SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Round and Sound Festival 2012

Il Sindaco a Roma con l’ANCI nazionale per protestare contro la spending review

Mangialardi: "I comuni virtuosi come il nostro non devono subire tagli"

1.402 Letture
commenti
Maurizio Mangialardi

Il Sindaco di Senigallia, Maurizio Mangialardi, ha partecipato nella mattina del 24 luglio alla manifestazione promossa dall’ANCI per protestare contro gli ulteriori tagli agli enti locali imposti dal decreto della cosiddetta “spending review”. Insieme a molti altri primi cittadini italiani, Mangialardi si è ritrovato in piazza Andrea della Valle, vicino al Senato, per presentare al Parlamento le ragioni delle proteste che gli amministratori locali del nostro Paese hanno avanzato contro gli ultimi provvedimenti promossi dal Governo Nazionale.

È stato un vero e proprio grido di dolore – ha dichiarato il Sindaco – lanciato da quelle Istituzioni che si trovano più a contatto con i problemi dei cittadini e con la forza della crisi, e che per questo non si rassegnano a scelte che penalizzano sempre gli Enti Locali e quindi i servizi essenziali erogati alla popolazione.

Tra l’altro, è profondamente ingiusta la logica dei tagli lineari su cui si fonda la spending review, poiché non tiene conto affatto di quei Comuni virtuosi, come appunto Senigallia, che hanno già affrontato con successo le questioni della razionalizzazione delle spese per il personale e per i servizi.

L’impressione generale – ha osservato Mangialardi – è che di fronte a un incendio così grande come quello divampato, qualcuno, invece di spegnerlo, rischi soltanto di farlo propagare a tutta la popolazione attraverso i tagli decretati agli enti locali.

Questo non può e non deve succedere, perché solo attraverso la funzione dei Comuni e degli Enti Locali possiamo tentare di arginare gli effetti devastanti della crisi economica.

Ed è ormai evidente a tutti che si tratta di una crisi profonda, troppo a lungo negata dal precedente Governo nazionale, e destinata purtroppo ad accentuarsi con gravi ripercussioni anche nella nostra comunità locale.

Le scelte operate nel vano tentativo di far fronte all’emergenza – ha aggiunto il Sindaco – hanno fortemente danneggiato i Comuni.

L’IMU, ad esempio, ha imposto agli Enti Locali di diventare esattori per conto dello Stato, ma nulla resterà ai Comuni delle entrate derivanti dall’applicazione della nuova imposta.

Inoltre, al taglio dei trasferimenti statali destinati a Senigallia (6 milioni di euro per il 2012) si aggiungono gli effetti negativi del patto di stabilità, che determinano l’impossibilità di effettuare pagamenti e quindi di corrispondere quanto dovuto alle imprese che realizzano opere pubbliche, anche se teoricamente si avrebbero le risorse per farlo.

In questo scenario così assurdo, se non fosse tanto drammatico, le scelte operate dalla nostra Amministrazione Comunale – conclude Mangialardi – sono state chiare e coerenti: per quanto riguarda l’IMU, abbiamo voluto proteggere nella misura più ampia possibile le prime case e gli immobili destinati all’esercizio di un’attività economica, evitando così di colpire ulteriormente chi già soffre in maniera pesante gli effetti della crisi; e i proventi dell’imposta di soggiorno, determinata in misura ridotta, saranno da noi reinvestiti interamente nell’ulteriore qualificazione della nostra offerta turistica, rendendo Senigallia sempre più attraente e competitiva.

Cercheremo insomma di far fronte all’emergenza, incrementando ulteriormente le già notevoli risorse che impieghiamo nel sociale, poiché il nostro principale impegno resta quello di stare vicino ai nostri cittadini in un momento così difficile, utilizzando a tale scopo ogni nostra energia e risorsa.”

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura