SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Eccellenza, la Vigor Senigallia travolta dalla Jesina

Al Carotti di Jesi, i padroni di casa vincono 4-1. Per La Vigor, salvezza sempre più distante

1.685 Letture
commenti

Azione di gioco della Vigor SenigalliaLa “classica” Jesina-Vigor finisce 4-1. Senigalliesi che passano in vantaggio al 26’ con Pesaresi, ma per i rossoblu l’illusione dei 3 punti dura ben poco. I padroni di casa reagiscono e dopo la prima frazione di gioco sono già sul 3-1. Nella ripresa c’è spazio anche per la rete del definitivo 4-1. Nel prossimo turno, la Vigor se la vedrà al Bianchelli col Tolentino.

Parte bene la Vigor. Il 5-3-2 proposto da coach Favi, con Nataloni e Guerra a spingere sulle corsie laterali, sembra dar incisività al gioco. Al 14’ prima opportunità rossoblu con Smerilli: il fantasista vigorino raccoglie un tiro-cross del compagno Caprini, si gira e tira, ma Niosi è pronto a deviare in corner.

Al 26’ vantaggio Vigor. Ancora Smerilli protagonista: dalla sinistra disegna un assist perfetto per il compagno Pesaresi che, ben piazzato sul secondo palo, non ha difficoltà ad insaccare.

La Jesina non demorde e reagisce
guidata da Marcoaldi. Al 31’, quest’ultimo si guadagna una punizione dal limite, causata dal fallo di mani di Giorgini. È lo stesso bomber biancorosso ad incaricarsi della battuta e il suo tiro, complice una barriera e un Petrini non troppo attenti, finisce in rete per il momentaneo 1-1.

Vigor che sembra innervosirsi. Passano infatti 4’ e il signor Montanari di Ancona decreta un penalty in favore dei leoncelli per un fallo di Guerra ai danni di Bediako. Dagli 11 metri, Gabrielloni sigla il 2-1 con un “cucchiaio”.
La Jesina sembra non fermarsi più: al 46’, su una palla vagante in area rossoblu, Gabrielloni arriva per primo e supera Petrini. Doppietta personale per lui e 3-1 Jesina dopo la prima parte di gara.

Nella ripresa, prima del definitivo 4-1, ci sono da annoverare un’occasione per parte, rispettivamente con Bediako al 6’ e con Smerilli al 9’.
Il poker biancorosso arriva all’11’: sprint del solito Bediako, palla per Marcoaldi che segna e realizza anche lui una doppietta.
Da qui al termine del match non succede praticamente nulla.

Vigor ancora penultima con 37 punti e salvezza, dunque, sempre più distante.
Dalle interviste post-partita, la società rossoblu ha dichiarato di credere ancora nei play-out.

Il prossimo impegno per i ragazzi di mister Favi sarà domenica 25 aprile in casa contro Tolentino.

Risultati 37° giornata

Castelfrettese-Grottamare 3-1
Cingolana-Piano San Lazzaro 1-1
Fortitudo-Urbania 0-1
Fulgor Maceratese-Montegranaro 2-1
Jesina-Vigor Senigallia 4-1
Montegiorgio-Vis Macerata 1-1
Osimana-Vis Pesaro 1-1
Sambenedettese-Biagio Nazzaro 5-0
Tolentino-Real Metauro 4-2
Urbino-Fermana 2-2

Classifica

Sambenedettese 78
Piano San Lazzaro, Urbania 63
Jesina, Tolentino 59
Real Metauro 58
Fermana 56
Montegranaro 50
Fortitudo 48
Cingolana 47
Fulgor Maceratese, Grottamare 46
Vis Pesaro 45
Castelfrettese, Biagio Nazzaro 42
Montegiorgio, Urbino 41
Osimana 38
Vigor Senigallia 37
Vis Macerata 23

Prossimo turno (25 aprile)

Biagio Nazzaro-Osimana
Fermana-Montegiorgio
Grottamare-Urbino
Montegranaro-Fortitudo
Piano San Lazzaro-Fulgor Maceratese
Real Metauro-Cingolana
Urbania-Sambenedettese
Vigor Senigallia-Tolentino
Vis Macerata-Jesina
Vis Pesaro-Castelfrettese

di Andrea Marcellini

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura