SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia, Monachesi replica a Paradisi: “Io protetto dalla casta? Risibile”

Il titolare del Piccolo Lido interviene sulle polemiche mosse dal consigliere del Coordinamento Civico

2.962 Letture
commenti
Il presidente del Consiglio Comunale Enzo Monachesi

E’ un concetto risibile che io sia protetto dalla casta. E soprattutto serve chiarezza, non fare i minestroni ad arte“. Sulle polemiche in merito alla sospensione che ha colpito il noto locale “Mascalzone” di Senigallia, alle accuse mosse dal consigliere comunale Roberto Paradisi, arriva netta la replica di Enzo Monachesi.

Titolare dello stabilimento balneare “Il Piccolo Lido” con cui il locale è consorziato assieme ai Bagni Bruna, Monachesi tiene a precisare che “qui non c’è nessun furbetto, perché tutto è stato fatto secondo le leggi: io sono un imprenditore balneare a tutto tondo e cerco solo di dare la migliore risposta ai miei clienti. Dopo la sera che è costata al Mascalzone la sospensione dell’attività musicale, il Piccolo Lido ha organizzato una serata come tante altre, come negli passati. Visto che la legge equipara gli stabilimenti balneari alle altre attività commerciali, senza più i limiti di tre feste a stagione e con orari adeguati, perché pensare che ci sia qualcosa di strano?

Ma sulla protezione della casta che Paradisi avrebbe chiamato in causa, Monachesi è netto nel giudicarla un’idea “risibile“: “E’ rinomato che io sia il più controllato e il più multato di tutta la riviera. Qui i Vigili urbani hanno controllato ogni singolo granello di sabbia. Anzi, lo scorso anno, ricevetti un controllo durante la notte di ferragosto, un atto che io giudicai di killer aggio perché volevano far chiudere tutto per effettuare dei controlli. Quindi sul fatto che qui ci siano controlli non c’è proprio da discutere“.

La questione dei decibel troppo alti sul lungomare e in centro storico era saltata fuori già nei giorni scorsi quando, in occasione della festa della musica si sono verificati alcuni problemi tra residenti e musicisti. E nella polemica erano poi entrati esponenti politici.
Su questo punto, Monachesi sostiene che “siamo tutti vittime del successo di Senigallia. La nostra è ora una città di punta, mentre fino a pochi anni fa ci si lamentava del contrario. Certo bisogna regolare la macchina eliminando quei problemi per residenti e turisti, ma ora possiamo dire di essere in grado di intercettare flussi al contrario di molte altre città delle Marche e della Romagna“.

E per far questo la soluzione, lo strumento – o la bacchetta magica se si può chiamarla così – è quello dei consorzi, dove più soggetti si mettono insieme per cercare di fornire un servizio sempre migliore, con responsabilità per tutti e senza frizioni, come invece è avvenuto finora. Ad esempio la pulizia, la sicurezza, il divertimento e i controlli. Ognuno fa la sua parte, secondo Monachesi, che sottolinea come questo successo della città sia anche positivo dal lato occupazionale.

E contro i minestroni conclude: “Non è possibile che il leit motiv dell’estate siano i piccoli problemi, di fronte ad una crisi che le altre città avvertono fortemente. Tutti lavoriamo dentro le regole e speriamo nel successo della città intera. Senza bisogno di attacchi in cui si fa commistione di argomenti e ruoli ad arte per confondere e non dire nulla. A chi grida sempre ‘Al lupo! Al lupo!’, poi nessuno crede più“.

Commenti
Ci sono 3 commenti
Marcello Liverani
Marcello Liverani 2012-07-09 01:36:18
La coerenza non è nell'essere di Monachesi visto che una volta era amico ed alleato di Paradisi e andava contro l'Angeloni. Oggi tutto è cambiato, Monachesi si ritrova con la maggioranza e Presidente del Consiglio, ha perso l'amicizia di Paradisi e viaggia verso nuovi "lidi". Cosa non si farebbe per un pochino di potere. Ammette anche candidamente di essere il più multato, ma forse dovrebbe riflettere un momentino ed essere più ligio alle regole visto che rappresenta le istituzioni (sic!), ma anche qui si sa, a parole siamo tutti bravi, ma nei fatti no. Quindi se è il più mltato bene fanno i Vigili a controllare, che lo facessero ogni "nano secondo"! "Atto di killeraggio" ebbe a definire l'intervento dei Vigili Urbani a ferragosto della scorsa estate, ovvio era toccato a lui, e se sono intervenuti ci sarà pure stato un motivo, o no? "Siamo tutti vitteme del successo di Senigallia", ma quale? Non certo quello turistico che viene sbandierato, ma che alla fine dei conti rimane sempre impostato sulle 4 feste tradizionali e nulla più. Anche la notte bianca di quest'anno sarà impoverita dalla logica della "incapicità di gestire" eventi e quanto altro: niente più spettacolo davanti alla Rotonda, e che messuno provi a lamentarsi perchè gli verrà detto che non ci sono i soldi, e non certo che non sanno gestirli. Questa è la nostra amministrazione signori e signore.
Tommaso Bucci 2012-07-09 01:41:05
Io non ho insimpatia né Paradisi né Monachesi né tutti quellic he hanno il vizio un po' di esporsi troppo e questi battie ribatti quando devo mettermi a leggere al cronaca del posto sono solo una sconceria rispetto a tutti i problemi che ci sono, lenpersone in questione ripeto che sono ecrtamente esuberanti e fanno capo a tradizioni politiche per così dire che soggettivamente dtestoe non ci posso fare nulla, se non reclamare un po' di sobrietà ,a absket per esempio, nessunob è onnipotente e super personaggio, con 65 voti poi... Trattasi di persona che si opponeva strenuamente all'amministrazione precedente difendendo la sua categoria, allora fatevela un po' finita tutti se non lo avete capito perché moralemente è meglio, nbon c'è chi può e chi non può, foss eper me dovreste starvene fuori dal consiglio comunale ,riguardo a Roberto Paradisi, i suoi voti hanno sfumatura politica e null'altro, non sono particolaristici, ma, mi pare che sia poco importante essre e fatemi il favore a me residente a Senigallia di fare basta anche se un cane labrador oltrepassa il muretto al torneo di Berach Enza Monachesi la città è piccola non potete ostentare potenza perché io la intepreto così con questi comunicati.Vero è che contano sempre e solo interessi di categoria e non consociativi, tanto si amamzzano gli animali per viziarsi lo stomaco e non ha alcuna giustificazione qusto mio pensiero su cui non ci sarebbe nulla da dire anziché pubbliare riferimeni bibliografici che lasciano il tempo che trovano come mi è capitato in passato e afre riferimento all'orario in cui scrivo il commeto... Io ho proprio abbandonato l'arenile di levante e se posso vado oltre il cesano non mi sembra comuqneu temperato, da empra stare al mare e solo in Italia è pieno di costruzioni ovnque.Non leggo nenmmeno l'articolo, sono e mi manifesto verbalmente a seconda di coem mi si rende, dopo questi qua li rincontro er strada, beh', limitatevi ad esporvi non come fate di norma se c'è da dirmi qalcosa e fate basta soprattutto perché sarebbe giusto di proprio libero arbitrio.Quanto ancora?!?!?!
ELLEPI 2012-07-09 11:14:43
Caro Marcello Liverani, ieri Monachesi era alleato con Paradisi contro l'Angeloni e oggi Monachesi si ritrova con la maggioranza e Presidente del consiglio viaggiando verso nuovi "lidi"?
Alla luce di quanto sta venendo fuori e ricordando quando il Monachesi passò ad appoggiare la maggioranza allora potremmo avere un'idea più chiara.
Ammette di essere il più multato e controllato adombrando il "fumus persecutionis" e questo mi ricorda qualcuno che tra Roma e Milano denunciava di essere torturato dalla magistratura e urlava di continuo contro la magistratura comunista.
E fa ancora più impressione che negli uffici romani del suo partito nessuno sia ancora intervenuto per fermare chi di certo, almeno questo è il mio auspicio, sta causando un sempre crescente sentimento contrario verso la casta locale facendo perdere voti, per quanto già pochi furono le preferenze del Monachesi( circa 76) ma che gli permisero comunque di raggiungere così tanta responsabilità alla presidenza del consiglio comunale.
E fa anche impressione che il primo cittadino non abbia ancora risposto alla lettera di Mariangela Paradisi. L'arroganza del potere non ha più alcun limite
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura