SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Onoranze Funebri F.lli Costantini

Senigallia: “la sfera pubblica”, patrimonio da riformare ma comunque da difendere

Il primo incontro della Rassegna di Storia ha posto l'attenzione su una tematica particolarmente attuale

Palazzo del Duca a Senigallia

Il primo incontro dell’ottava edizione della Rassegna di Storia Contemporanea promossa dal Centro Mazziniano di Senigallia, ha voluto riflettere giovedì 28 giugno su un tema particolarmente attuale.


A Palazzo Del Duca, nell’insolito (causa partita dell’Italia) orario delle 18.30, è stato infatti presentato dagli autori Giovanni Di Cosimo e Luca Lanzalaco (giuristi e docenti presso l’Università di Macerata) e dal ricercatore Andrea Prontera, il volume “Riscoprire la sfera pubblica”.

E’ giusto continuare a ridimensionare la sfera pubblica e a tagliare gli enti locali? E le cosiddette “eccellenze” private sanno davvero offrire dei servizi migliori? E, ancora, è vero che il settore pubblico – divenuto nel linguaggio corrente sinonimo di inefficienza, disfunzionalità e lentezza – non possa essere riformato e migliorato?: queste sono soltanto alcune delle domande sulle quali gli autori hanno provato a dare delle risposte.

“Si sta ormai da tempo andando in una direzione ben precisa” , ha constatato Di Cosimo, “quella cioè di una progressiva denigrazione della sfera pubblica a vantaggio di quella privata. Accade nell’economia, ma pure nei diritti e nella cultura. E’ un dato di fatto difficilmente contestabile, indipendentemente dai punti di vista di ognuno”.

Lanzalaco invece ha posto l’attenzione sulle possibili soluzioni: “che il pubblico spesso non funzioni bene è assodato, ma non è il pensiero unico consistente nel delegare tutto al privato la soluzione per migliorare le cose. Ci sono settori che devono restare pubblici, perché pubblico è anche sinomimo di inclusività mentre privato lo è di esclusività”.

I successivi appuntamenti della Rassegna saranno il 5 luglio (ore 21.30) con il colonnello Antonino Zarcone, capo dell’Ufficio Storico dell’Esercito Italiano, che parlerà del volume “L’Italia e la guerra di Libia”, e giovedì 12 luglio (stesso orario) quando il sindaco di Forlì, Roberto Balzani, tratterà del suo ultimo libro, “Cinque anni di solitudine. Memorie inutili di un sindaco”, una testimonianza sulla sua attività di primo cittadino del capoluogo romagnolo.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura