo o casa . La proposta che farei e di lasciarli entrrare in spiaggia e nel mare di prima mattina quando le spiagge sono deserte ,liberi di correre e di bagnarsi . poi è giusto che rimangano fuori dalle spiagge .
roberta 2013-06-21 12:44:54
Ok è passato un anno dalla pubblicazione del post ma vedo che il problema continua ad essere sentito. L'ignoranza purtroppo è inutile combatterla così come cercare di convincere chi non vuole essere convinto che un cane non è un essere immondo portatore di chissà quali malattie e forse ci si dimentica che anche noi siamo animali (apparteniamo al genere Primati come le scimmie) e trasmettiamo a nostra volta virus e batteri ai cani. Figuriamoci se un umano adulto o bambino che sia non ha MAI fatto pipì in mare! I cani che vivono in casa sono ampiamente controllati e vaccinati con un piano antiparassitario che tiene lontano ogni tipo di insetto dannoso...nessuno tiene in casa un cane su cui scorrazzino pulci e zecche e tantomeno lo porta in vacanza! In mare i pesci non eliminano le loro scorie? gli uccelli? e allora finiamola con questi discorsi di igiene! Io vivo con il mio cane e lo porto ovunque anche in spiaggia! Che dire...a me danno fastidio i bambini eppure figli ne ho 2 che ho educato a non essere invasivi e schiamazzanti, peccato che la maggior parte non siano così, urlando e sollevando sabbia correndo ovunque quindi che faccio? Vado in una spiaggia possibilmente lontano dai nuclei famigliari. E' comunque sempre una questione di educazione e senso civico. La spiaggia di Marotta è davvero piccolinae per di più con pietre e non sabbia ma va bene lo stesso...avendo casa lì noi ci portiamo il nostro levriero quando non fa troppo caldo in modo che possa bagnarsi un pò, il resto del tempo rimane in casa al fresco e noi al bagno sotto casa
Gabri maniero 2013-08-14 00:43:40
Io vieterei l accesso a molte persone che se la tirano è fanno molto più schifo dei cani
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura