SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Anconanotizie.it

Vivi Corinaldo punta tutto sulla partecipazione e sul territorio

Morganti: "Migliorare il luogo in cui si vive". Venerdì 13 la presentazione del programma

1.824 Letture
commenti
I componenti della lista civica Vivi Corinaldo

Oggi più che mai, i cittadini e le famiglie hanno bisogno di puntare diritto, con decisione, chiarezza e senza tentennamenti di sorta, al cuore dei problemi e di risolverli“. Cesare Morganti, candidato a sindaco di Vivi Corinaldo, e Daniele Aucone, portavoce del movimento, sciolgono la riserva sul programma Amministrativo che sarà presentato (assieme ai 10 che compongono lista) venerdì 13 alle 21 nella sala “A.Ciani” del palazzo comunale.

E non a caso sulla prima pagina programma compaiono i quattro cardini della proposta del movimento che sostiene Cesare Morganti a sindaco.
Ribadito dunque il si alla valorizzazione delle bellezze del territorio corinaldese, no decisi e motivati alla Turbogas, al cattivo odore dell’impianto di compostaggio del Cir 33 e no all’elettrodotto aereo Fano-Teramo.

Al primo capitolo la partecipazione.
Cesare Morganti, candidato a sindaco per Vivi CorinaldoIl Comune è oggi l’Istituzione più vicina al cittadino – afferma il candidato Cesare Morganti – il luogo per eccellenza dove si realizza il coinvolgimento e la crescita sociale, culturale ed economica dell’intera Comunità. Ognuno di noi, quotidianamente, è coinvolto nelle vicende amministrative della propria città e pertanto matura una forte consapevolezza a voler partecipare direttamente, anche con il proprio voto, a contribuire al miglioramento della qualità della vita del proprio comune“.

Non mancherà dunque, come avvenuto sino ad oggi, un dialogo costante dell’Amministrazione con la cittadinanza. Corinaldesi che tramite gli Uffici ed i media hanno avuto la possibilità di “frequentare” il palazzo comunale pur non mettendovi piede. “La disponibilità degli amministratori e la delega specifica alle Contrade e all’Attuazione del Programma sono l’inizio di un serio coinvolgimento dei cittadini“.
Obiettivo facilmente realizzabile per proseguire su tale strada e già previsto dallo Statuto: il Consiglio Comunale Aperto. “Un momento nel quale confrontarsi – interviene Daniele Aucone – direttamente con tutti e condividere le criticità, i suggerimenti spontanei dei cittadini e delle associazioni“. Continuità nella consapevolezza di aver fatto in questi anni un buon lavoro. “Errori di valutazione e di programmazione possono essere capitati, siamo esseri umani e nessuno è perfetto. L’importante è avere l’umiltà di ammetterlo. Un programma semplice, sintetico e realizzabile, che ci impegna a concretizzare un progetto per un Comune di qualità e del vivere bene“.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura